Scandal 4/ Anticipazioni puntate 20 e 13 febbraio 2015 dal titolo “Like father, like daughter”

- La Redazione

Questa sera, venerdì 13 febbraio 2015, alle 21.55 su Fox Crime va in onda il terzo episodio della quarta stagione della serie “Scandal”, dal titolo “In prima linea”

scandal-cast-R439
Scandal 5

Nel quarto episodio della quarta stagione di Scandal dal titolo “Like father, like daughter” vedremo Fitz chiedere a olivia di risolvere una situazione che potrebbe danneggiare irrimediabilmente la reputazione della famiglia Grant. Nel frattempo, Huck e Quinn ri renderanno conto che dietro al caso di Catherine  c’è molto di più di quello che pensavano e Rowan inviterà un suo vecchio amico a fare il lavoro sporco. 

Nel video promo di “Inside the bubble”, il terzo episodio della quarta stagione di Scandal in onda questa sera 13 febbraio 2015 alle 21.55 su Fox Crime, scopriamo che la lussuria può portare le persone a fare cose davvero pazzesche. Cyrus farà un incontro inaspettato durante una colazione di lavoro e jakes userà i suoi contatti per trovare delle risposte, nel frattempo Mellie si ritroverà ossessionata da una notizia di carattere nazionale. Cliccate qui per vedere il promo di Scandal 4×03 “Inside the bubble”

Questa sera, venerdì 13 febbraio, alle 21.55 su Fox Crime va in onda il terzo episodio della quarta stagione di “Scandal“. Prima di scoprire le anticipazioni di “In prima linea”, rivedaimo quanto successo settimana scorsa. Olivia (Kerry Washington) e Jake (Scott Foley) stanno facendo jogging nel parco quando si accorgono che Cyrus (Jeff Perry) è seduto su una panchina in attesa. Luomo propone a Olivia di tornare a lavorare per il Governo degli USA ma, siccome lei rifiuta, le fa notare che dal suo conto in banca risulta il versamento di un ingente somma di denaro da parte della Casa Bianca e la minaccia di riferire allIRS che continua a struggersi per il Presidente (Tony Goldwyn). Lincarico prevede che lei convinca una coppia di eroi militari, James (Josh Randall) e Lisa (Mary McCormack) Elliot, a partecipare come ospiti donore al discorso che il Presidente terrà lindomani sullo Stato dellUnione, agendo così da testimonianze viventi del suo interesse per il controllo delle armi. Non avendo alternative, Olivia si imbarca su un volo per il New Mexico, dove vivono i due eroi, per scoprire cosa impedisce loro di presenziare alla cerimonia.

Arrivata a casa Elliot, Olivia scopre che la ragione per cui hanno perso ben due voli diretti a Washington è che il loro matrimonio è in crisi e i due non fanno altro che litigare, rinfacciandosi lun laltro le esperienze che li hanno fatti amare dai cittadini degli USA: lui è un ex soldato che è stato prigioniero di guerra dei Talebani subendo due anni di torture; lei invece è rimasta paralizzata dopo aver ricevuto un colpo di pistola alla schiena mentre cercava di salvare dei bambini durante una sparatoria. A Washington anche Fitz, Cyrus e Abby (Darby Stanchfield) hanno la loro bella gatta da pelare quando i media diffondono delle foto in cui viene mostrata Mellie (Bellamy Young) mentre si ingozza di patatine seduta sulla tomba del figlio e lopinione pubblica comincia a temere per la salute mentale della First Lady. Fitz vorrebbe che Mellie partecipasse alla cerimonia per smentire le voci di una sua presunta pazzia e anche Cyrus tenta di convincerla a presenziare parlandole del suo lutto per la morte del marito e del suo cuore spezzato ma Mellie sostiene che la perdita di un figlio sia più grave e che non parteciperà solo per fare un piacere a Fitz recitando la parte della moglie devota e sorridente al suo fianco.

Abby aiuta David (Joshua Malina) a prepararsi per laudizione di conferma al Senato per il posto di Procuratore Generale e il colloquio il giorno seguente sembra andare piuttosto bene tuttavia Elizabeth (Portia De Rossi), che non era daccordo sin dallinizio con la scelta di un procuratore democratico da parte di un presidente repubblicano, rivela a Cyrus che su David pendono della accuse di violenza domestica e gli suggerisce di spingere David a rifiutare la nomina. Cyrus sminuisce la gravità dellaccusa davanti a Elizabeth però si reca preoccupato da David scoprendo che Olivia aveva pagato una donna per dire che lui laveva picchiata, salvo poi far insabbiare tutto a Harrison (Columbus Short), ma ora che qualcuno lha scoperto è meglio che David ritiri la sua candidatura. Luomo però non ha intenzione di farlo e per ottenere la nomina ricatta il personaggio più influente della Commissione, il Senatore Watson (Michael Bofshever).

La sera prima della cerimonia, i coniugi Elliot hanno unaltra brutale discussione così Olivia offre loro una scappatoia, un divorzio, promettendo di occuparsene lei in modo tale da farli uscire indenni e mantenere lopinione pubblica a favore di entrambi. In competizione con Olivia, Abby decide di convincere Mellie facendole un discorso accorato su come molti dei cittadini che saranno presenti alla cerimonia hanno perso i figli e non hanno potuto lasciarsi andare come sta facendo lei altrimenti avrebbero perso il lavoro, ma anche su come lessere First Lady sia un vero e proprio impiego ed è necessario che lei non faccia sentire al popolo statunitense che lo ha abbandonato. Alla fine sia Olivia che Abby riescono nei rispettivi intenti. 

Prima di iniziare il suo discorso, Fitz pretende un consiglio da Olivia così lei gli suggerisce di essere onesto con i suoi elettori parlando apertamente della tragedia vissuta in prima persona e collegandola alle migliaia di figli che hanno perso la vita a causa dell’anacronistico diritto di avere delle armi personali. Con le modifiche introdotte da Olivia, l’accorato discorso del Presidente si rivela un successo e alla fine della serata Mellie finalmente esplode in un pianto liberatorio, confortata da Fitz. Olivia raggiunge Jake nella camera d’albergo, che ha prenotato perché non si sente a proprio agio a stare a casa della sua fidanzata in un posto dove non possono vivere la loro relazione alla luce del sole, e gli chiede di tornare da lei. Cyrus incontra in un bar un uomo che lo seduce ma non riesce a fare sesso con lui quando l’uomo, che si chiama Michael (Matthew Del Negro), gli rivela di essere un gigolò di professione. Poco dopo si scopre che Michael è stato assoldato da Elizabeth per tenere a bada Cyrus.

Trama puntata 13 febbraio 2015 – Olivia accetta il caso di una ragazza, figlia di una sua ex compagna della scuola di legge, che sparisce e poi viene ritrovata morta. Elizabeth tenta di impedire la nomina di David spingendo Cyrus tra le braccia di Michael. Jake, invece, prosegue le sue indagini sull’omicidio di Harrison e Adnan, convincendosi sempre più che Rowan ha a che fare con le loro morti. Intanto il Senatore ricattato da David si suicida, lasciando l’uomo in preda ai sensi di colpa…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori