STRISCIA LA NOTIZIA / Nuova settimana per Ezio Greggio e Enzo Iacchetti. Oggi, 16 febbraio 2015

- La Redazione

Oggi, lunedì 16 febbraio 2015, alle 20.40 su Canale 5 va in onda un nuovo appuntamento con Striscia la notizia, il tg satirico condotto da Enzo Iacchetti ed Ezio Greggio

striscia_scrittar_r439
Striscia la notizia
Pubblicità

Oggi, lunedì 16 febbraio 2015, alle 20.40 su Canale 5 va in onda un nuovo appuntamento con Striscia la notizia, il tg satirico di Antonio Ricci condotto da Enzo Iacchetti ed Ezio Greggio. In attesa della puntata di quuesta sera, rivediamo i servizi dell’ultimo appuntamento con il programma che è stato seguito da 3780.000 telespettatori, pari al 14,25% di share. Jimmy Ghione è tornato a Nocera Umbra, città colpita dal devastante terremoto del 1997 e a distanza di 18 anni ancora parzialmente disabitata. Il centro storico della cittadina è in gran parte inagibile e sono ancora in corso i lavori di ristrutturazione, nonostante la fine dei lavori fosse stata fissata, originariamente, per il 7 giugno 2010. L’inviato ha intervistato il sindaco di Nocera Umbra, Giovanni Bontempi, che ha annunciato la riapertura parziale del centro storico entro l’estate. Il Gabibbo ha raccolto le proteste degli autotrasportatori che da sette mesi non percepiscono il compenso per i servizi di trasporto dall’Ilva, a causa della difficile situazione della società. Gli autotrasportatori hanno rivolto un appello al Governo affinché sblocchi la situazione. Cristian Cocco è tornato all’ospedale Santa Barbara di Iglesias, per verificare se la promessa del commissario della Asl è stata mantenuta. L’inviato ha constatato che effettivamente gli ascensori, che erano guasti da due anni, sono tornati in funzione e i visitatori non intralciano più le strutture dedicate al trasporto dei pazienti. L’inviato ha raccontato anche la storia di un cane, che attende il ritorno del suo padrone da oltre un mese, e nel frattempo è stato adottato da alcuni dipendenti della struttura sanitaria. 

Luca Abete si è recato dal sindaco di Limatola (provincia di Benevento), comune che negli ultimi 5 anni ha speso 650.000 euro in cancelleria, un importo superiore a quello del comune di Firenze e verificabile online utilizzando il sistema SIOPE. Il sindaco Mario Marotta ha spiegato che i dati riportati sono inesatti e che in realtà includono tutte le spese legate al funzionamento della casa comunale e non solo quelle relative alla cancelleria. Lo staff del sindaco non ha escluso la possibilità di agire legalmente nei confronti di chi ha pubblicato i dati effettuando l’accorpamento e causando un grave danno d’immagine. 

Pubblicità

Edoardo Stoppa è tornato ad occuparsi delle scimmie con inserti cerebrali detenute dal professor Caminiti per sperimentazione. In passato il professore aveva rifiutato di parlare con l’inviato e aveva promesso di farlo telefonicamente, ma la promessa non è stata mantenuta. Le associazioni animaliste hanno organizzato una manifestazione contro l’attività del professore, che a sua volta aveva annunciato una contromanifestazione che non si è tenuta. Il professor Bruno Fedi e Stefano Fuccelli, presidente del partito animalista europeo, presenti alla manifestazione, hanno spiegato che la sperimentazione animale ha fallito totalmente e si è rivelata poco efficace. Intanto un legale, presente alla manifestazione, ha rivelato di aver denunciato il professor Caminiti alla procura della Repubblica per maltrattamento di animali. Capitan Ventosa ha raccolto le proteste di Angelo Vaccarezza, portavoce dei balneari, che denunciano la grave situazione in cui potrebbero trovarsi a partire dal 31 dicembre 2015, anno in cui scadranno le concessioni sul demanio marittimo a causa dell’introduzione della direttiva Bolkenstein, che prevede il mancato rinnovo automatico e la messa all’asta delle concessioni. Gli imprenditori, che in molti casi hanno investito molto denaro, ipotecando le proprie case, hanno denunciato la situazione, ricordando che il settore garantisce un milioni di posti di lavoro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori