ARROW 3/ Anticipazioni puntata 17 febbraio 2015: la mamma di Felicity Smoak arriva a Starling, video

- La Redazione

Questa sera su Italia 1 va in onda una nuova puntata della terza stagione di “Arrow”, la serie con Stephen Amell. Ecco le anticipazioni sull’episodio “Le origini segrete di Felicity Smoak”

arrow_seconda_r439
Arrow
Pubblicità

La scena che darà il via al nuovo episodio della terza stagione di “Arrow”, in onda questa sera su Italia 1, farà decisamente sorridere tutti i telespettatori: Laurel Lance (Katie Cassidy) si allena in palestra con il suo istruttore, Oliver (Stephen Amell) e Diggle (David Ramsey) sono impegnati, insieme anche a Roy (Colton Haynes), sotto il Verdant: perfino Thea (Willa Holland) sta combattendo contro Merlyn per migliorare la sua tecnica. La scena passa poi a Felicity (Emily Bett Rickards) che invece è tranquilla nel salotto di casa sua, mentre fa svogliatamente qualche addominale per tentare di rimanere in forma. Il suo personaggio è, senza dubbio, uno tra quelli che stemperano la tensione e l’atmosfera cupa in tutta la serie tv: proprio mentre “fa palestra” qualcuno suona il campanello, qualcuno che Felicity decisamente non si aspettava di vedere, data la faccia che fa quando si trova davanti l’ospite inatteso. Si tratta di Roy Palmer, che le fa un regalo che si rivelerà prezioso. Dopo di lui, anche sua madre Donna bussa alla sua porta, perché vuole passare del tempo con sua figlia. Come se la caverà Felicity a gestire tutto e tutti, dati anche i mille impegni che ha in azienda e con il team Arrow? Clicca qui per vedere la scena iniziale di 3×05 “Le origini segrete di Felicity Smoak”.

Pubblicità

Oggi, martedì 17 febbraio 2015, va in onda su Italia 1 il quinto episodio della terza stagione di “Arrow”, alias Freccia Verde, il vigilante mascherato di Starling City. La puntata, intitolata “The secret origin of Felicity Smoak” o “Le origini segreto di Felicity Smoak” è incentrata su quest’ultimo personaggio, interpretato dall’amatissima attrice Emily Bett Rickards. Finalmente, dopo due stagioni complete, conosciamo qualche oscuro dettaglio anche rispetto a questo personaggio, che appare sempre così solare e spiritoso, nonostante abbia affrontato non poche situazioni difficili e stressanti: il vero amore di Oliver (Stephen Amell) dovrà vedersela, naturalmente supportata da tutto il team Arrow, con un vecchio amico e il suo ex-fidanzato, con i quali durante gli anni del college aveva programmato un potente virus informatico in grado di attaccare alcuni siti web super-blindati, contenti informazioni che non dovrebbero mai essere rivelate se si vuole garantire la sicurezza pubblica. Naturalmente la biondina si ficcherà ancora una volta dei guai, ma avrà la prontezza di cavarsi d’impiccio con una mossa davvero elegante, anche perché non c’è in ballo solo la sua vita ma anche quella di sua madre (Charlotte Ross) che è piombata a Starling improvvisamente… Clicca qui per vedere il video promo di 3×05 “The secret origin of Felicity Smoak”.

Pubblicità

Questa sera, martedì 17 febbraio, alle 22.00 su Italia 1 va in onda un nuovo episodio della terza stagione di “Arrow”, la serie con Stephen Amell. Prima di scoprire le anticipazioni di “Le origini segrete di Felicity Smoak“, rivediamo quanto successo settimana scorsa. Oliver (Stephen Amell) ha il duro compito di mettere al corrente Nyssa (Katrina Law) della morte di Sara. Per Nyssa è davvero un brutto colpo da un punto di vista morale, il che fa scattare dentro di lei la voglia di arrivare alla verità e soprattutto di capire chi l’abbia uccisa. In ragione di ciò la donna si reca presso il luogo nel quale si è rifugiata Sara, allo scopo di ritrovare qualche traccia che possa lasciare intuire cosa sia accaduto. La ricerca si rivela abbastanza fruttuosa visto che viene rinvenuto un bigliettino dal quale Nyssa evince come Sara si fosse in precedenza rivolto al proprio padre per ottenere un aiuto. Laurel (Katie Cassidy) allora va dalla padre di Sara, dal quale riesce a sapere come la figlia le avesse richiesto delle ricerche su un uomo. Nel frattempo per Thea (Willa Holland) ci sono buone notizie in quanto essendo riuscita a convincere alcuni investitori della bontà del suo progetto imprenditoriale riesce ad ottenere le risorse necessarie per riaprire il Verdant. 

Nel frattempo le indagini per la morte di Sara vanno avanti con Nyssa che a questo punto si vede costretta a mettere al corrente Oliver di alcuni questioni sulle quali le aveva mentito e nello specifico di come non solo Malcom Merlyn non sia mai morto, ma anche quest’ultimo avesse in programma un incontro proprio con Sara. In pratica, stando a quanto racconta Nyssa, Sara aveva ricevuto l’ordine dalla lega degli assassini di occuparsi di Macom e nello specifico di ucciderlo. A questo sembra ad entrambi come quella di Malcom possa essere una valida pista da perseguire. Allora, Oliver insieme a Nyssa, Laurel e Roy (Colton Haynes) si recano presso il nascondiglio di Malcom dove si dividono per coglierlo di sorpreso. La prima ad affrontare il monaco buddista è Nyssa che tuttavia non riesce ad avere la meglio con l’uomo che scappa. Tuttavia, Oliver lo ha sotto tiro con il primo arco ma stranamente decide di non ucciderlo. Un’azione che non viene per nulla capita dai propri compagni di avventura tant’è che Laurel e la stessa Nyssa lo rimproverano lungamente. Laurel chiede a Nyssa di occuparsi in prima persona di uccidere Malcom al fine di vendicare Sara, nei confronti della quale peraltro la stessa Nyssa nutriva un profondo sentimento di amore. A trovare per prima Malcom è invece Oliver che quando gli ha lanciato contro la freccia, ha fatto in modo che si attaccasse al suo corpo un microchip molto utile in ottica di geolocalizzazione. Oliver quindi si mette in contatto con Malcom che dal proprio canto vuole un incontro chiarificatore. I due allora si vedono con la promessa da parte di Oliver di non attaccarlo. Malcom espone le proprie ragioni, sottolineando come lui non sia responsabile della morte di Sara e di come l’unico motivo per il quale sia tornato a Starling City sia relativo a sua figlia Thea, con la chiara intenzione di volerle stare vicino per proteggerla. 

Oliver si lascia convincere dalle parole di Malcom per cui lo lascia libero di andare via, anche perché lo stesso Malcom gli racconta di come sia stato proprio lui a salvare la vita a Thea durante l’assedio a cui è stato sottoposta Starling City. Oliver allora ritorna da Nyssa per raccontarle quello che ha appreso durante l’incontro con Malcom con l’assassina che non prende per nulla bene la cosa, tant’è che decide di operare in proprio pianificando una trappola per fare uscire allo scoperto Malcom e quindi ucciderlo. Nello specifico, Nyssa avendo scoperto di come Thea sia la figlia di Malcom e di come quest’ultimo tenga in maniera particolare a lei, decide di rapire Thea per mettere in essere una trappola mortale ai danni di Malcom. Tuttavia la vicenda non si svolge esattamente come aveva previsto la stessa Nyssa, in quanto all’appuntamento non si presenta soltanto Malcom ma anche lo stesso Oliver che fornisce il proprio aiuto per liberare Thea. Ne nasce un cruento scontro durante il quale Nyssa ha la peggio con Malcom che viene lasciato ancora una volta libero. Lo stesso Malcom ribadisce anche in presenza di Nyssa come lui non abbia nulla a che fare con la morte di Sara e anzi ipotizza che il vero responsabile potrebbe ragionevolmente essere Ra’s Al Ghul, in ragione del fatto che non ha mai accettato la relazione d’amore esistente tra Nyssa e Sara. 

Malcom va via, con Oliver che ribadisce a Nyssa come il monaco fino a che sarà nella sua città, sarà sotto la sua protezione. Parole che segnano una rottura nei riguardi di Nyssa che rimane convinta delle colpe di Malcom ed inoltre avverte Oliver di essersi messo contro nemici piuttosto potenti. La risposta di Oliver è piuttosto secca e nello specifico rimarca come lui non tema praticamente nessuno. Mentre nella mente di Oliver riaffiorano i ricordi di quanto accaduto ad Hong Kong quando ha ucciso su commissione un uomo che poi si è rivelato essere il supereroe Edward Fyers, rendendosi conto di essere stato giocato da una donna molto abile di nome Amanda che peraltro aveva avuto un ruolo nel dirottamento di un aereo sul quale viaggiava un obiettivo da eliminare: Chien Na Wei. Intanto, Malcom telefona a Thea per sapere se va tutto bene dopo il rapimento con la donna che ringrazia il padre per l’aiuto che le ha dato in questa occasione e più in generale per tutto quello che ha sempre fatto per lei. Infine, Nyssa ritorna dal padre e lo mette al corrente dell’atteggiamento ostile avuto da Oliver nei propri confronti e in quelli della Lega degli assassini.

Trama puntata 17 febbraio 2015 – Oliver e Felicity si spingono al limite per fermare un cyberattacco che mette Starling City in ginocchio. Inoltre la madre di Felicity decide di farle visita e di fermarsi per un po’ a casa sua. Ted Grant indaga su Laurel, mentre Thea compra un appartamento coi soldi dell’eredità di Malcolm.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori