STRISCIA LA NOTIZIA/ Il programma più visto della giornata. News e aggiornamenti di oggi, 17 febbraio 2015

- La Redazione

Striscia la notizia, riassunto puntata 16 febbraio 2015: nella giornata di ieri il Tg satirico di Antonio Ricci è risultato essere il programma più visto con uno share del 22.96%

striscia_scrittar_r439
Striscia la notizia
Pubblicità

Ieri, lunedì 16 febbraio 2015, è cominciata una nuova settimana e con esse è andata in onda, dopo la pausa della domenica, una nuova puntata del Tg satirico Striscia la notizia, condotto da Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti. Come già accaduto in passato, la trasmissione ideata da Antonio Ricci è risultata essere quella più vista nellarco di tutta la giornata. I dati di ascolto, infatti, confermano che ben 6 milioni e 760 mila hanno seguito Striscia, raggiungendo uno share del 22.96%. Come andrà oggi? I telespettatori confermano ancora la fiducia nel format di informazione satirica?

In attesa di scoprire di che cosa si occuperanno oggi Enzo Iacchetti ed Ezio Greggio a Striscia la notizia, ecco i servizi andati in onda ieri sera: si inizia dopo i simpatici commenti di Ezio Greggio alle notizie del giorno e i bizzarri personaggi di Bislacco Channel presentati da Enzo Iacchetti, con Dario Ballantini che, nei panni di Matteo Salvini, intervista vari politici sulle ultime minacce dell’Isis al governo italiano: nella sua rete cadono, stavolta, Franco Bassanini, Marco Rizzo e Piero Fassino. Da Ragusa, invece, Stefania Petix parla della sanità ragusana, e in particolare del nuovissimo e funzionale ospedale della città siciliana che sarebbe dovuto entrare in funzione già a partire dal 2011 e che, invece, ancora non è operativo per la mancanza di otto milioni di euro, necessari agli ultimi ritocchi. Maurizio Aricò, direttore generale dell’Asp di Ragusa, promette che la strutturà verrà aperta entro due anni e mezzo. Rischia invece di chiudere l’Ismet, l’Istituto Mediteraneo per le Terapie ed i Trapianti ad alta specializzazione, una vera e propria mosca bianca nel mondo della sanità siciliana con le sue tecnologie avanzate: è appena scaduta infatti la convenzione con l’Università di Pittsburgh che lo gestisce e che non è stata rinnovata dalla Regione Sicilia a causa degli alti costi. I due conduttori introducono poi un servizio per informare sulla cosiddetta truffa del pongo, con cui i truffatori simulano degli urti lanciando dalle proprie auto in corsa delle palline di pongo, inducendo poi gli ignari malcapitati a sistemare la questione dei danni senza alcuna constatazione amichevole, ma semplicemente facendosi dare una somma di denaro. Poi, Fabio e Mingo parlano dei prodotti potenzialmente dannosi venduti in alcuni negozi cinesi, e verificano le loro segnalazioni sui prodotti non a norma con la collaborazione di un’attrice: la proprietaria di uno dei negozi presi in esame caccia via i due in malo modo, mentre dopo i due inviati sono costretti a lanciarsi in un folle inseguimento per rivolgere la loro domanda ad un altro negoziante. Christian Cocco parla invece del pericolo Ethernit nella splendida spiaggia del poetto di Cagliari, invasa da frammenti di amianto derivante dai tetti dei casotti distrutti ben trent’anni fa; la cosa è ancora più grave se si pensa che il posto ospita anche un baby parking. Paola Loi, Assessore agli Affari Generali del Comune di Cagliari, rassicura tutti dicendo che i frammenti verranno presto recuperati. Jimmy Ghione, invece, riprende a Roma due ladri che attuano i loro furti nelle cassette delle offerte delle chiese, mentre a seguire, dopo alcuni esilaranti strafalcioni televisivi, c’è Valerio Staffelli, andato a consegnare un tapiro a Ilaria D’Amico, che a quanto pare col compagno Gianluigi Buffon sta scatenando le lamentele dei vicini di casa, disturbati, diciamo così, da qualche rumore di troppo in camera da letto. La puntata si conclude con Cristiano Militello, che da Genova presenta diversi servizi riguardanti la domenica calcistica appena trascorsa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori