THE HONOURABLE WOMAN: DI CHI TI PUOI FIDARE?/ Su Sky Atlantic la serie con Maggie Gyllenhaal. Anticipazioni e video promo puntata 17 febbraio 2015

- La Redazione

Questa sera su Sky Atlantic debutta l’avvincente miniserie britannica “The Honourable Woman: di chi ti puoi fidare?”. Vediamo le anticipazioni della serie con protagonista Maggie Gyllenhaal

The-Honourable-Woman_R439
The Honourable Woman
Pubblicità

Oggi, martedì 17 febbraio 2015, va in onda su Sky Atlantic il primo appuntamento con la miniserie “The Honourable Woman: di chi ti puoi fidare?”, che vede Maggie Gyllenhaal nel ruolo della protagonista Nessa Stein. Il video di presentazione della serie tv inizia con la domanda “Di chi ti fidi?” e poi continua affermando che tutti, nessuno escluso, hanno dei segreti che non hanno mai rivelato e che fanno fatica ad accettare anche loro stessi. La protagonista però, è costretta ad ammettere che qualche volta accadono fatti in grado di sconvolgere totalmente i piani, talmente tanto che non si ha nessun altra scelta che rivelare i segreti tenuti nascosti. Ness, per altro, ha tantissime domande a cui dare una risposta, in merito alla morte di un suo possibile appaltatore, al ruolo della balia sua e di sua fratello e alle vicende che l’hanno portata ad essere leader dell’attività di famiglia. Ambientata in Israele e Palestina, la serie televisiva è stata accolta più che positivamente dalla critica e dai telespettatori: clicca qui per vedere il video di presentazione. Appuntamento a questa ser su Sky Atlantic!

Pubblicità

Questa sera, martedì 17 febbraio, su Sky Atlantic debutta l’avvincente miniserie britannica “The Honourable Woman: di chi ti puoi fidare?”, con protagonista Maggie Gyllenhaal nei panni dell’imprenditrice inglese di origini israeliane Nessa Stein. Per questo ruolo l’attrice ha vinto il premio come Miglior Attrice agli ultimi Golden Globe Awards.La serie inizia con un flashback in cui due bambini, Ephra e Nessa Stein, sono al ristorante con il loro padre,  industriale sionista che ha fatto fortuna sullo scontro tra israeliani e palestinesi: all’improvviso un uomo travestito da cameriere estrae un’arma da fuoco e uccide l’uomo. I due bambini diventano adulti e Nessa è ora a capo del business di famiglia. Lei e il fratello hanno rivoluzionato gli obiettivi del padre: non più armi, ma strumenti atti a favorire la comunicazione tra i popoli. Nessa ambisce a creare una rete informatica in quei territori martoriati dalla guerra, ma  il vincitore dell’appalto, il palestinese Samir Meshal, muore. Si parla di suicidio, ma Sir Hugh Hayden-Hoyle (Stephen Rea) dell’MI6 (i servizi segreti britannici) non crede a questa ipotesi. Tanti i questi a cui dare risposta: perché otto anni prima Nessa è subentrata al fratello? A cosa è dovuto il subitaneo ritorno in scena dell’agente Monica Chatwin (Eve Best)? E cosa nasconde Ephra Stein (Andrew Buchan)? Di che natura è il suo rapporto con Atika Halibi (Lubna Azabal), la donna palestinese che si prende cura dei suoi figli? Anche Nessa inizierà a farsi molto damnde, quando un intricato intrigo internazionale metterà a dura prova il suo idealismo. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori