ARISA/ Chi è la cantante, e valletta di Sanremo 2015, ospite a Le invasioni barbariche

- La Redazione

Nata a Genova nell’agosto del 1982, Arisa è cresciuta a Pignola, il piccolo paese di Potenza di cui era originaria la famiglia. La cantante sarà ospite de “L’invasioni barbariche”

arisa_R439
Foto: InfoPhoto
Pubblicità

Dopo i fasti di Sanremo, Arisa, nome d’arte di Rosalba Pippa, è attesa negli studi de Le invasioni barbariche, il talk show condotto da Daria Bignardi su La 7, nel corso del quale saranno probabilmente toccati argomenti attinenti alla kermesse canora ligure, ma non solo. Nata a Genova nell’agosto del 1982, Arisa è cresciuta a Pignola, il piccolo paese di Potenza di cui era originaria la famiglia. Proprio al nome dei componenti del suo nucleo familiare fa riferimento il suo nome d’arte, composto dalle loro iniziali. Sin da piccola ha messo in mostra doti vocali non indifferenti, tanto da partecipare a soli quattro anni a Fatti mandare dalla mamma, concorso organizzato da Gianni Morandi. Dopo aver studiato ed essersi diplomata al liceo pedagogico, ha quindi iniziato a lavorare per mantenersi, svolgendo attività come la cameriera, la baby sitter, la donna delle pulizie, l’estetista e la parrucchiera, oltre naturalmente a suonare nei locali, come quelli dove lavorava il fidanzato.

Pubblicità

Il suo vero e proprio esordio nel mondo musicale è avvenuto nel 1998, quando ha vinto il concorso Pino d’Oro, organizzato proprio a Pignola. L’anno successivo ha poi vinto il Premio Cantavallo, a Teggiano, un piccolo centro dell’hinterland salernitano. Dopo aver a lungo studiato per affinare la padronanza del mezzo vocale, nel 2007, ha poi ottenuto una borsa di studio presso il Centro Europeo Toscolano (CET), una struttura gestita da Mogol. Nell’anno successivo ha vinto il concorso Sanremolab, che le ha consentito di partecipare alla categoria riservata alle Nuove proposte del Festival della canzone italiana, dove ha nuovamente trionfato con il brano Sincerità. Il suo pezzo sanremese ha peraltro riportato un grande successo commerciale, stazionando per sei settimane in vetta alla classifica di vendita, preludio al suo primo album in studio, con lo stesso titolo, il quale è arrivato alla quinta posizione tra i dischi più venduti.

Pubblicità

Da questo momento ha pubblicato altri tre album in studio, di cui l’ultimo è stato Se vedo te, uscito nel 2014, che insieme ad un album dal vivo, un EP e ai singoli, le hanno permesso di vendere oltre 300mila copie. Il suo successo è stato anche implementato dalle partecipazioni al Festival di Sanremo, in cui ha peraltro trionfato proprio nel 2014, con il brano Controvento e riportato una lunga serie di premi, tra cui quello della Critica intitolato a Mia Martini (2009). All’attività musicale ha inoltre affiancato quella televisiva, iniziata nel 2010, quando ha preso parte al cast tutto femminile di Victor Victoria – Niente è come sembra, affiancando Victoria Cabello, Geppi Cucciari e Melissa Panarello. Un impegno poi proseguito in veste di giurata per la quinta e sesta edizione di X Factor, il talent show di Sky. 

Nel 2011 ha invece iniziato la carriera cinematografica, partecipando ad una pellicola di Ricky Tognazzi, “Tutta colpa della musica”, in cui ha avuto occasione di recitare con Stefania Sandrelli, Monica Scattini ed Elena Sofia Ricci. Inoltre, ha pubblicato due romanzi per Mondadori, “Il paradiso non è un granché”, pubblicato nel 2012, e “Tu eri tutto per me”, uscito nell’anno successivo. Nelle ultime ore, ha fatto discutere un retroscena legato proprio a Sanremo, in base al quale Arisa avrebbe licenziato la sua addetta stampa in quanto colpevole di aver stretto amicizia con Emma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori