Chi l’ha visto, anticipazioni puntata 18 febbraio 2015 e diretta streaming: “Non fu un suicidio”, il caso irrisolto di Luigi Tenco

- La Redazione

Chi l’ha visto, anticipazioni puntata 18 febbraio 2015: Jelle, il testimone del delitto di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, spiega che in carcere potrebbe esserci un capro espiatorio

chilhavisto_sciarelliR439
Chi l'ha visto?, conduce Federica Sciarelli

Nella puntata di questa sera di Chi l’ha visto? in onda su Rai Tre alle 21.05 si parlerà anche del giorno più brutto del Festival di Sanremo, il giorno del lontano 1967 in cui morì in circostanze misteriose Luigi Tengo. Nel video promo della puntata di questa sera del programma condotto da Federica Sciarelli rivediamo un estratto dell’intervista fatta da Paolo Bonolis nel 2011 all’ex commissario di polizia Arrigo Molinari. Il conduttore domanda se la morte di Tenco fu davvero un suicidio e l’ex commissario risponde con convinzione: “Non è stato un suicidio, lo posso garantire con una certa sicurezza. Però è stato un omicidio collettivo”. Questa sera a Chi l’a visto? scopriremo perché la vicenda della morte di Luigi Tenco è ancora un caso irrisolto.

Questa sera su Rai 3 ci aspetta un nuovo appuntamento con “Chi l’ha visto?”, la trasmissione condotta da Federica Sciarelli. La conduttrice tornerà ad occuparsi dell’omicidio della giornalista del Tg3 Ilaria Alpi e dell’operatore della Rai Miran Hrovatin. Verrà trasmessa l’intervista al supertestimone del processo, Ahmed Ali Rage. Vi ricordiamo che potete seguire la diretta di “Chi l’ha visto” sintonizzandovi su Rai 3 o in video streaming grazie al servizio proposto da Rai.tv, cliccando qui.

La trasmissione di Rai Tre Chi l’ha visto?, in onda questa sera 18 febbraio 2015, ha rintracciato Ahmed Ali Rage, il supertestimone del caso Ilaria Alpi, che rivela: “Mi hanno promesso denaro in cambio di una mia testimonianza contro un somalo”. In carcere ci sarebbe quindi un innocente: il somalo Omar Hashi Hassan fu infatti condannato a 26 anni in Cassazione per l’omicidio della giornalista del Tg3 e dell’operatore Rai Miran Hrovatin proprio a causa delle parole di Ahmed Ali Rage. Nella nota diffusa dalla trasmissione Chi l’ha visto? si legge che Rage, soprannominato Jelle, ha raccontato all’inviata della trasmissione condotta da Federica Sciarelli che gli italiani “avevano fretta di chiudere il processo”. Così Ahmed Ali Rage indicò il somalo durante il primo interrogatorio, per poi fuggire all’estero, rendendosi irreperibile in Italia.

Come già annunciato, stasera, mercoledì 18 febbraio 2015, “Chi l’ha visto?” tornerà ad occuparsi del caso di omicidio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, uccisi in Somalia nel 1994. Ai microfoni dell’inviata della redazione ha parlato il testimone principale, Ahmed Ali Rage detto Jelle: nel video in anteprima l’uomo ammette di essere giunto sul luogo dell’omicidio solamente dopo che la giornalista del Tg3 era già stata uccisa. Ammette anche di aver detto una bugia che in quelle circostanze poteva sembrare la verità, una bugia dalla quale hanno poi concluso che Ilaria Alpi abbia perso la vita durante una rapina. Quando è chiamato a spiegare perché abbia mentito l’uomo aggiunge che, nel momento in cui gli hanno chiesto di testimoniare, gli hanno anche promesso di essere portato via dalla guerra. Gli erano stati offerti anche dei soldi: la sua testimonianza serviva velocemente, perché c’era la necessità di chiudere tutto in fretta. Clicca qui per vedere il video con uno stralcio dell’intervista che vedremo in onda stasera a “Chi l’ha visto?”, dalle 21.05 su Rai 3.

Oggi, mercoledì 18 febbraio 2015, la prima serata di Rai 3 ospiterà una nuova puntata di “Chi l’ha visto?”, il programma condotto da Federica Sciarelli. La conduttrice presenterà un servizio d’eccezione che aiuterà a fare chiarezza in merito all’omicidio della giornalista del Tg3 Ilaria Alpi, uccisa nel 1994 in Somalia insieme anche all’operatore che era con lei, Miran Hrovatin. Nel servizio ci sarà il testimone del suo processo, Ahmed Ali Rage soprannominato Jelle, che è stato contattato da un’inviata di “Chi l’ha visto?” e ha accettato di rispondere ad alcune domande. L’uomo spiegherà come ai tempi gli italiani gli avessero detto di indicare un somalo come responsabile del duplice omicidio, e difatti lui durante un interrogatorio aveva fatto il nome di Omar Hashi Hassan, che è stato poi condannato all’ergastolo. Jelle, in ogni caso, per non deporre contro un uomo che lui reputava innocente, non si è mai presentato al processo ed è fuggito all’estero. Le sue parole potrebbero, dunque, chiarire quello che in molti fino a questo momento hanno sospettato: in carcere per l’omicidio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin si trova un capro espiatorio e non il reale colpevole. Federica Sciarelli, inoltre, dopo la recente messa in onda del Festival di Sanremo, si occuperà anche del suicidio di Luigi Tenco che aveva sconvolto l’edizione della kermesse in scena nel 1967. Il suo si è trattato davvero di un suicidio? Appuntamento a questa sera, dalle 21.05 su Rai 3.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori