LA FREDDA LUCE DEL GIORNO/ Stasera su Cielo il film con Bruce Willis e Sigourney Weaver. Lo streaming

- La Redazione

Per la prima serata di oggi, domenica 22 febbraio 2015, Cielo sceglie di trasmettere il film La Fredda Luce del Giorno diretto nel 2012 da Mabrouk El Mechri. Ecco la trama

logo-cielo
Il film in onda su Cielo

Sta per cominciare su Cielo il film con Henry Cavill e Bruce Willis “La fredda luce del giorno”. La perllicola è ambientata in Spagna, dove Will va in vacanza con la famiglia. Alcuni criminali rapiranno i suoi familiari e per salvarli il giovane sarà costretto a scavare nel passato del padre. Vi ricordiamo che oltre a potre vedere “La fredda luce del giorno” su Cielo, il film sarà visibile sul sito della rete televisiva: cliccate qui per vederlo

Inseguimenti, intrighi, doppi giochi, un buon cast e il carisma di una città come Madrid. Per questa prima serata di domenica 22 febbraio 2015 Cielo sceglie di affidarsi a un mix di sicuro effetto con La Fredda Luce del Giorno, pellicola del 2012 diretta da Mabrouk El Mechri. Dopo un inizio “soft” il film è un crescendo di tensione, impreziosito dalle buone prove degli attori e dall’inossidabile fascino di Madrid. La regia riesce a esaltare queste caratteristiche, con El Mechri che si mostra piuttosto a suo agio anche con il cinema d’azione, nonostante debba la sua fama soprattutto a due particolari commedie come Virgil (2005) e soprattutto JCVD (2008), quest’ultima una biografia di Jean Claude Van Damme interpretata dallo stesso attore e atleta belga (con notevole spirito autocritico e autoironico). Il cast raccoglie diversi nomi di spicco del cinema contemporaneo. Il britannico Cavill, divenuto celebre nella seconda metà degli anni 2000 in Tristano e Isotta e nella serie I Tudors, è qui calato nei panni di chi dovrà districarsi con fatica tra eventi non innescati da lui, e potenzialmente capaci di travolgerlo. Altro mattatore della pellicola è Bruce Willis, qui nel ruolo di un agente segreto sotto copertura e vera leggenda del cinema d’azione di stampo hollywoodiano, con personaggi iconici come l’agente John McClane della saga di Die Hard, l’aero-taxista Korben Dallas in Il Quinto Elemento o il duro detective John Hartigan nei due Sin City. Altra icona è Sigourney Weaver, la leggendaria Ellen Ripley della saga di Alien, qui nel ruolo (ben interpretato) di una fredda e determinata agente di alto rango della CIA. Chiude il cerchio Veronica Echegui, a volte definita come la nuova Penelope Cruz. Attrice versatile, si fa notare nel 2006 in My Name is Juani, di Bigas Luna, e nella commedia del 2009 Bunny & The Bull. Qui si disimpegna bene nel ruolo della giovane Lucia Caldera, pronta ad aiutare Will a vederci più chiaro in una vicenda che appare inizialmente senza uscita. Senza prendersi troppo sul serio, il film scorre piuttosto veloce, aiutato dalle buone prove degli attori…e di Madrid. Il film, produzione congiunta del 2012 fra Stati Uniti e Spagna, è girato tra le fascinose strade della capitale spagnola, e proprio in mezzo ad esse finirà per catapultare lo spettatore in un vortice di intrighi e azione. La Fredda Luce del Giorno appartiene al filone cinematografico d’azione che vede uomini assolutamente normali catapultati loro malgrado in situazioni molto più grandi di loro, filone già portato al successo alcuni anni prima con il buon Frantic con Harrison Ford. Qui la vicenda si mostra ancora più complessa. William Shaw (Henry Cavill) è un giovane e rampante broker di San Francisco, che nonostante alcune preoccupazioni lavorative accompagna suo padre Martin (Bruce Willis) e alcuni altri membri della sua famiglia in una vacanza in barca lungo la Costa Brava, in Spagna. A seguito di un incidente in mare, Will è costretto ad allontanarsi temporaneamente per procurarsi materiale da pronto soccorso. Al suo ritorno, però, trova i familiari scomparsi e la barca ormeggiata in un punto diverso. Non sapendo cos’altro fare, senza esitazione si rivolge alla polizia, conducendo poi alcuni agenti alla barca stessa. Qui viene avvicinato da un uomo che si identifica come Zahir (Roschdy Zem) e che afferma di potergli dare informazioni preziose sulla sua famiglia scomparsa. Pur interessato, William si insospettisce, e mentre sta per tentare la fuga ricompare il padre Martin, che porta il figlio con sé dopo aver tramortito gli agenti. Sarà l’inizio di una vera e propria spirale, in cui spesso il confine tra “buoni” e “cattivi” si rivelerà tutt’altro che ben definito. Will, da semplice affarista, si troverà invischiato in un intrigo di portata internazionale, trovandosi a tu per tu anche con un’importante dirigente della CIA dall’incerta lealtà, Jean Carrack (Sigourney Weaver), e scoprendo nuove verità anche su suo padre. Ad aiutarlo, Lucia (Veronica Echegui), la quale nasconde a sua volta un segreto che riguarda lo stesso Will piuttosto da vicino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori