PAOLO CELATA/ Chi è il giornalista “maratoneta” di La7 ospite a Le Invasioni Barbariche

- La Redazione

Tra gli ospiti che sono attesi nella prossima puntata del programma di approfondimento Le Invasioni barbariche, c’è anche il giornalista Paolo Celata. Vediamo chi è

paolo-celata_R439
Paolo Celata (web)

Tra gli ospiti che sono attesi nella prossima puntata del programma di approfondimento Le Invasioni barbariche, condotto da Daria Bignardi sulle frequenze televisive di La7, cè anche il giornalista Paolo Celata. Paolo Celata è nato nella città di Roma il 20 agosto 1965, dove peraltro ha vissuto la propria infanzia, adolescenza e gran parte della propria giovinezza seguendo un percorso formativo scolastico ben definito. Infatti, una volta terminati gli studi della scuola media secondaria, ha voluto intraprendere un cammino ben preciso e nello specifico indirizzato al giornalismo nellambito del mondo della politica. Si iscrive alla facoltà di Storia dei Partiti Politici, riuscendo a conseguire la relativa laurea nei tempi prestabiliti e con un riscontro davvero ottimale visto che ha ottenuto la votazione di 110 con lode. Dopo la laurea decide di intraprendere un nuovo cammino formativo che lo porterà ad ottenere una specializzazione in Scienze delle comunicazioni. Terminata la specializzazione, incomincia ad avere le prime esperienze nel campo lavorativo di riferimento e per la precisione prende parte ad uno stage allinterno di uno studio televisivo nelle vesti di autore. Dopo questa esperienza formativa che gli tornerà molto utile per un discorso di crescita professionale, Paolo Celata si dedica a quella era e resta la propria principale aspirazione, ossia quella di diventare un giornalista. Inizialmente collabora con alcuni giornali locali occupandosi anche di una trasmissione radiofonica per conto di una emittente locale per poi ottenere un primo impiego di una certa importanza e che soprattutto consente a Paolo Celata di mettere in bella mostra le proprie qualità di giornalista ed anche di opinionista.

Nello specifico inizia a collaborare con lemittente radiofonica Radio Città Futura che pur essendo una radio romana, ha senza dubbio unampia platea di pubblico anche perché è tra quelle storiche, e per la quale si occupa di tematiche spiccatamente politiche ed anche di fatti di cronaca. Nel 1996 arriva la vera e propria svolta professionale per Paolo Celata che sottoscrive un contratto collaborativo con lallora TMC entrando nella redazione sportiva della emittente televisiva nazionale. Paolo Celata si occupa di condurre il tg sportivo ed è linviato per alcuni grandi manifestazioni sportive dedicate al mondo del calcio. In particolare segue per conto di TMC i Mondiali di calcio del 1998 che si sono giocati in Francia, ed i campionati europei del 2000 che si sono tenuti in Olanda ed in Belgio. Inoltre, è tra gli autori ed il conduttore di rotocalco sportivo in onda durante la settimana sempre su TMC ed anche sulla nascente TMC2. Nel corso degli anni ha continuato a collaborare con lemittente nonostante il passaggio da TMC a La7 ed inoltre il cambio di proprietà con lavvento dellera di Urbano Cairo. Inoltre, Paolo Celata è passato ad occuparsi di politica e di cronaca diventando tra laltro il conduttore delledizione pomeridiana e mattutina del Tg di La7 ed è il principale inviato della redazione quando si tratta di seguire in diretta importantissimi eventi politici e cronachistici come ad esempio lelezione del Capo dello Stato andata in scena pochi giorni fa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori