Resurrection 2, anticipazioni e streaming puntata 4 febbraio 2015

- La Redazione

Questa sera alle 23.50 su Rai Due va in onda una nuova puntata della seconda stagione di “Resurrection”. Vediamo le anticipazioni dell’episodio che verrà trasmesso

resurrection_r439
Resurrection

La seconda serata di Rai 2 oggi prevede la messa in onda di due nuovi episodi della seconda stagione di “Resurrection”: tra non molto torneranno i protagonisti della serie con gli episodi “Afflictions” e “Miracles”, dove Martin Bellamy farà una scoperta sulla sua famiglia e Ray, preoccupato, inizierà a cercare strade per contrastare il fenomeno che sta invadendo la città, quello appunto di coloro che ritornano in vita dopo la morte. Per seguire la diretta di “Resurrection” si può sintonizzarsi su Rai 2 o, in alternativa, utilizzare il servizio di video streaming proposto da Rai.tv.: clicca qui

Oggi, mercoledì 4 febbraio 2015, Rai 2 propone altri due episodi della seconda stagione di “Resurrection”, che sono stati però sposatati in seconda serata. Verranno trasmesse la sesta e la settima puntata della serie tv, intitolate rispettivamente “Afflictions” e “Miracles”. In 2×06, “Afflictions”, Bellamy scoprirà – durante un flashback – qualcosa di più a proposito del virus da cui è affetto. Parlando con Angela Forrester, infatti, capirà che il virus è mortale anche se le medicine che sta prendendo lo aiutano a mitigare i sintomi. Inoltre, Martin Bellamy scoprirà anche qualcosa in più a proposito di sé e della sua famiglia. Nel frattempo, Ray sta organizzando un movimento per i “veri vivi”, in modo da distinguersi da coloro che sono ritornati e Fred ammette di credere ad Elaine, quando ha confessato di aver visto Barbara scomparire. Clicca qui per vedere il video promo di 2×06 “Afflictions”.

Questa sera, mercoledì 4 febbraio, alle 23.50 su Rai Due – dopo l’appuntamento con Criminal Minds – va in onda una nuova puntata della seconda stagione di “Resurrection”. Prima di scoprire le anticipazioni, rivediamo quanto successo settimana scorsa. Rachel vive ancora a casa del suo ex, ormai separatosi dalla moglie. La sua gravidanza è arrivata al quarto mese e, nonostante prosegua in un corpo tutt’altro che normale, essendo lei una resuscitata, i medici dicono che il tutto prosegue come dovrebbe. Ancora a disagio in questa situazione, dorme nella stanza degli ospiti, ma qualcosa la notte la tiene sveglia, o almeno la fa sobbalzare di soprassalto. Si tratta di un incubo nel quale lei si ritrova nel bel mezzo di un enorme incendio. Di cosa si tratta? Potrebbe essere quell’incendio avvenuto alla fabbrica Langston anni prima, nel quale in molti persero la vita. Dall’incendio è tornato in vita un altro defunto, che però preferiva restare morto, avendo perduto la sua famiglia. C’è dunque un legame tra lui e Rachel, come pare esserci tra tutti i resuscitati. L’unico a sfuggire a questa norma è Jacob (Landon Gimenez), che però riesce a instaurare un legame con tutti nel presente, percependoli in qualche modo che dev’essere ancora spiegato. Jacob parla con sua nonna Margaret (Michelle Fairley), la quale scopre che ormai la fabbrica dei Langston è stata chiusa. 

Il nuovo resuscitato è Arthur Holmes, che per un po’ si aggira per i boschi. Sia Marty (Omar Epps) che lo sceriffo infatti ritengono si tratti di Caleb, dopo i vari avvistamenti, ma poi sono costretti a ricredersi, e dunque il mistero della sparizione improvvisa di Caleb pare destinato a perdurare. L’uomo viene portato da Maggie (Devin Kelley), dal momento che questo resuscitato è il primo della lunga lista a non sentirsi bene. Anche questo, insieme alla questione della famiglia ormai deceduta, sono elementi che avrebbero fatto preferire ad Arthur di restare morto. Resta però da capire perchè la sua malattia perduri mentre quella di Margaret pare sparita. Proprio quest’ultima pare celare più di qualche segreto, ed è di certo il personaggio più inquietante di questa nuova stagione. Il suo atteggiamento è molto aggressivo, da vera matrona, ma soprattutto continua a commettere azioni losche e poco comprensibili. Lascia perplessi anche il suo rapporto con Jacob, colmo di silenzi e soprattutto di sguardi interessati. Pare che lei a volte studi il giovane, nell’attesa di fare la propria mossa. Di certo pare aver fatto qualcosa ad Arthur, dal momento che, dopo essere andata da lui in clinica a fargli visita, l’uomo sparisce, proprio come avvenuto nella scorsa stagione con Caleb. Troppe coincidenze per non pensare che Margaret vi abbia qualcosa a che fare. Intanto Tom (Mark Hildreth) si ritrova alla porta Janine, che ha deciso di lottare per il suo uomo e il suo matrimonio. La donna è felice di scoprire che Rachel, nonostante lei fosse andata via, dorme nella camera degli ospiti. La trova una forma di rispetto non da poco di Tom, che però ora si ritrova a gestire una situazione delicata. Il suo matrimonio è sull’orlo di un baratro decisamente profondo, ma il fatto che Janine voglia provare quantomeno ad accettare temporaneamente la situazione dà loro una possibilità di farcela. Occorrerà solo attendere la fine di questa gravidanza, e poi vedere cosa è ancora possibile ricostruire tra loro.

Intanto Jacob continua un’analisi della questione morte tutto da solo, compiendo gesti a dir poco preoccupanti. Esegue ad esempio degli esperimenti su dei corvi, che uccide al fine di capire se ogni creatura possa tornare in vita, o forse che la sua vicinanza possa o meno far scattare qualche meccanismo naturale. È come se tutti quelli che fossero tornati guardassero alla morte con occhi diversi, come se questa avesse perduto la propria importanza, e soprattutto la sua influenza negativa. Si tratta di un processo naturale, e come tale dev’essere trattato. Con questa naturalezza infatti Jacob chiede a sua madre, spaventandola, se intenda essere sepolta o cremata. 

Margaret intanto non riesce a vivere al meglio questa sua seconda opportunità, e tutto ciò cui riesce a pensare è la fabbrica. È per lei un’ossessione, e s’infuria nello scoprire che l’azienda di famiglia è ormai da tempo andata in malora. Cerca però un contatto con Jacob, l’unico che sente vicino a lei e soprattutto vede come suo simile. Al ragazzo infatti inizia a raccontare la propria visione delle cose, e di come i vivi e i resuscitati non possano essere più diversi. Tutto ciò non fa che confondere Jacob, ma soprattutto, alla lunga, potrebbe aprire a un scenario singolare, con la divisione di Arcadia in due fazioni, ovvero vivi ed ex morti. Mentre Marty si preoccupa della sparizione di Arthur, temendo che l’esercito abbia fatto ritorno e prelevato un nuovo resuscitato, Margaret decide di far visita alla propria vecchia fabbrica. La chiacchierata con Arthur deve averle fatto ricordare qualcosa, o forse l’uomo l’ha indirizzata verso la fabbrica alla ricerca di qualcosa. Lei entra e si dirige in un punto specifico della struttura, iniziando a scavare. Pare sapere cosa sta facendo e dopo aver finito porta alla luce numerose ossa umane. Ci sono dei teschi in evidenza, e potrebbe trattarsi dei morti dell’incendio, che di certo sarà al centro delle prossime puntate.

Trama puntata 4 febbraio 2015 – Bellamy, malato, chiede aiuto al suo contatto nel governo e finisce per avere una rivelazione sconvolgente sul suo passato. Intanto, un altro ritornato scompare nel nulla, mentre ad Arcadia un nuovo arrivato fa un’interessante proposta a Henry. Rachel rifiuta la terapia antivirus, temendo di mettere in pericolo la vita del suo bambino. Il gruppo anti-ritornati, di cui fa parte anche lo sceriffo Carl, cresce rapidamente. Anche Ray si ammala.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori