STRISCIA LA NOTIZIA/ Video, chi è l’attapirato di stasera? Puntata 11 marzo 2015

- La Redazione

Striscia la notizia torna oggi, 11 marzo 2015, sul piccolo schermo di Canale 5. Ieri è stato segnato un nuovo traguardo: il tg è stato il programma più seguito della giornata

frasca_velina_striscia_r439
Foto InfoPhoto

A chi verrà consegnato il Tapiro dOro nella nuova puntata di Striscia la Notizia in programma questa sera su Canale 5? Dopo aver premiato ieri sera Roberto Giacobbo, il conduttore diVoyager che nella sua trasmissione ha parlato dei roghi di Caronia come fossero fenomeni soprannaturali, Valerio Staffelli è nuovamente in appostamento per intercettare un nuovo personaggio famoso. Chi sarà? Nel breve video diffuso sul profilo Facebook di Striscia, linviato ci fa solamente sapere che si trova a Roma e che la temperatura è di 19 gradi, quindi per scoprire il nuovo “attapirato” bisognerà seguire la puntata di stasera.

Altro traguardo per Striscia la notizia, il Tg satirico ideato da Antonio Ricci, che torna in onda anche oggi, mercoledì 11 marzo 2015, con una nuova puntata su Canale 5. Nella giornata di ieri, come riporta il sito ufficiale della trasmissione, è stato il programma più seguito in assoluto in televisione, raggiungendo picchi di 7 milioni e mezzo di telespettatori. In particoalre, la puntata ha raggiunto uno share medio del 20.38%. In attesa dunque di scoprire di che cosa si occuperanno oggi Ficarra e Picone insieme a tutti gli inviati di Striscia, ecco cosa è successo nella puntata di ieri:dopo il consueto ingresso in studio esilarante da parte dei due conduttori Ficarra e Picone, si è aperta con il servizio “Vespa on the road”. Il finto Bruno Vespa di Striscia è andato infatti in strada a intervistare i politici in merito alla riforma del Senato che veniva votata proprio ieri. Bersani dopo l’esito positivo della votazione, ha detto Vespa, ha dichiarato che non starà più con Renzi, perché a vincere in questo modo non è proprio abituato. Tra i politici che l’imitatore ha incontrato, anche Renata Polverini e Francesco Saverio Romano di Forza Italia, Matteo Orfini e Francesco Boccia del PD, che sono stati tutti allo scherzo. A seguire Moreno Morello si è occupato di un istituto di credito veneto che è passato da 44.000 azionisti a 88.0000 in soli quattro anni. Si parla però di azioni non quotate, il cui prezzo viene stabilito dalla banca. Morello si è messo dunque sulle tracce di queste azioni e ha scoperto che a chi chiedeva un fido la banca pretendeva un acquisto di alcune decine di titoli. Così si è arrivati al cumulo di azioni. Ora il problema è che non si riesce a vendere.

Luca Abete ci ha parlato invece del duplice problema della baraccopoli e dei rifiuti nel quartiere napoletano di Scampia. Nella baraccopoli vivono decine di famiglie, centinaia di persone, che producono rifiuti, li ammassano tra le baracche e molto spesso li danno alle fiamme. Tutto ciò in un’area molto popolosa che si trova, tra l’altro, a pochi passi dalla scuola. Gli abitanti del campo dicono che la gente passa di notte, scarica e poi scappa, tant’è vero che hanno già provveduto ad avvertire i vigili. Dall’altra parte, poi, ci sono i cittadini indignati con le persone che invece di usare l’isola ecologica vanno a gettare per strada i loro rifiuti.

Dopo una breve carrellata di video curiosi presi direttamente da internet, ecco il servizio di Jimmy Ghione, che si è recato all’aeroporto di Fiumicino per parlare delle persone senzatetto che vivono al suo interno. Dall’ultima volta che Ghione se ne era occupato, la situazione è di gran lunga peggiorata. C’è un uomo che dorme su una finestra, un altro che riposa a terra sul pavimento. Non sono passeggeri, ma persone che la notte trovano rifugio qui in aeroporto. Alcuni sono stranieri, altri italiani. Alla Stazione Termini è ancora peggio, un vero e proprio dormitorio, con tanto di capanne di fortuna realizzate con cartoni e materassi, al limite della dignità umana. Per la rubrica I nuovi mostri, al primo posto si è piazzato Rocco Siffredi con il suo spogliarello improvvisato in diretta all’Isola dei Famosi. Per chiudere, l’inviato di Striscia Valerio Staffelli ha consegnato un tapiro a Roberto Giacobbo per la storia dei fuochi di Canneto di Caronia, in provincia di Messina. Giacobbo, infatti, a Voyager li aveva definiti fenomeni inspiegabili, invece si trattava di due piromani, papà e figlio. Giacobbo ha ammesso di essere un po’ attapirato, ma solo perché la verità è venuta fuori proprio adesso che non è in onda e quindi non ne può parlare in trasmissione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori