L’EREDITA’/ Luca si riconferma campione ma perde alla “ghigliottina”. Chi lo sfida oggi, 12 marzo 2015?

- La Redazione

L’Eredità torna questa sera a tenerci compagnia su Rai Uno. Nella puntata di ieri Luca si è riconfermato campione, ma non è riuscito a indovinare la parola nella ghigliottina.

carlo_conti_2
Carlo Conti

Torna questa sera, giovedì 12 marzo 2015, una nuova puntata de “L’Eredità” su Rai Uno condotta da Carlo Conti. Prima si scoprire cosa accadrà, riviviamo le emozioni dell’appuntamento andato in scena ieri: si inizia con Giulia dalla provincia di Cuneo che nella vita si occupa di ristorazione scolastica. Per lei il gioco degli abbinamenti prevede il binomio frutto-pianta, ovvero dovrà associare a ogni frutto che le verrà richiesto la pianta da cui deriva, ma non riesce ad arrivare fino in fondo e raddoppiare il proprio montepremi. Si presenta poi Vanni, un appassionato ricercatore di funghi con l’hobby della pesca che viene dalla provincia di Verona. Per il raddoppio dovrà riprodurre il verso di tutti gli animali che Carlo Conti gli citerà, ma neanche lui riesce nell’impresa. A segnare un’inversione di tendenza ci pensa Roberta, una studentessa di quinto liceo che distingue correttamente tutti i personaggi che le vengono nominati tra attori e cantanti incrementando il suo montepremi da 10.000 a 20.000 euro. Arriva il turno di Matteo, uno studente al primo anno di giurisprudenza, che dovrà definire una serie di vocaboli come aggettivi o come avverbi, ma il compito non gli riesce e quindi niente raddoppio. Stessa sorte per Raffaella da Ferrara, nonna a tempo pieno, che non si mostra ferrata sui personaggi fantastici. Infatti non è in grado di associare ai vari eroi il giusto ruolo tra guardia o ladro. L’ultimo a tentare il raddoppio è Luca, ma per lui la geografia si rivela un ostacolo insormontabile visti i troppi errori a collocare le città che gli vengono sottoposte alla regione d’appartenenza. Si chiude la prima fase della sfida che ha visto raddoppiare solamente Roberta e si passa al gioco del vero o falso. Il primo doppio errore della puntata capita a Matteo che ora si vede a rischio eliminazione e punta il dito contro Raffaella. La simpatica nonna ferma il cubo sulla lettera T, ma non compie la scalata e viene eliminata. Il gioco successivo è quello dei “Fantastici quattro”, dove è di nuovo Matteo a dover puntare il dito e lo fa contro Vanni. La fortuna lo assiste di nuovo perché l’avversario non è in grado di dare tutte le definizioni e deve abbandonare lo studio. Per Matteo però arriva la resa dei conti. Infatti nel gioco della scossa, che ieri è stata introdotta dalla professoressa Eleonora, si trova il dito puntato contro da Giulia. Stavolta sarà lui a doversi difendere e per farlo dovrà compiere la scalata. Ferma il cubo sulla lettera O, ma non sa dare tutte le risposte necessarie a salvarsi e così finisce qui la sua avventura. I tre concorrenti rimasti in gara proseguono con la sfida successiva, il bivio, dove è Roberta a subire l’eliminazione. Ora Luca e Giulia si affronteranno nel duello finale che stabilirà se Luca continuerà a essere il campione o se cederà il titolo all’avversaria. Sette sono le domande che compongono questo gioco e solo chi indovina l’ultima si aggiudica il titolo e il diritto a partecipare al gioco finale, la ghigliottina. Al termine della sfida è Luca ad avere la meglio ed ha così di nuovo l’occasione di vincere il montepremi in palio, ma anche ieri è tornato a casa a mani vuote: riproverà questa sera.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori