The Voice of Italy 2015 / Terza Blind Audition, riepilogo team, pagelle: polemiche per Noemi, canto celtico sul palco. Ascolti in calo (12 Marzo 2015)

- La Redazione

Noemi pronucia frasi omofobe e la rete si scatena. A sorpresa arrivano Sara jane di Radio 2 e il fratello di Mietta, che non brilla ma passa ugualmente il turno.

voicegiuli
The Voice Of Italy

The Voice of Italy 2015: terza Blind Audition, gli ascolti della puntata di ieri 11 marzo 2015 – La terza puntata di The Voice of Italy andata in onda ieri, 12 marzo 2015, ha confermato gli ascolti della settimana precedente, almeno in termini di telespettatori: a sintonizzarsi su Rai Uno per vedere la terza Blind Audition sono stati in 2.917.000, poco meno di quelli che avevano assistito alla seconda (2.925.000). Scende invece lo share del talent show di Rai Due: la terza puntata ha registrato il 12.06%, mentre la seconda aveva conquistato il 12.84%. Numeri che, per quanto stabili, danno l’idea che l’attezione su The Voice of Italy stia calando leggermente. Tutto potrebbe cambiare con le battle: dopo le audizioni le squadre si scontreranno iniziando la “scrematura” e la nuova fase potrebbe portare nuova linfa al programma e ai suoi ascolti.

The Voice of Italy 2015: terza Blind Auditions, il riepilogo dei team Finita la terza Blind Audition di The Voice 2015 continuano a prendere forma i team dei coach. Per ora ad avere scelto più talenti è stato Pelù che vanta 4 componenti anche se fa discutere la scelta di Miglietta di cui solo il cantante dei Litfiba ha percepito del potenziale su cui lavorare. Intanto sui social continuano i complimenti dei fan per il programma che rispetto gli altri anni sembra aver acquistato maggiore ritmo rendendolo più coinvolgente per il telespettatore “Quest’anno meglio dei precendenti : bravi cantanti, simpatici tutti i coach, bel ritmo … si davvero un bel programma di intrattenimento con buona musica e anche qualche sana risata”. Riepiloghiamo i team: TEAM J-AX: Fatima Diallo, Lavinia Viscuso, Virginia Cristaldi; TEAM NOEMI: Roberto Pignataro, Benny Pierri, Viola Laurenzi; TEAM PEL: Marco De Vincentiis, Luca Gagliano, Denise Cannas, Valerio Miglietta; TEAM FACCHINETTI: Chiara Dello Iacovo, Sarah Jane Olog, Sofia Mancino

The Voice of Italy 2015 pagelle terza Blind Auditions – Puntata emozionante che ha regalato davvero tanti concorrenti Originali. La vera star della serata, insieme ai suoi seguaci, è stata Denise, la cantante celtica. Tunica lunga, voce angelica, sembrava quasi provenire dal Signore degli Anelli. I giudici, colpiti, chiamano sul palco anche il suo clan, composto da un druido e una donna di medicina. Ma veniamo ai migliori tre della serata. Tre donne. Anzi. Tre Donne, con la D maiuscola, è il caso di dire. Chiara, la piccola e timida cantante che si siede al piano ed interpreta Silvestri in maniera magistrale, dandone una versione molto suggestiva. E poi Lavinia, la ragazza che ha perso il padre e da quel momento ha iniziato a fare rap come risposta alla sua sofferenza. La sua versione di un brano di Manu Chao è sorprendente, con un mix di testo italiano ed inglese scritto da lei tutto in rime. Infine Virginia, giovane bellissima che si presenta suonando il basso. Spiazza tutti con una sua interpretazione mentre suona. Insomma, il gentil sesso si è fatto rispettare eccome sta sera. Ma vediamo i peggiori. Al primo posto non poteva che esserci lui, il Mietto, come tutti lo hanno definito. Si chiama Valerio ed è il fratello della cantante Mietta. Apre i suoi concerti ed ha una sua band. Sta sera non ha dimostrato grandi doti artistiche, anzi. Solo Piero si è girato dicendo: Mi sono voltato per spronarti, voglio farti lavorare. E la rete si scatena in commenti sulla sua raccomandazione. Poi Lidia e Federica, le ragazze che hanno cantato due pezzi esattamente copiando l’una Giorgia e laltra Francesca Michelin. Qualcuno non le aveva avvisate che non erano a Tale e Quale show. Serata anche di polemiche, con le frasi omofone di Noemi: Finalmente un uomo che canta da uomo!, dice ad un concorrente in contrapposizione ad un ragazzo che si è presentato con un timbro molto femminile. E a parte altri vari apprezzamenti da ragazzina adolescente sui talenti maschi, la puntata è stata scoppiettante e ci ha riservato tanto divertimento. Ma la strada per la formazione dei team è ancora lunga. Cosa ci aspetterà la prossima settimana?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori