GREY’S ANATOMY 11/ Anticipazioni e video promo puntata 16 marzo 2015: il dramma di April e Jackson

- La Redazione

Grey’s Anatomy 11, anticipazioni puntata 16 marzo 2015: April cerca di essere ottimista a proposito delle condizioni di suo figlio, Meredith Maggie e Miranda mappano un tumore 

Greys-Anatomy-Meredith-DerekR439
Grey's anatomy

Sembra che nella puntata di Grey’s Anatomy – in onda oggi, lunedì 16 marzo 2015, su Fox – la coppia April e Jackson andrà incontro ad alcune analisi più approfondite da parte della mentore della dottoresse Robbins, espertissima in chirurgia ostetrica. Lei è sicuramente la persona più qualificata per dire esattamente ai futuri genitori come stanno le cose e quali sono effettivamente le condizioni del nascituro: cosa succederà al bambino? E quali sono i rischi precisi della malattia di cui soffre, l’osteogenesi imperfetta? Naturalmente la prova a cui April e Jack saranno sottoposti sarà la più dura dall’inizio del loro matrimonio, ce la faranno a superarla insieme? Clicca qui per vedere il video promo di 11×10 “The Bed’s Too Big Without You”.

Oggi, lunedì 16 marzo 2015, va in onda un nuovo appuntamento con l’undicesima stagione di Grey’s Anatomy, la fortunata serie tv creata da Shonda Rimes ambientata nell’ospedale di Seattle. Prima di scoprire le anticipazioni di “The Bed is Too Big Without You”, ecco cosa è successo nella puntata trasmessa settimana scorsa: a pochi minuti dal litigio tra Meredith (Ellen Pompeo) e Derek (Patrick Dempsey), quest’ultimo torna a casa e comincia tristemente a preparare la valigia per partire, ripensando a quando lui e la moglie si sposarono scrivendo le loro promesse su un post-it firmato da entrambi. Intanto in ospedale Amy (Caterina Scorsone) continua a studiare la cartella clinica della dottoressa Herman (Geena Davis) cercando di capire se vi sia un modo per operare il suo tumore, mentre Jackson (Jesse Williams) prende il coraggio a quattro mani e rivela ad April (Sarah Drew) quello che ha saputo riguardo la patologia da cui potrebbe essere affetto il loro bambino.

L’indomani, i medici devono affrontare un’emergenza, ovvero una serie di traumi causati da un’auto impazzita: sembra infatti che una donna, nonostante avesse i propri figli a bordo dell’auto, abbia volontariamente accelerato e, dopo aver urtato una serie di vetture, abbia sterzato gettandosi con la macchina in un fiume. I figli della donna, due bambini piccoli, raccontano che la madre non sembrava più lei e che, prima di dare l’avvio alla follia, aveva urlato loro di stare zitti, cosa che non aveva mai fatto. Persino il padre dei bambini, sopraggiunto in ospedale, racconta che l’espressione non era mai appartenuta al vocabolario della moglie e che ultimamente la donna gli era parsa sempre più stanca, distratta e tendente a dimenticare le cose. Sentendo queste cose, Meredith si convince che la donna non possa aver messo in pericolo la vita dei propri figli di proposito o per un semplice crollo nervoso ma debba avere qualche problema di salute che l’ha spinta ad agire in quel modo così durante l’operazione si affanna per confermare le sue ipotesi anche in sala operatoria. Continuando testardamente a cercare a dispetto dello scetticismo di Owen (Kevin McKidd), alla fine scopre l’esistenza di un piccolo tumore benigno, un insulinoma, che è in grado di provocare improvvisi picchi d’insulina e di conseguenza quella stanchezza e quella confusione che hanno provocato l’incidente.

Intanto April, che non conosce ancora il risultato dell’operazione, non riesce ad accettare che una donna, che ha avuto la fortuna di avere due bambini sani e in salute, abbia potuto metterli a rischio in quella maniera. In realtà, però, ciò che la sconvolge è il fatto che Dio abbia permesso che le accadesse tutto questo e riesce a confessarlo a Jackson solo dopo un’intera giornata passata in ospedale a cercare di distrarsi con operazioni e visite, rivelandogli anche tra le lacrime che il nascituro sarà un maschietto. Miranda (Chandra Wilson) e Alex (Justin Chambers) si occupano invece di due fratelli rimasti coinvolti nell’incidente con la loro auto. I due rifiutano di dare loro il nome e il numero dei genitori perché il maggiore dei due ha preso l’auto senza permesso e senza nemmeno avere l’età giusta per guidare. Mentre Alex va in sala a operare il maggiore, che versa in condizioni piuttosto gravi, Miranda resta col più piccino e cerca in ogni modo di spingerlo a darle il numero di telefono di casa per poter avvisare la famiglia, facendo leva sulla paura che i genitori stanno probabilmente provando non avendo idea di dove si trovino i figli. Alla fine riesce ad ottenere il numero dei genitori, ma questo le ricorda soltanto che a causa del troppo lavoro anche lei è così impegnata da non sapere nulla di quello che accade nella quotidianità a suo figlio. 

Amy dice ad Arizona (Jessica Capshaw) che farebbe meglio a informare la Herman della possibilità dell’intervento prima che sia troppo tardi e l’ha quasi convinta quando, aprendo la porta del laboratorio, le due si ritrovano di fronte proprio Nicole che, osservando le radiografie esposte, riconosce il suo tumore. Inizialmente la donna s’infuria con Arizona per la mancanza di rispetto ma soprattutto perché non è la prima volta che un medico le dice di aver trovato la soluzione giusta per il suo problema riaccendendo delle speranze che, puntualmente, sono destinate a infrangersi contro lo scoglio dell’inoperabilità del tumore. Quando però Jackson irrompe nella sala operatoria dove Arizona e Nicole stanno operando per chiedere di ricevere più informazioni possibili su quello che lui e April dovrebbero aspettarsi, e la Herman commenta in maniera sarcastica l’accanimento speranzoso del ragazzo, Arizona s’infuria e lascia la sala operatoria, discutendo poi con la sua mentore.

Le parole di Arizona convincono Nicole ad ascoltare il piano di Amy e ad accettare di farsi operare da lei, ma a patto che l’operazione sia posticipata il più possibile per permetterle di trasferire tutte le sue conoscenze all’allieva e godersi ancora un po’ la vita prima di rischiare di morire sul tavolo operatorio o di ridursi in stato vegetativo se qualcosa dovesse andare storto. Al termine della giornata, Meredith si decide a chiamare Derek scoprendo che il suo volo è stato posticipato e che il marito è ancora a Seattle. I due si rappacificano e si promettono a vicenda che, aldilà della distanza, proveranno a dare al loro rapporto un’altra possibilità.

Grey’s Anatomy 11, trama puntata 16 marzo 2015 – April si sottopone ad altri test mentre cerca di essere ottimista rispetto alla terribile diagnosi del suo bambino. Callie (Sara Ramirez) e Owen tentano di aiutarsi a vicenda per ricominciare a uscire con altre persone e riprendere in mano le loro vite dopo le rispettive separazioni. Meredith collabora con Maggie (Kelly McCreary) e Miranda utilizzando la stampante 3D per mappare un tumore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori