STRISCIA LA NOTIZIA/ Video, il servizio di Cristiano Militello: ci saluta Ficarra e Picone? Puntata 16 marzo 2015

- La Redazione

Ficarra e Picone tornano a condurre questa sera, lunedì 16 marzo 2015, una nuova puntata di Striscia la Notizia. In attesa di scoprire tutti i servizi, ecco il riassunto dell’ultima puntata

ficarra_picone_striscia_r400
Ficarra e Picone - Striscia la notizia
Pubblicità

In attesa della nuova puntata di Striscia la Notizia, in programma come sempre alle 20.40 su Canale 5, sul canale YouTube ufficiale e sui vari social è stato pubblicato un breve video promo su ciò che andremo a vedere a “Striscia lo Striscione”, rubrica in cui Cristiano Militello riporta i più divertenti striscioni visti allo stadio durante il recente turno di campionato. Come sempre, al termine del servizio, linviato pone a un tifoso fermato allesterno di uno stadio la fatidica domanda: “Ci saluta Ficarra e Picone?”. Anche in questo caso la risposta è esilarante

Ficarra e Picone tornano a condurre questa sera, lunedì 16 marzo 2015, una nuova puntata di Striscia la Notizia. In attesa di scoprire tutti i servizi, rivediamo cosa ci ha riservato lultimo appuntamento di settimana scorsa, quello di sabato 14 marzo 2015: si parte con il servizio di Mister Neuro sull’invasione di topi nella biblioteca di Palazzo Chigi. L’inviato del Tg satirico intervista il giornalista Franco Bechis, e i due ci raccontano che dopo le due disinfestazioni il premier Matteo Renzi, per risolvere il problema, ha comprato due macchine cattura topi con una spesa di tremila euro. E quindi il turno del mago Casanova, che si trova oggi il Alta Badia, precisamente a Piz La Ila- la Villa. Il famoso prestigiatore mostra dei suoi trucchi di magia ad alcuni clienti in un club. Il terzo servizio in onda è di Jimmy Ghione che invece ci parla del degrado nel Parco di Vejo, in provincia di Roma, ormai ridotto a discarica: gli stessi guardiaparco si sono dovuti inventare netturbini per raccogliere i rifiuti sparsi per il parco. Dopo Ghione, Max Laudadio nei panni del cicalotto, da Milano, ci parla di un velodromo che avrebbe dovuto sostituire un edificio che si trova ancora al suo posto, il Palasharp. Il velodromo sarebbe dovuto essere stato inaugurato già nel 2011, ma invece resta in piedi il Palasharp, tenuto abbandonato dal comune di Milano. A seguire Edoardo Stoppa si trova a San Cesareo, in provincia di Roma, per parlarci di cani tenuti dentro a dei trasportini, dentro una stanza molto piccola, calcolando il numero degli animali tenuti all’interno della stanza. Nel servizio di Stoppa viene mostrata l’intervista fatta al proprietario degli animali e il conseguente intervento delle forze dell’ordine. Le indagini son in corso, ma intanto il proprietario è stato denunciato per maltrattamento di animali. Arriva poi, il momento di Cristian Cocco, che dalla sua Sardegna ci mostra un sito dove si mostrano delle spiagge sarde fatte passare per le spiagge siciliane. Ecco quindi il servizio di Luca Galtieri, che ci parla di Angelo, proprietario di un caseificio di Lodi, alle prese con dei problemi di bolletta della luce. Il signor Angelo rischia ora il pignoramento di alcuni beni, anche se il problema era dell’Enel, il quale contatore difettoso sbagliava la misurazione di corrente per il 250% in più. Raccontato questo, Galtieri ed il singor Angelo raggiungono la sede dell’Enel a Roma, dove Stefano Stanca, responsabile della fatturazione Enel Italia, fà strappare la fattura e chiede scusa al signor Angelo per l’inconveniente. Ultimo servizio della settimana di Striscia è di Luca Abete, che ci parla degli elastici per fare dei braccialetti che in alcuni casi sono tossici. Abete entra in un negozio e ci mostra che i pacchetti di elastici hanno il marchio China Export e che quindi, probabilmente, sono pericolosi per la salute dei bambini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori