Hold your breath – Trattieni il respiro, stasera su Cielo il film di Jared Cohn con Keith Allen. Video trailer

- La Redazione

Stasera Cielo propone la visione del film Hold your breath – trattieni il respiro. Vediamo la trama di questa pellicola diretta da Jared Cohn con Keith Allen protagonista

telecomando_R439
InfoPhoto
Pubblicità

Questa sera su Cielo va in onda il film dellorrore Hold your breath Trattieni il respiro. Nella pellicola  vediamo la bionda Jerry e altri sei amici decidere di trascorrere un weeekend in campeggio. Passando davanti a un cimitero il gruppo libererà però uno spirito maligno e per i sette ragazzi inizieranno i guai. Ecco il trailer del film.

Nella prima serata di mercoledì 18 marzo, Cielo manderà in onda Hold Your Breath – Trattieni il respiro, una pellicola horror diretta da Jared Cohn nel 2012, della durata di ottantasette minuti. La vicenda narrata nel film inizia all’interno di un carcere di massima sicurezza, ove è detenuto Van Hausen (Keith Allen), un ex predicatore e serial killer che è stato condannato alla sedia elettrica per i suoi efferati crimini. La sua esecuzione vede presenziare molti dei familiari delle sue vittime e un folto nugolo di giornalisti, trasformandosi perciò in un vero evento mediatico. Quando gli viene offerta la possibilità di rivolgersi ai convenuti con le sue ultime parole dal direttore della struttura penitenziaria, Van Hausen declama i versi di un passo della Bibbia, nel quale peccatori e bestemmiatori condividono la stessa sorte, ovvero l’uccisione. Le sue parole hanno però il risultato di dare vita ad un vero e proprio tumulto, che costringe all’intervento della sicurezza. Subito dopo il ristabilimento della calma, il serial killer viene finalmente giustiziato, nell’ovvio sollievo di tutti i presenti all’interno del carcere. 

Pubblicità

Dopo questo prologo, la camera da presa passa a descrivere l’atmosfera di eccitazione di un gruppo di ragazzi che si apprestano a passare un fine settimana lontano dalla civiltà. Jerry (Katryna Bowden) Natasha (Erin Marie Hogan), Johnny (Randy Wayne), Samantha (Lisa Younger), Heath (Jordan Pratt Thatcher) Tony (Brad Slaughter) e Kyle (Seth Cassel), provvedono quindi a chiudere i cellulari a chiave all’interno della macchina e partono per il loro viaggio alla ricerca dell’avventura.
Durante il tragitto, però, il gruppo passa per un cimitero e uno dei componenti chiede agli altri di trattenere il respiro, in modo da impedire ad eventuali anime malvagie, che neanche l’inferno vuole accogliere, di entrare all’interno del corpo di chi non aderisse all’invito. Sembra soltanto una battuta, anche se tutti si affrettano a fare quanto richiesto, tranne Kyle. Proprio nel suo corpo entra quindi l’anima di Van Hausen, in quanto il cimitero si trova proprio nelle vicinanze diel penitenziario in cui questi è stato ucciso, dismesso ormai da anni.  
Quando vengono a sapere della vicinanza della struttura, i ragazzi decidono quindi di andare ad esplorarlo, ad eccezione di Kyle, il quale rimane a sorvegliare la macchina.

Pubblicità

Quando però arriva un poliziotto, il quale esprime l’intenzione di perquisirlo, all’improvviso il ragazzo lo uccide, per poi provvedere ad occultare la macchina con cui lo stesso era arrivato sul posto.Nel frattempo, Johnny e Natasha si sono allontanati dai compagni, con l’evidente intenzione di fare sesso.Quando vengono presi dall’inquietudine e in preda alla sensazione che nell’aria aleggi qualcosa di strano, tornano da Kyle, non sospettando la mutazione occorsa al loro amico.Da questo momento, il fantasma di Van Hausen inizia a passare da un membro all’altro, con una serie di uccisioni che provvedono a decimare il gruppo, senza che i ragazzi riescano a capire il perché della mattanza in atto. Sarà un anziano disoccupato, il quale aveva assistito all’epoca dei fatti all’esecuzione del serial killer, a svelare quanto sta accadendo, rivelando che tutti gli anni, nel giorno in cui ricorre l’esecuzione di Van Hausen, il suo fantasma inizia a vagare all’interno del cimitero in cui è stato sepolto il suo corpo, alla ricerca di un nuovo contenitore in cui entrare e sfogare nuovamente i suoi istinti omicidi. 

Proprio per riuscire a sconfiggere il suo fantasma, i ragazzi evocano perciò quello del direttore, McBride (Steve Hanks), morto ormai da tempo e praticamente l’unico in grado di neutralizzarlo. Nella battaglia che ne consegue, sembra che finalmente il fantasma di McBride abbia avuto la meglio, ma proprio nella scena finale, si capirà che non è così. Una volta entrati nella macchina per recarsi a cercare cure in grado di guarire le ferite riportate nella battaglia, Jerry e Natasha si accorgono con sgomento che il fantasma di Van Hausen è ancora vivo e si è impossessato del corpo di Johnny. Il ragazzo, infatti, chiude le portiere del veicolo e uccide le due uniche superstiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori