MALA VITA/ Su Rai 3 il film ambientato in carcere con Luca Argentero e Francesco Montanari

- La Redazione

Mala Vita, anticipazioni 26 marzo 2015: su Rai 3, in seconda serata, va in onda il cortometraggio con Luca Argentero prodotto da Rai ed ispirato al racconto scritto da Giuseppe Rampello

Luca_Argenteo_Mala_Vita
Luca Argentero

Oggi, giovedì 23 marzo 2015, Rai 3 propone in seconda serata il cortometraggio Mala Vita, con Luca Argentero e Francesco Montanari come protagonisti principali: una storia ambientata in carcere, che ha lo scopo di portare alla luce alcuni dei problemi sociali più nascosti e celati in Italia, ma che comunque rimangono tali e certamente necessiterebbero maggiore attenzione e consapevolezza. Si tratta di un progetto realizzato con il patrocinio del Ministero della Giustizia, ma anche del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, nonché quello della Presidenza dei Ministri: realizzato da Rai Fiction in collaborazione con RIVIERA FILM, il cortometraggio è ispirato al racconto Pure in galera ha da passa a nuttata, scritto Giuseppe Rampello e che gli ha permesso di conquistare il Premio Goliarda Sapienza nel 2013.

Su Ray, la nuova piattaforma web, è disponibile dal 16 marzo scorso, ma oggi verrà trasmesso anche sul piccolo schermo della televisione. Vediamo dunque qualche anticipazione: Antonio (Luca Argentero) è un uomo abituato ad entrare ed uscire di prigione. Si tratta di un luogo che conosce come le sue tasche e che considera quasi alla stregua di una seconda casa. Quando viene nuovamente arrestato e fa per tornare nella sua solita cella, scopre che tutti i detenuti vengono intimiditi e maltrattati da un potente boss della camorra, che naturalmente ha occupato il letto in cui di solito dorme, Rocco (Francesco Montanari). Antonio cercherà in tutti i modi di riconquistare la serenità e liberarsi di Rocco.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori