NCIS Los Angeles 6, anticipazioni e streaming puntata 30 marzo 2015

- La Redazione

NICS – Los Angeles 6, anticipazioni puntata 30 marzo 2015: indagando sulla morte di agente della CIA, ben presto la squadra si ritrova alle costole di un potente giro di narcotraffico

ncis-los-angeles-R439
NCIS - Los Angeles

Questa sera su Rai Due ci attende un nuovo appuntamento con Ncis – Los Angeles 6. In particolare vedremo in onda il settimo e l’ottavo episodio della sesta stagione. Nel primo, dal titolo “Chi è la talpa?”, vedremo Sam e Callen occuparsi della morte di un uomo ucciso da un drone. Nell metterà a frutto le sue conoscenze sui droni per risolvere il caso e le indagini condurranno il team sulle tracce di un gruppo terroristico.  Vi ricordiamo che oltre a poter vedere Ncis – Los Angeles 6 su Rai Due, la serie tv tv sarà trasmessa in diretta streaming su Rai Tv: cliccate qui per vederla.

Nel primo dei due episodi di Ncis – Los Angeles in onda oggi questa sera su Rai Due vedremo la squadra alle prese con un killer che uccide usando i comandi da remoto e non tutti nel team amano i robot. Come vediamo nel video promo di questo settimo episodio della sesta stagione, dal titolo “Leipei”, la squadra dovrà anche guardarsi dalle minacce che incombono dall’alto. Clicca qui per vedel il video promo di NCIS: Los Angeles 6×07 Promo Leipei.

Torna anche oggi, lunedì 30 marzo 2015, un nuovo appuntamento con la sesta stagione di NCIS – Los Angeles su Rai 2. Verranno trasmessi il settimo e lottavo episodio, intitolati rispettivamente Chi è la talpa? e Luomo grigio. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco cosa è successo settimana scorsa: nellufficio contabile del dipartimento della difesa, un dipendente di nome Milton durante la pausa pranza resta allinterno della struttura per consumare il cibo che ha portato a casa insieme ad altre tre colleghi che sono rimasti a loro volta allinterno. Milton va in bagno e proprio in quel momento fa irruzione nella struttura un commando composto da sei uomini che uccide praticamente quanti sono allinterno della struttura con la sola eccezione di Milton, che abilmente si nasconde nel bagno. Lallarme arriva immediatamente nella sede della NCIS con Granger (Miguel Ferrer) e Hetty (Linda Hunt) che convocano tutti i componenti della squadra.

Come sempre sul posto arrivano Deeks (Eric Christian Olsen) e Kensi (Daniela Ruah) per prendere i rilievi. Granger può parlare con il capo del dipartimento, un certo Doug Oulette, il quale sottolinea come lobiettivo del gruppo di criminali sia stato quello di accedere ad importanti dati che riguardando missioni segretissime e dei relativi fondi neri. Infatti, dopo i primi accertamenti viene fatto presente come i sei malviventi abbiano portato via dei server e con essi tutti i dati di centinaia di missioni. Granger e gli altri guardando i filmati si rendono conto di come alla strage vi sia stato un superstite ed ossia Milton, del quale però si sono perse completamente le tracce. Poco più tardi Milton viene rintracciato da una telecamera posizionata al confine con il Messico. Granger ed Hetty si chiedono per quale motivo luomo sia scappato ed ovviamente la risposta più ovvia sia relativa al fatto di non sapersi al sicuro. Granger dopo aver parlato con il sottosegretario si vede costretto ad inviare nella cittadina messicana di Tijuana sotto copertura i due suoi uomini migliori ed ossia Sam (LL Cool J) e Callen (Chris ODonnell). I due dovranno operare in incognito sapendo soltanto che Milton si è poi recato nel bordello della cittadina.

Purtroppo per Sam e Callen loperazione si rivela molto più difficile del previsto, in quanto una volta arrivati nella cittadina vengono rintracciati da alcuni uomini dei servizi segreti messicani che non volendo alcuna interferenza con una importante missione in corso, tolgono loro le armi e tutti il resto, lasciandoli con un paio di vecchie pistole a sei colpi ed una vecchia auto. Sam e Callen però non si danno per vinti ed entrano nel bordello dove riescono a parlare con una donna di nome Carmen, che sembra conoscere Milton, e che si offre di aiutarli non appena si rende conto di come siano dalla sua parte tantè che le salvano la vita quando nel locale arrivano i sei uomini che hanno assaltato il giorno precedente lufficio del dipartimento della difesa. Nel frattempo le indagini vanno avanti e ci si rende conto come le cose siano in realtà molto differenti da come le avevano immaginate allinizio ed in particolare trovando quello che resta dei server bruciati, si capisce che il vero intento fosse quello di far sparire delle informazioni compromettenti. In pratica Granger capisce che Milton sia in realtà un complice e che questo si sono spacciati per un corpo speciale chiamato Delta. Carmen intanto a Tijuana conduce Sam e Callen presso la propria casa dove la sorella, promessa sposa di Milton, vive insieme a questultimo ed al resto della famiglia. Mentre stanno discutendo allinterno di quello che è successo nel dipartimento, ecco che arrivano i sei malviventi che circondano il perimetro della casa, intimando di lasciare Milton a loro. 

Per fortuna tutto si risolverà al meglio anche e soprattutto grazie all’arrivo di Granger che avvalendosi del supporto dei veri componenti della squadra Delta, riesce a salvare Sam, Callen e tutte le donne presenti nella casa. In pratica Milton era in combutta con i sei uomini mettendo in essere una truffa per diversi milioni di euro intascati per missioni che non sono mai avvenute. Sam e Callen tornano alla città ma per loro c’è immediatamente un nuovo problema. Sam viene arrestato dagli agenti dell’FBI con l’accusa di aver ucciso una donna di nome Leyla Walden. Sam viene portato in una sorta di carcere mentre Callen e tutti gli altri componenti della squadra si impegnano al massimo delle proprie possibilità per riuscire ad arrivare alla soluzione del caso. Riescono ad avere le informazioni per cui Sam è stato arrestato e nello specifico sul corpo della vittima sono stati rinvenute tracce del suo Dna, ed inoltre c’è un video in cui c’è un uomo che sembra essere lui mentre entra ed esce dalla casa della vittima.

Insomma, tutto sembra accusarlo e come se non bastasse l’FBI non consente di parlare con lui per avere delle informazioni in merito al caso. Allora si indaga sul conto della vittima che sembra aver avuto nell’ultimo periodo diversi approcci con un certo Ray Turner, un ex combattente che ha fatto la propria ragione di vita scovare quanti si fingono degli eroi nazionali. Dopo una lunga e difficile indagine si arriva a scoprire che ad uccidere la donna sia proprio un falso eroe di guerra di nome Lee Stevenson che ha sfruttato il fatto di essere molto simile a Sam e di essere entrato in possesso in passato del Dna dello stesso Sam. Alla fine il malvivente viene arrestato, anche se poi i meriti dell’operazione se li prende tutti Ray che posta un video sul web di quando viene arrestato Lee.

 – In “Chi è la talpa?” la squadra indaga sula morte di un terrorista di origini greche che è stato ucciso proprio a Los Angeles. Man mano che i tasselli vanno al loro posto si comprende che un gruppo anarchico lo aveva incaricato di costruire un missile. In “L’uomo grigio”, invece, viene trovato il cadavere di una agente della CIA e i primi passi verso la verità conducono dritti dritti verso un importante signore della droga.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori