SCANDAL 4/ Anticipazioni puntata 6 marzo 2015: Jake viene trasferito in unaltra struttura

- La Redazione

Scandal 4, anticipazioni puntata 6 marzo 2015: Fitz e Abby discutono di Jake e il presidente si convince che Olivia provi ancora qualcosa per l’uomo, così lo fa trasferire

scandal-cast-R439
Scandal 5

Oggi, venerdì 6 marzo 2015, va in onda una nuova puntata della quarta stagione di Scandal. Prima di scoprire le anticipazioni di An innocente man, rivediamo quello che è successo nella puntata di settimana scorsa: Olivia (Kerry Washington) continua a investigare sullomicidio di Caitlin Winslow e, poiché Jake (Scott Foley) non le fa avere notizie di sé da parecchio tempo ormai, cerca di distrarsi partecipando a un appostamento con Quinn (Katie Lowes) che sta indagando su Dan Kubiak, ex capitano di polizia corrotto spinto al congedo dopo che si scoprì che i suoi agenti collaboravano col trafficante di droga Andrew Butler e ora a capo di unagenzia di sicurezza privata che lavora per la Winslow, Hertz & Granger, ovvero lo studio legale di Jeremy Winslow (Tim Ransom). Olivia, però, ignora che Jake in realtà non risponde alle sue chiamate perché è stato messo in arresto e sottoposto a un duro interrogatorio perché Fitz (Tony Goldwyn) pretende che confessi lomicidio di Jerry (Dylan Minnette).

Durante lappostamento, Quinn e Olivia vedono Kubiak mentre spara a Faith, la migliore amica di Caitlin, ma non possono testimoniare laccaduto perché luomo, avendo ancora degli amici nel corpo di polizia, si è costruito un alibi perfetto. Pedinando Kubiak, Quinn lo ascolta mentre rivela a Jeremy di aver ucciso entrambe le ragazze perché possedevano qualcosa di cui aveva bisogno, ovvero la chiave di un armadietto che probabilmente contiene il fascicolo trafugato da Caitlin prima di essere uccisa e che sembra essere sparita nel nulla. Rievocando le immagini dellomicidio di Faith, Quinn realizza che la ragazza, consapevole del fatto che Kubiak stava per ucciderla, forse ha ingoiato la chiave per impedire che luomo potesse trovarla così sinfiltra nottetempo nellobitorio e le apre lo stomaco, trovando la conferma ai suoi sospetti e recuperando la chiave. Huck (Guillermo Diaz) è distratto perché continua a spiare Kim (Jasika Nicole) nella speranza di vedere suo figlio Javi ma la donna gli chiede di andarsene via e solo dopo diverse insistenze sembra finalmente accettare di consentire lincontro tra i due.

Nel frattempo però Olivia, dando ascolto a un terribile presentimento, chiede a Huck di indagare sulla scomparsa di Jake perché è sempre più preoccupata dalla mancanza di notizie e viene a sapere che, secondo il GPS del suo cellulare, lultima posizione rilevata delluomo è la Casa Bianca così chiama Fitz ma non ottiene alcuna informazione né da lui né da Cyrus (Jeff Perry). Solo diverse ore dopo Cyrus si presenta a casa di Olivia e le racconta che Tom Larsen (Brian Letscher), senza subire alcuna pressione, ha confessato a Rowan (Joe Morton) che Jake Ballard gli ha ordinato di uccidere il figlio del Presidente poi, ricordandole che luomo è responsabile anche dellomicidio di suo marito, la prega di non parlare mai più dellargomento con lui. Stanco di aspettare che Jake confessi, Fitz si reca al Pentagono per metterlo sotto torchio. Dapprima lo ascolta mentre lui gli confessa che il vero responsabile di tutto è Rowan, poi lo invita a mangiare e infine gli rivela che non ha creduto a una sola parola del suo racconto anzi gli ha suggerito di mangiare cosicché nessuno possa sostenere che la sua confessione è stata estorta mentre era in confusione per la fame. 

Nel frattempo Olivia corre come una furia dal padre e lo accusa di aver organizzato tutto per incastrare Jake ma Rowan gira la frittata a suo vantaggio sostenendo di aver addestrato lui stesso Jake affinché le stesse accanto e di averlo fatto tanto bene che il suo uomo avrebbe fatto qualunque cosa per stare con lei, persino uccidere il figlio del Presidente e far ricadere la colpa su sua madre così da allontanarla dall’ex amante. Nell’interrogare Jake al Pentagono, Fitz non si rende conto che è trascorsa l’intera giornata e che ha saltato l’appuntamento fisso con Mellie (Bellamy Young) al cimitero, così al suo ritorno trova la moglie ad attenderlo nel suo ufficio. Ne nasce una discussione durante la quale Mellie accusa Fitz di essere stato con la sua amante Olivia, nonostante le avesse giurato di non vederla più, e Fitz si lascia sfuggire che era al Pentagono a interrogare il presunto assassino di suo figlio.

A quel punto è costretto a raccontarle tutta la verità sulla morte di Jerry e sul fatto che solo quell’evento a permesso a lui di vincere le elezioni ottenendo un altro mandato come Presidente ma la reazione di Mellie non è affatto quella che lui si aspettava: la donna sembra essere sollevata perché l’uccisione del figlio le risulta più facile da accettare se considerata come la morte di un soldato di guerra che si è sacrificato per il successo elettorale della famiglia piuttosto che come una tragica e casuale fatalità. Inorridito dalle parole di Mellie, Fitz le urla di stargli lontana e di non parlargli mai più di suo figlio.

Scandal 4, trama puntata 6 marzo 2015 – Mentre Olivia deve rappresentare il presunto assassino di un ex Presidente repubblicano, Abby affronta Fitz sulla questione di Jake e questi finisce per farlo trasferire in un’altra struttura quando si rende conto che Olivia prova ancora qualcosa per lui. Elizabeth (Portia de Rossi) rivela alla stampa che Fitz ha intenzione di rimuovere delle basi militari, pensando di renderlo più debole agli occhi dell’opinione pubblica. Huck trova un modo per mettersi in contatto con suo figlio grazie a un videogame mentre Quinn scopre che l’armadietto di Caitlin contiene delle foto di Olivia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori