CASTLE 7/ Anticipazioni puntata 1 aprile 2015: Castle ottiene una licenza da investigatore privato

- La Redazione

Castle 7, anticipazioni puntata 1 aprile 2015 dal titolo “Castle Investigazioni”: il protagonista ottiene una licenza da investigatore e collabora con la squadra, indagando su un omidicio

Castle
Castle 8, in prima Tv assoluta su Fox

La settima stagione di Castle torna in onda oggi, mercoledì 1 aprile 2015, su Fox Crime con l’undicesimo episodio, intitolato “Castle Investigazioni“. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco cosa è successo nella puntata di settimana scorsa:la vicenda inizia con la morte di un medico, Eric Mercer, che si rivela ben presto essere legato alla malavita. Le indagini della squadra guidata sul campo dal detective Kate Beckett (Stana Katic), si indirizzano ben presto verso una vecchia conoscenza di Richard Castle (Nathan Fillion), Dino Scarpella, ovvero il malavitoso che guida la famiglia mafiosa dei Carlucci. L’uomo, nel passato, è stato infatti spesso in contatto con lo scrittore, aiutandolo nella elaborazione di alcuni dei suoi romanzi, con preziose informazioni. Dopo aver in un primo momento negato la sua collaborazione, però, lo stesso Dino richiama Castle quando le indagini si indirizzano su Christopher Carlucci, a causa di una Mustang nera in cui viene ritrovato il sangue del medico ucciso. Quando Richard si incontra con Scarpella, viene a sapere che lo stesso Eric Mercer era in pratica un membro della famiglia mafiosa, essendo il figlio Bruno, un cugino di Dino.

Il boss gli chiede quindi di interessarsi alla vicenda al fine di discolpare Christopher, il quale non può a sua volta essere il responsabile, poiché all’ora del delitto era in riunione con lo stesso Dino Scarpella. Allo stesso tempo, l’anziano mafioso decide di suggellare il patto stretto con un rituale che sarà foriero di gravi conseguenze per lo stesso scrittore. Richard, nel frattempo, viene in contatto con Cyber Rita, il cui nome gli è stato fornito da Christopher Carlucci. La ragazza è un’esperta di informatica e aveva fornito a Eric Mercer dodici carte di credito rubate, per un valore di 24mila dollari, una cifra che però almeno in un primo momento non si riesce a capire a cosa possa essere servita. Una nuova traccia arriva comunque dal medico legale Lanie Parish (Tamala Jones), che ha rinvenuto sul corpo dell’ucciso del sale per neve, dal quale è possibile risalire ad un deposito nelle vicinanze del luogo in cui si è verificato l’omicidio. Sul posto viene rinvenuto non solo uno zaino blu, contenente abiti insanguinati, ma anche un braccialetto.

Gli abiti risultano ben presto essere quelli di un altro malavitoso, Luca Tessaro, appartenente ad una famiglia rivale dei Carlucci. Il braccialetto, invece, è di Jane, la figlia di Dino Scarpella e quando Castle va ad annunciare la novità al suo amico, la reazione di questi è del tutto inaspettata. Per sua fortuna, mentre Dino sembra aver deciso di eliminarlo, arriva Jane, la quale messa alle strette si decide ad ammettere di essere stata realmente sul posto e di averlo fatto in quanto aveva una relazione con Luca Tessaro. In pratica il suo ragazzo era stato ferito e l’aveva chiamata per ricevere aiuto, spingendola infine a rivolgersi a Eric Mercer, il quale era sopraggiunto sul posto, per poi allontanarsi dopo aver constatato il decesso di Luca. 

Se una parte del mistero, è stata quindi svelata, prefigurando una sorta di Giulietta e Romeo in salsa mafiosa, rimane però ancora da capire cosa sia realmente successo dopo e chi sia stato ad uccidere il medico. Proseguendo nelle indagini, Castle giunge presto ad ipotizzare che potrebbe essere stato Dante Tessaro, uno dei capi della famiglia rivale, ad aver ucciso Mercer. A farglielo pensare è l’ipotesi di una guerra all’interno del clan e il fatto che una delle carte di credito rubate porta ad un locale di proprietà di Dante. Una volta recatosi sul posto, però, Castle e Beckett scoprono che Luca Tessaro è vivo e vegeto e che sta soltanto cercando di ripararsi da chi lo vuole uccidere.

Lo stesso Luca, però, riconduce la sua tentata uccisione ad una nuova figura, il Penombra, un criminale comparso da alcuni mesi e che sta cercando di sostituirsi alle famiglie nel racket delle estorsioni ai danni dei commercianti. Alla fine, la verità che verrà fuori è la più spiazzante in assoluto: il Penombra è infatti McBride, un investigatore della polizia il quale ha deciso di fare soldi dopo aver visto arricchirsi per questa via i criminali da lui combattuti per anni. Alla vicenda criminale, anche in questa puntata si è affiancata quella riguardante due dei membri della squadra di Beckett, ovvero Lanie e il detective Javier Esposito (John Huertas). I due, infatti, sono ormai tornati a fare coppia fissa dopo un periodo di riflessione. L’arrivo in città dei genitori di Lanie, li costringe però a fare la parte dei perfetti fidanzati, un ruolo che non sentono loro. Al termine di una lunga giornata culminata in una cena a quattro, Lanie e Javier decidono infine di vivere il loro rapporto alla luce del sole, ma senza alcuna costrizione di carattere formale che potrebbe infine soltanto danneggiare la ritrovata unione. Intanto, però, il patto di sangue siglato tra Castle e Dino Scarpella riverbera i suoi frutti maligni. Nel corso del trasferimento in carcere, infatti, il detective McBride viene ucciso e la reazione del sindaco non si fa attendere: Castle viene infatti messo al corrente dal capo della squadra, Gates (Penny Johnson Jerald), che non potrà più partecipare alle indagini. Non resta quindi che da scoprire nella prossima puntata come farà lo scrittore ad aggirare il divieto.

Castle 7, trama puntata 1 aprile 2015 – La squadra si trova ad indagare sull’omicidio di uomo che si occupava di visionare, accettare e rifiutare le richieste di ammissione all’interno di una famosa e rinomata scuola materna. Tutti rimangono scioccati quando Castle arriva sul posto con in mano la licenza di investigatore, dopo essere stato allontanato: l’uomo, però, riuscirà a collaborare con il 12° nonostante l’opposizione di Gates.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori