KARAOKE/ Puntata 14 aprile 2015, nuova sfida a Verona? Ecco come è andata ieri

- La Redazione

Karaoke torna in onda anche oggi, martedì 14 aprile 2015, con una nuova puntata dalle 19.55 su Italia 1. Sarà una nuova sfida a Verona? Ecco che cosa è successo ieri sul palco…

Karaoke_PintusR439
Karaoke 2015

Torna anche stasera, martedì 14 aprile 2015, una nuova puntata di Karaoke in onda dalle 19.55 su Italia 1: il programma canoro condotto da Angelo Pintus continua le sue sfide e il tour in giro per l’Italia, stupendo i telespettatori e scoprendo piccoli grandi talenti tra tutte le persone comuni che decidono di partecipare. Probabilmente anche la puntata in onda oggi sarà ambientata a Verona, così come quello che ha inaugurato la settimana… Per scoprirlo con maggiore certezza non resta che attendere stasera o anche qualche conferma sui social network.

Dopo vent’anni il Karaoke ritorna a Verona. A dar inizio alla puntata è Celeste, impiegata della provincia di Milano che, facendo un giro a Verona, ha deciso di esibirsi con la canzone di Emma Marrone “Amami”. Accompagnata dal pubblico e da Angelo Pintus la canzone viene terminata da un’altra concorrente. Paragonandolo a Claudio Cecchetto, il prossimo concorrente ad esibirsi è Antonio. Il quarantaduenne canta sul palco rosso “Balliamo sul mondo” di Luciano Ligabue facendo scatenare il pubblico con la canzone ritmata. Il cambio viene dato da Pintus e Nicolò canta con dietro il conduttore che balla seguito da un bambino. Tripletta per questa canzone che viene terminata dal terzo concorrente terminando così la canzone. La canzone successiva viene cantata da Nevio, commerciante che si occupa di assistenza che inizia a cantare “Io vagabondo” dei Nomadi. Durante l’esibizione dell’uomo Angelo Pintus scende dal palco e va verso il pubblico che ondeggia con il flash del cellulare. La canzone viene terminata da Alessandro concorrente che, alla fine dell’esibizione scherzando con voce calda, presenta Angelo Pintus il conduttore di Karaoke. La canzone successiva è cantata da Giuliano, un veronese doc. Il concorrente si esibisce prima con una frase in dialetto e poi con la nota canzone dei Modà “Tappeto di fragole”, con uno sfondo di flash accesi che creano l’atmosfera. Il cambio viene dato ad un altro concorrente che, al termine dell’esibizione, si esibisce in un piccolo trucco da prestigiatore trasformando dei cartoncini in dollari. Con dei capelli voluminosi, definiti dal conduttore come quelli del cartone animato Dragonball, Federico inizia la canzone “Primavera in anticipo” di Laura Pausini. Il ragazzo viene raggiunto da Pintus che indossa una parrucca simile ai capelli di Federico, parrucca che successivamente viene indossata da bambino del pubblico. La canzone viene continuata da Giulia. Raggiunta sul palco da Angelo Pintus, che indossa nuovamente con la parrucca, e Federico, il conduttore propone lo scatto di una foto. Riportando indietro la parrucca e rimettendosi il cappello, Pintus presenta Omar, operaio di Lodi, che si esibisce con la canzone di Eros Ramazzotti “Più bella cosa”. Dopo il ritornello il cambio viene dato ad un altro concorrente che termina la canzone. Andato tra il pubblico, l’attenzione di Angelo Pintus viene attirata da una signora con il cellulare che chiede di fare un selfie con lui. Dopo la foto, il conduttore ritorna dalla signora Donatella, la donna del pubblico che ha chiesto foto, chiedendole il cellulare per parlare con la giuria. Dopo una piccola pausa, il telefono di Donatella squilla e il conduttore risponde parlando con la proprietaria del telefono che lo reclama. Al telefono la giuria decreta i finalisti Nicolò, Giulia e Alessandro. Dopo un breve riepilogo sulle esibizioni dei tre concorrenti, si da il via all’applausometro. Con il maggior numero di applausi è Nicolò ad aggiudicarsi il premio rappresentato da un mappamondo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori