Si può fare/ Seconda puntata: top e flop, pagelle ed esibizioni. Replica video streaming e ascolti, share al 15.89% (20 aprile 2015)

- La Redazione

Si può fare top e Flop: stasera Rai 1 ha presentato la seconda puntata di questo show che ha visto protagonisti diversi personaggi famosi, pronti a esibirsi e sfidarsi in prove artistiche.

si_puo_fare
Si può fare

Si può fare, seconda puntata (20 aprile 2015): ascolti e video replica – La seconda puntata di Si può fare, che ha preso il via ieri sera su Rai 1, ha raggiunto il 15.89% di share conquistando più di 4 milioni di telespettatori: un risultato davvero buono, ma che non è stato sufficiente per battere il mitico ritorno di Roberto Ardenzi (Giorgio Tirabassi) nello spin-off di Distretto di polizia, Squadra Mobile. La fiction Taodue, infatti, ha appassionato 4 milioni e 568 mila telespettatori raggiungendo il 18.06% di share. In ogni caso, si è osservato un miglioramento rispetto alla puntata di esordio che si era assestata sui 3 milioni e 924 mila telespettatori totali. Se chiunque si fosse perso lappuntamento di ieri, è possibile rivederlo grazie al servizio di video streaming proposto su Rai.tv, cliccando qui.

Si può fare, seconda puntata (20 aprile 2015): i saluti a Roberto Ciufoli – Uno dei dodici concorrenti di Si può fare ha dovuto abbandonare il talent show condotto da Carlo Conti alla seconda puntata, a causa di un infortunio al braccio. Si tratta di Roberto Ciufoli, che nella prova di ieri doveva vedersela con la Ruota di Rhon, così come Tommaso Rinaldi: il concorrente però ha subito una lesione al bicipite nell’ultima prova prima della sfida ufficiale, che dunque non ha potuto affrontare. Naturalmente sul profilo Twitter della trasmissione sono stati i postati i saluti per lui e anche un grosso in bocca al lupo, nella speranza che si rimetta presto (clicca qui per vedere il tweet): verrà rimpiazzato da qualcuno o i concorrenti rimarranno in undici per le prossime quattro puntate?

Si può fare: le esibizioni seconda puntata. Top e flop, le pagelle – Stasera è andata in onda su Rai 1 la seconda puntata di Si può fare, show condotto da Carlo Conti con numerosi personaggi famosi che si sfidano in esibizioni di vari generi. Sicuramente il momento più alto di spettacolo, e vero mattatore della serata, è stato Biagio Izzo che poi ha vinto la puntata. Questi si è scontrato con l’altro attore Simon Grechi nel bike trial. Solo con la forza delle braccia e delle gambe i due hanno montato una bicicletta senza sellino, compiendo numerosi trick. Al di là dell’esibizione alla Brumotti l’attore campano si è distinto per simpatia e ha portato brio alla puntata, spezzando anche il tono serioso a volte eccessivo. E’ stata straordinaria Pamela Prati, che ha mostrato tutta la sua bellezza nonostante le ormai 56 primavere. Si è esibita con grande freschezza in un balletto di can can contro Juliana Moreira. Ex aequo per Matilde Brandi e Fiona May che si sono esibite nell’altalena volante, grande fisicità e leggiadria le due hanno incantato tutti. Spiazza tutti in negativo Mariana Rodriguez che si è esibita nella pool dance contro Costanza Caracciolo. La bellissima modella venezuelana non riesce a sfruttare tutta la sua sensualità, è tesa sul palo con l’attenuante che non avendolo mai fatto è sicuramente difficile fare forza solo sulle braccia. Serata incolore per Amaurys Perez, il pallanuotista italo-cubano ha vinto sì la sfida contro Cipollini ma non è parso a suo agio sul palco decontestualizzato dal suo ambiente sportivo e portato al centro dello spettacolo. Serataccia per Roberto Ciufoli che di sicuro non è stato un flop per l’impegno, ma non si è potuto esibire e dovrà abbandonare il programma per un problema al braccio che l’ha messo ko e lo costringerà a un intervento chirurgico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori