GIANNA NANNINI/ Chi è la rocker toscana ospite ad Amici 2015. L’intervista di Rudy Zerbi, video

- La Redazione

Gianna Nannini, la celebre rockstar italiana, sarà tra gli ospiti della puntata di Amici di stasera su Canale 5. Classe 1954, senese doc della contrada dell’oca

nannini_r439
Immagine di archivio

Ospite della puntata di stasera di Amici 2015, Gianna Nannini ha concesso un’intervista a Rudy Zerbi, uno degli insegnanti della scuola di Canale 5. A Zerbi la rocker parla di uno dei brani contenuti in Hitalia, uil suo ultimo album che raccoglie 18 grandi classici della musica italiana interpretati dalla cantante senese: “La canzone ‘Lontano dagli occhi’ sembra scritta ieri anche se è un brano degli anni ’60. Questo andare a pescare nella tradizione e importante per vedere il futuro della musica italiana”. Clicca qui per vedere l’intervista di Rudy Zerbi a Gianna Nannini pubblicata su Witty tv.

Gianna Nannini, la celebre rockstar italiana sarà tra gli ospiti della puntata di Amici di stasera su Canale 5. Un’altra scelta d’eccellenza del panorama della musica italiana voluta dall’inarrestabile conduttrice Maria De Filippi. Per i ragazzi esibirsi alla presenza di artisti del calibro di Gianna Nannini e dei precedenti nomi celebri è un motivo in più che li spinge ad impegnarsi fortemente nello studio e nel perfezionamento delle loro doti artistiche. Gianna Nannini, classe 1954, senese doc della contrada dell’oca ha studiato al conservatorio di Lucca il pianoforte, mentre a Milano ha preso lezioni di composizione dal celebre compositore Bruno Bettinelli. L’esperienza milanese la vedrà esibirsi in alcuni locali storici del capoluogo lombardo, ma sarà grazie a Mara Maionchi che l’artista in erba inizierà a muovere i primi passi verso il successo.

La sua prima vera scrittura la ottiene grazie al produttore Gino Mescoli, conosciuto attraverso la Maionchi e Claudio Fabi, che la inserisce come voce femminile nel gruppo Flora Fauna Cemento. Il suo primo vero successo lo ottiene con America nel 1979. Ha collaborato insieme ad artisti eccelsi del panorama musicale italiano e internazionale come Edoardo Bennato, Roberto Vecchioni, Jovanotti, Francesco De Gregori, Sting e altri ancora e anche con valenti interpreti della letteratura. Non è un menestrello rockettaro che va in giro proponendo canzoni dal ritmo piacevole, a volte frenetico, ma un artista che sceglie con cura meticolosa le parole riuscendo a mescolare la dolcezza e la profondità del sentimento con la durezza del rock. Da questa impareggiabile fusione crea delle poesie che in un attimo riescono a trasformare un verso in un istante eterno. Un gelato al veleno, Questo amore è una camera a gas, Bello e impossibile, Sei nell’anima e tantissimi altre canzoni sono entrate nel panorama lessicale italiano come metafore esemplari di un sentimento condiviso da un pubblico che ancora oggi ne conserva il ricordo.

Nonostante i numerosi impegni artistici, sociali e mondani, l’artista riesce a trovare il tempo per studiare con impegno e dedizione. Questo ulteriore e ammirevole sacrificio le permette di laurearsi in lettere e filosofia ottenendo il massimo dei voti e la lode. Fama e onori però non le danno, probabilmente, quella completezza ancestrale che è insita nei desideri della natura umana. Le manca qualcosa che va oltre la fama e gli onori, oltre la soddisfazione professionale. Le manca un figlio, tanto desiderato e per due volte perduto che finalmente arriva. Adesso Gianna ha tutto. Fama, onori ed amore. Un amore incondizionato, fatto di essenza pura. Un amore bello e finalmente possibile. Penelope.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori