IL TRONO DI SPADE 3/ Anticipazioni puntata 29 aprile 2015: Jon Snow e Ygritte scalano la Barriera

- La Redazione

Il Trono di Spade 3 – Game of Thrones 3, anticipazioni puntata 29 aprile 2015: mentre Jon e Ygritte scalano la Barriera insieme, Gendry viene portato via da Melisandre perchè ha sangue reale

game-of-thrones
Game of Thrones 6, Il Trono di Spade 6
Pubblicità

Rai 4 trasmetterà oggi, mercoledì 29 aprile 2015, una nuova puntata della terza stagione de Il Trono di Spade (Game of Thrones in lingua originale): si tratta della sesta, intitolata La scalata. Ecco qualche anticipazione: Arya e Gendry (Joseph Dempsie) avanzano nel bosco con Dondarrion e i suoi, quando incontrano la dama Rossa, Lady Melisandre. Arya scopre che Dondarrion ha promesso Gendry alla lady, poichè lui ha sangue di re. Bran (Isaac Hempstead-Wright) sta continuando ad avanzare con i fratelli Reed, e Jojen (Thomas Sangster) gli rivela di aver avuto una visione su Jon, che gli è apparso circondato da nemici. In effetti, Jon sta dando la scalata alla Barriera insieme ai bruti e ad Ygritte. Ad Approdo del Re, Tyrion deve dire a Sansa che presto lei diventerà sua moglie, e nè lei, nè Shae (Sibel kekilli), ne saranno molto felici. Intanto, Theon Greyjoy (Alfie Allen) è ancora nella mani di Ramsay Bolton (Iwan Rheon), che lo sta torturando con ferocia e sadismo. Robb e i suoi decidono che, per stringere una nuova alleanza con Walder Frey, bisognerà che suo zio Edmuer (Tobias Menzies) prenda in sposa una delle sue figlie, per riparare al fatto che Robb aveva mancato la parola data di essere lui a sposare una Frey.

Pubblicità

Sandor Clegane (Rory McCann) e Arya (Maisie Williams) vengono catturati dalla banda chiamata la Fratellanza senza Vessilli. Beric Dondarrion (Richard Dormer) sfida a duello il Mastino, usando la sua spada infuocata, e, poiché quest’ultimo ha timore del fuoco, sembra sul punto di soccombere; ma quando sembra ormai perduto, riesce invece a reagire e trafigge con la sua enorme spada l’uomo. Beric però viene riportato alla vita da Thoros di Myr (Paul Kaye) e lascia andare Sandor, convinto che il Signore della Luce abbia ancora qualcosa da fare con lui. Jon (Kit Harington) si trova con i Bruti, che continuano ad avanzare verso la Barriera. Tormund (Kristofer Hivju) non si fida ancora pienamente di lui, ma Ygritte lo difende a spada tratta, poiché si è innamorata di lui, e infatti gli si concede, anche se il ragazzo è molto restio. Infatti il suo tradimento ai Guardiani della Notte è solo di facciata, e in quanto tale lui ha giurato di non avere mai una donna. Ciononostante, accetta di stare con Ygritte. Jamie Lannister (Nikolaj Coster-Waldau) viene portato al cospetto di Roose Bolton (Michael MElhatton) insieme e Brienne (Gwendoline Christie). 

Pubblicità

Jamie ha subito l’amputazione di una mano e il dottore che lo medica vorrebbe amputargli anche il braccio ma lui si oppone ferocemente. Durante la prigionia racconta a Brienne la verità sul suo soprannome, quello di Sterminatore di Re, rivelandole di aver dovuto uccidere il re Aerys Targaryen poiché era impazzito e aveva deciso di distruggere Approdo del Re, facendola ardere completamente. Intanto, all’accampamento di Robb (Richard Madden), accade un episodio che rischia di minare seriamente l’autorità di Robb stesso. Infatti, per fuggire, Jamie ha assassinato il figlio di lord Karstark (John Stahl), il quale per vendetta uccide due nipoti di Tywin Lannister che erano stati fatti prigionieri. Robb condanna a morte il lord, nonostante sua madre Catelyn (Michelle Fairley) e sua moglie Talisa (Oona Chaplin) non siano d’accordo. Decide di tagliare lui stesso la testa a Rickard Karstark, come era uso fare suo padre, Ned Stark (Sean Bean).

Prima di morire, Karstark maledice Robb, rinnegando il fatto che lui sia il suo re. Dopo l’uccisione di Karstark Robb si trova in grave difficoltà, poiché gran parte degli uomini che lo seguivano lo hanno abbandonato, e dunque decide di attaccare Castel Granito, chiedendo uomini armati a Walder Frey (David Bradley). Alla Roccia del Drago, lady Selyse (Tara Fitzgerlad) è convinta che Stannis Baratheon, suo marito (Stephen Dillan) sia il prescelto dal suo Dio, e lo perdona anche del tradimento che lui ha perpetrato nei suoi confronti con lady Melisandre (Carice Van Houten). I due hanno solo una figlia, Shireen (Kerry Ingram), una bimba sola e affetta da un male oscuro, che è molto affezionata a ser Davos, ora in prigione. Dall’altra parte del mondo, oltre il mare, Daenerys Taragaryen (Emilia Clarke) continua la sua avanzata, riuscendo ad avere dalla sua parte anche gli Immacolati, che sono dei guerrieri formidabili. Ad Approdo del Re invece fervono i preparativi per le nozze di Margaery Tyrell (Natalie Dormer) con il principe Joffrey (Jack Gleeson). Tywin Lannister (Charles Dance) ordina a Cersei (Lena Headey) di sposare Loras Tyrell (Finn Jones), e a Tyrion di sposare Sansa Stark (Sophie Turner), per evitare che Loras e Sansa invece si sposino tra di loro, come vorrebbero i Tyrell, e avere il possesso di Grande Inverno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori