Il Re dei Re / Su Rete 4 il film diretto da Nicholas Ray con Jeffrey Hunter. Video ultima cena

Stasera, sabato 4 aprile 2015, su Rete 4 va in onda il film del 1961  intitolato “Il Re dei Re”, diretto da Nicholas Ray con Jeffrey Hunter. Vediamo la trama della pellicola

04.04.2015 - La Redazione
Foto-Mediaset
Mediaset

IL RE DEI RE, LA SCENA DELL’ULTIMA CENA – Questa sera su Rete 4 va in onda il film sotirco con Jeffrey Hunter “Il re dei re”. La pellicola racconta la vita terrena di Gesù, dalla nascita a Betlemme alla Resurrezione passando per l’incontro con Giovanni Il Battista, la predicazione insieme agli Apostoli e il tradimento di Giuda. Ecco la scena dell’Ultima Cena tratta dal film

Il Re dei Re (titolo originale King of Kings) è un film di genere storico religioso, trasmesso stasera su Rete 4, diretto nellanno 1961dal regista americano Nicholas Ray per la sceneggiatura di Philip Yordan. Il film ha una durata di circa 2 ore e 41 minuti e nel proprio cast vanta tantissimi interpreti di spessore come Robert Ryan, Viveca Lindfors, Rita Gam, Royal Dano e Rip Torn. Ecco la trama. Ci troviamo nellanno 63 prima della nascita di Cristo, nei pressi di Gerusalemme. Il generale romano Gneo Pompeo Magno, sta guidando il proprio esercito verso la conquista della città e potendo contare su un potente esercito riesce ad avere la meglio in maniera piuttosto agevole. Una volta entrato in città, Pompeo si dirige verso il tempio dove ordina luccisione dei sacerdoti che cercano di bloccare la sua avanzata. Lobiettivo del generale romano è quello di mettere le mani sul tesoro di Re Salomone, di cui si era sentito parlare a Roma. Tuttavia Pompeo rimane molto deluso quando scopre che il tesoro sono in realtà i leggendari rotoli della Torah e, per poco non li distrugge, se non fosse per lintervento di un sacerdote che umilmente chiede di poterli avere per custodirli. Gerusalemme e tutta la Palestina cade nella mani dei Romani, il che dà vita negli anni ad una serie di ribellioni che hanno come diretta conseguenza quella di dar vita ad una repressione molto dura basata su tantissime crocifissioni. Inoltre, Roma decide di mettere sul trono del Regno lo spietato Erode il Grande (Gregoire Aslan) che venuto a sapere di una vecchia profezia, secondo la quale starebbe per nascere il nuovo Re di Israele, decide di prevenire la cosa ordinando al centurione Lucio (Ron Randell) di far uccidere tutti i bambini nati in quel periodo. In quei giorni erano arrivati nei pressi di Betlemme un falegname di nome Giuseppe con la propria sposa Maria (Siobhan McKenna). Nasce il loro bambino a cui viene dato il nome Gesù (Jeffrey Hunter). I due essendo avvertiti di quello che stava accadendo, riescono a scappare dirigendosi in Egitto e quindi mettendo in salvo il loro figlio. I tre potranno tornare in patria e per la precisione a Nazareth soltanto quando il figlio di Erode il Grande, Erode Antipa (Frank Thring) uccide il proprio genitore diventando il nuovo re. Gli anni passano e Gesù cresce prendendo consapevolezza del perché del suo arrivo nel mondo e così inizia a predicare nelle terre di Palestina, riuscendo a trovare grande seguito e dei seguaci, gli apostoli, che sono sempre al suo fianco. Gesù si rende protagonista di tantissimi atti miracolosi che accrescono la sua fama ed il seguito. Questo però comporta il fatto di essere visto come una minaccia soprattutto da Erode Antipa e dai sacerdoti del Tempio che lo dipingono come un blasfemo e bestemmiatore. Ha inizio così la Passione di Gesù che viene tradito nellorto degli Ulivi da uno dei propri discepoli ed ossia Giuda e quindi una volta catturato viene portato alla presenza dei sacerdoti del Tempio che spingono affinchè il console romano Ponzio Pilato (Hurt Hatfield) lo condanni a morte per mezzo di crocifissione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori