THE WALKING DEAD 5/ Oggi, 6 aprile 2015, non va in onda: ecco perché. Anticipazioni sesta stagione

- La Redazione

The Walking Dead 5 oggi 6 aprile 2015 non va in onda, ecco perchè: la quinta stagione della serie si è conclusa settimana scorsa, vediamo cosa è successo nell’episodio finale

the-walking-dead-5_R439
The Walking dead
Pubblicità

Nell’ultima puntata della quinta stagione di The Walking Dead, andata in onda settimana scorsa, abbiamo capito che nella prossima stagione il gruppo di Rick dovrà affrontrare quello dei “Wolfes”, gente spietata che usa gli zombie contro gli altri esseri umani e che va in giro con un “W” incisa in fronte. M. Gimple, showrunner di questa ultima stagione della serie tv, ha però fatto sapere che Rick e gli altri dovranno affrontare cose ancora più pericolose degli umani: “Finora e per molto tempo, gli umani sono stati la minaccia più grande. Allinizio della prossima stagione, la sesta, questo cambierà. Faremo alcune mosse molto ambiziose, tali da rendere il tutto molto grande, maestoso e spaventoso”.

La quinta stagione di The Walking Dead si è conclusa: la settimana scorsa, infatti, Fox ha trasmesso lultima puntata intitolata Conquer. Stasera il canale Sky, al posto della serie tv apocalittica e affollata di non morti, trasmetterà il dodicesimo episodio di Sleepy Hollow 2, intitolato Paradise Lost. Se vi siete persi lultimo appuntamento, qui di seguito trovate un riassunto di quello che è successo ad Alexandria e dintorni.

Pubblicità

La puntata inizia con una vecchia auto che sbatte contro un albero. Sul retro si vede muovere un uomo, lento e stanco. Si tratta di Morgan, che mette su un piccolo campo e inizia a bollire dell’acqua per preparare una zuppa. L’odore e il fumo del fuoco attirano però l’attenzione di qualcun altro. Questi ha una cicatrice in fronte, una W, che questa stagione ci ha già mostrato in molte occasioni, su vivi e morti. L’uomo non ha affatto buone intenzioni, e dice chiaramente di voler prendere tutto ciò che Morgan possiede, compreso il suo corpo.

Pubblicità

Alla domanda ovvia sul segno in fronte, lui spiega di come i primi coloni, insieme agli indigeni, diedero la caccia ai lupi secoli prima, quasi sterminandoli. La W sta dunque per Wolves, lupi appunto, che ora sono tornati per fare a pezzi le carni degli uomini. L’aggressore non è solo, ma ha un compagno, eppure Morgan è in grado di liberarsi abilmente di entrambi. Ad Alexandria Rick (Andrew Lincoln) si risveglia sul pavimento. Al suo fianco Michonne (Danai Gurira), che gli spiega cos’è accaduto da quando lei lo ha steso in strada, impedendogli di uccidere Pete (Corey Brill) e distruggere i rapporti con tutti. Intanto arrivano anche Carol (Melissa McBride), Glenn (Steven Yeun) e Abraham (Michael Cudlitz), con la donna che suggerisce di fare come lei, ovvero trattare queste persone come bambini, e dunque fingere e raccontar loro le storie che desiderano. Credono il mondo si salverà da solo, e che le persone non amino far del male, e dunque urlare la realtà cruda che loro ignorano è inutile. Rick però non è tipo da strategie tanto fini e a lunga durata. La sua intenzione resta quella di farsi consegnare le armi e difendere Alexandria con i denti. Maggie (Lauren Cohan) intanto è in casa di Deanna, provando a migliorare la situazione di Rick. Le dice che lei ha deciso di farli entrare, sapendo di cosa avesse bisogno Alexandria. Lei però vuol prima condurre un meeting e poi decidere il da farsi. Aaron e Daryl (Norman Reedus) sono al lavoro per rintracciare qualcuno.

Mentre camminano fianco a fianco Aaron svela la storia degli uomini che Alexandria aveva deciso in precedenza di accettare tra le proprie mura, e che poi ha rigettato al di là dei propri cancelli. Successe tutto molto tempo prima, si trattava di due uomini e una donna, guidati da un tal Davidson. Lui era molto intelligente ma soprattutto pericoloso, e la cosa può in parte ricordare lo stesso Rick. Fu proprio Aaron, insieme con Nicholas e Aiden, a portarli fuori. Fu un viaggio in auto, trasportati molto lontano, per poi lasciarli con cibo e acqua utili per resistere un giorno. Finalmente ecco la traccia che cercavano, quella lasciata da un uomo con un poncho rosso. Intanto ad Alexandria Glenn e Maggie parlano della situazione di Rick, e di come dovrebbero aiutarlo parlando alla gente. Padre Gabriel (Seth Gilliam) viene poi portato fuori, per suo stesso volere, senza armi, ma solo con la parola di Dio. Aaron e Daryl seguono l’uomo fino a una fabbrica di cibo. Entrano e vi trovano molti camion ma, una volta aperte le porte di uno, dagli altri fuoriescono moltissimi zombie, facendo scattare una trappola. I due si rifugiano nell’abitacolo del mezzo, ma qui c’è un messaggio che li avverte della trappola, e soprattutto che a breve delle persone orribili li avrebbero raggiunti. Ovviamente tutti gli zombie hanno una W sulla fronte. Carol va da Pete, scacciato da casa sua, e gli chiede di controllare le ferite di Tara. 

Lui è titubante, e con la sua solita espressione di sfida, sta quasi per rifiutare di dare il proprio contributo. Lei però lo minaccia, dicendogli che ricoprire il proprio ruolo di chirurgo potrebbe alla fine salvargli la vita. Nei boschi Glenn perde di vista Nicholas, ma al suo posto trova lo zombie che uccisero insieme con Aiden. Una distrazione che consente a Nicholas di colpire. Esce allo scoperto e gli spara in una spalla. Glenn però riesce a scappare. Mentre Daryl si offre di sacrificarsi per lasciar scappare Aaron, un pugnale fa fuori alcuni zombie. Si tratta di Morgan, e col suo aiuto i due si salvano. All’uomo viene offerto di andare ad Alexandria, ma lui dice di star cercando un posto. Mostra la mappa a Daryl, col nome di Rick sopra, e così lui capisce che questi è un amico. Gabriel uccide uno zombie nei boschi e torna indietro. Gli viene chiesto di chiudere il cancello, ma lui non lo fa, consentendo a molti zombie di entrare ad Alexandria. Rick corre per le strade e li uccide tutti, mentre Michonne fa un discorso in suo favore al meeting. Improvvisamente, mentre tutti tessono le sue lodi di leader, Rick depone uno zombie morto sul tavolo dell’incontro. L’uomo col poncho viene preso dai lupi, che lo uccidono e scagliano nel camion, accendendo la musica e resettando la trappola. Vedono poi lo zaino dai Aaron, dal quale prendono una foto di Carl e Rick felici ad Alexandria. Rick spiega cosa sia successo e cos’ha dovuto fare. Tutti tenteranno di entrare ad Alexandria, prendendone possesso e uccidendo tutti gli abitanti. Improvvisamente arriva Pete, con la katana di Michonnne. Vuol uccidere Rick, ma per sbaglio taglia la gola di Reg. Solo adesso Deanna comprende la parole dello sceriffo, e gli ordina di ucciderlo. Rick non ci pensa su due volte e gli spara in fronte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori