ARROW 3/ Anticipazioni puntate 14 e 7 aprile 2015: lo scontro tra le due Canary, ovvero Sara e Laurel. Oliver e Felicity ai ferri corti?

- La Redazione

Arrow 3, anticipazioni puntata 7 aprile 2015 dal titolo “Il risveglio”: mentre Brick rafforza ancora il suo controllo su The Glades, Oliver si mette in viaggio per Starling City

arrow-2-cast
Arrow

La terza stagione di Arrow torna la prossima settimana su Italia Uno con un nuovo episodio, il tredicesimo episodio, e un altro percorso a ritroso. L’episodio dal titolo “Ritorno alle origini” vedremo un combattimento tra le nostre due Canary, ovvero Sara e Laurel. Subito dopo inizia il nostro percorso alla scoperta di cosa abbia portato le due a lottare tornando a 48 ore prima a quando Oliver continua a spingere Laurel a non fare la sua stessa vita da Vigilante ricevendo un no come risposta da parte della bella ex. Come se non bastasse, su consiglio di Malcom Merlin, il nostro amato eroe si ritroverà a dire la verità sulla sua doppia vita alla sorella che la prenderà meglio del previsto, ringraziando il fratello per tutto quello che ha fatto. Le cose adesso sembrano chiare, ma perchè le due sorelle finiranno col combattere? A quanto pare la cosa sembra essere legata alla Vertigo…. come andrà a finire?

Oliver, dopo aver affrontato il capo della Lega degli Assassini torna finalmente alla base da Roy, Diggle e specialmente da Felicity che ha faticato più di tutti a credere vero il fatto che fosse morto. La giovane informatica del gruppo, appena lo vede mettere piede nei sotterranei del Verdant, gli corre incontro abbracciandolo. Queen ammette di essere stato davvero ad un passo dalla morte, e non può far altro che essere orgoglioso di come il gruppo abbia continuato a difendere Starling City e protetto The Glades: i quattro discutono di quel che sarà il futuro e Oliver si vede costretto a rivelare il patto che ha fatto con Merlyn per difendere Thea dal futuro arrivo della Lega degli Assassini. Felicity, però, non ci sta: non è affatto d’accordo che il loro principale alleato, d’ora in avanti e almeno fino a quando la minaccia non sarà sventata, sia proprio Malcolm. La biondina esce fuori dal locale visibilmente sconvolta, e viene raggiunta da Oliver. I due hanno un confronto piuttosto duro in cui Felicity gli rinfaccia tutte le promesse che non ha mantenuto: alla fine ammette che se lui è davvero così, non vuole essere la donna che lui ama. Clicca qui per vedere il video della scena

Oliver finalmente farà ritorno a Starling City: mentre la lotta contro gli uomini di Brick impazza per le strade della città e Laurel è costretta a salutare per l’ultima volta il suo istruttore che ha creduto in lei fin dal primo momento, viene scagliata una freccia nel bel mezzo del caos. Roy, stupefatto ma consapevole che non proviene di certo dalla sua arma, sorride soddisfatto e la stessa Lance – vestita da Black Canary – sussurra speranzosa il nome del vigilante mascherato. Malcolm, intanto, cerca vendetta per la morte di sua moglie picchiando lo stesso Brick e scoprendo una terribile verità. Prima che possa dargli il colpo di grazia, Oliver lo ferma cercando di convincerlo che non sono necessarie altre morti anche se il dolore che Merlyn manifesta si rivela davvero smisurato. Il giovane Queen cerca di far leva sulla figura di Thea, sua sorella e figlia di Malcolm per impedirgli di ammazzare ancora. Alla fine, il vigilante di Starling fa una promessa a tutti i cittadini: non se ne andrà mai più. Clicca qui per vedere il video della puntata di Arrow in onda stasera

Stasera, a partire dalle 22.05, su Italia 1 andrà in onda un nuovo appuntamento con la terza stagione di Arrow. Verrà trasmesso il dodicesimo episodio, intitolato “Il risveglio”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo rimasti settimana scorsa: Oliver (Stephen Amell) si risveglia e, dopo aver assunto un infuso a base di penicillina preparato da Tatsu (Rila Fukushima), ringrazia Maseo (Karl Yune) per averlo salvato, ma confessa di temere che Ra’s possa vendicarsi quando lo scoprirà. Intanto Laurel (Katie Cassidy), nei panni di Canary, affronta un criminale che aggredisce una ragazza ma viene ferita nello scontro e si salva solo grazie all’intervento di Roy (Colton Haynes). Roy e Diggle (David Ramsey) provano a farla ragionare sui rischi che corre ma lei sostiene che da quando Arrow e sua sorella non ci sono più alla città serve qualcuno di cui i criminali possano aver paura. Alla stazione di polizia, Quentin (Paul Blackthorne) chiede a Laurel se abbia notizie di Sara perché una ragazza ha raccontato di essere stata salvata da una donna mascherata, ma i due non hanno tempo di parlare perché il sindaco Castle (Christina Cox) inizia la riunione per risolvere il problema di Brick (Vinnie Jones). Dopo pochi minuti, però, la riunione viene interrotta dall’arrivo di Brick e i suoi che irrompono nella stanza ad armi spianate riuscendo a rapire dei consiglieri.

Interrogando uno dei responsabili della sparatoria che lei stessa è riuscita a catturare, Laurel scopre dove si trovano i consiglieri e, contro il parere di Diggle, insiste per andare con Roy a salvarli. La situazione purtroppo si volge in loro sfavore perché Brick a sangue freddo uccide uno dei consiglieri sotto i loro occhi accusandoli di averne provocato la morte, poi chiama Castle per incontrarla e discutere i termini della negoziazione. Dopo che Ray (Brandon Routh) rivela a Felicity (Emily Bett Rickards) di voler portare a termine il progetto ATOM non più solo per vendicare Anna ma per proteggere le persone a cui tiene, tra cui principalmente lei, la ragazza incontra Laurel che in preda dei sensi di colpa per la morte del consigliere vorrebbe rinunciare al suo nuovo ruolo di Canary. Alla fine però Felicity riesce a convincerla a tornare in pista non tanto per Oliver e Sara, che ormai sono morti, ma per tenere al sicuro le persone che ama e che sono ancora vive, quindi si avvia con lei verso il nascondiglio di Arrow. Castle accetta di incontrare Brick, il quale pretende che le forze di polizia abbandonino il Glades altrimenti ucciderà i consiglieri, e Quentin informa della cosa Felicity dicendo che Castle ha intenzione di cedere alle sue richieste.

Bisognerà quindi trovare i consiglieri prima che il Sindaco renda operativa la sua decisione. Fingendo di essere Sara grazie a un programma in grado di modificare la voce, Laurel chiama suo padre e scopre che uno dei consiglieri ha un pacemaker con GPS che può essere tracciato e che conduce a un magazzino dove la squadra fa irruzione riuscendo a portare in salvo i consiglieri sopravvissuti. Ciononostante, Castle decide comunque di ordinare l’evacuazione dei poliziotti dal Glades perché Brick minaccia di fare del male ai familiari dei consiglieri. 

Cinque anni prima a Hong Kong, Maseo e Oliver seguono il localizzatore fino a un club che e vengono presi in custodia dagli uomini di China White (Kelly Hu) alla quale Maseo consegna l’Alpha in cambio della liberazione della moglie, così Oliver scopre che l’amico l’ha tradito. Quando però China verifica l’autenticità dell’Alpha, scopre che è un falso e ha inizio uno scontro, dal quale però i due riescono a uscire indenni portando via Tatsu. Una volta in salvo, Oliver chiede a Maseo perché non l’abbia avvisato prima del suo bluff ma lui confessa che non stava bluffando e che probabilmente Amanda, sospettando che potesse rubare l’Alpha, aveva sostituito la fiala prima che lui la prendesse. Alla baita, Maseo si prepara a tornare nella Lega nonostante Oliver e Tatsu tentino di convincerlo a restare ma, quando due assassini inviati da Ra’s arrivano sul posto e stanno per uccidere Tatsu, lui è costretto a intervenire e a eliminarli.

Prima di andare via però si ferisce al collo dicendo che racconterà di essere stato colpito da Oliver durante un suo tentativo di fuga che ha avuto successo. Ispirata dal discorso di Ray, Felicity sistema il chip a naniti e lo consegna al suo capo spiegandogli che aiutarlo è l’unico modo che ha trovato per impedirgli di morire. Malcolm (John Barrowman) insiste affinché Thea (Willa Holland) si sbrighi a fare i bagagli per lasciare la città ma lei sembra abbastanza risoluta a non voler partire prima di aver saputo che fine abbia fatto il fratello inoltre non le sono ancora chiari i motivi della fuga. Quando Malcolm le spiega che sta scappando da Ra’s al Ghul che vuole uccidere lui e la sua famiglia poiché ha violato il codice d’onore della Lega degli Assassini, Thea gli domanda perché voglia fuggire anziché combattere come lui stesso le ha insegnato, così lo convince a restare. Dopo aver saputo che Thea non partirà più, il Dj del Verdant Chase (Austin Butler) chiama Maseo per dirgli che Malcolm resterà in città e lui risponde che avviserà Ra’s al Ghul.

Arrow 3, trama puntata 7 aprile 2015 – Brick e i suoi uomini prendono il sopravvento nel Glades potendo agire indisturbati senza l’intervento della polizia e dei Vigilanti. Nel frattempo Oliver cerca di convincere Tatsu a partire con lui per Starling City.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori