FESTIVAL DI CANNES 2015/ Video, la diretta streaming. “Mia madre” di Nanni Moretti venduto in oltre trenta Paesi (domenica 17 maggio)

Festival di Cannes 2015, i film in gara e fuori concorso, il programma e la scaletta di oggi domenica 17 maggio 2015. Dieci minuti di applausi ieri per “Mia madre” di Nanni Moretti

17.05.2015 - La Redazione
Cannes_PalmaR439
Festival di Cannes 2016

Dopo aver commosso Cannes e aver ricevuto oltre dieci minuti di applausi, “Mia madre” è stato già venduto in oltre trenta Paesi del mondo, soprattutto in Europa. Lo ha fatto sapere Nicola Claudio, presidente di Rai Cinema che ha prodotto il film diretto da Nanni Moretti insieme a Fandando, Le Pacte e Sacher Film. “Al mercato internazionale di Cannes è stato acquistato dall’Argentina, dal Cile e da tutti i principali Paesi dell’America Latina. In Europa, da Spagna, Gran Bretagna, Scandinavia, Benelux e altri”, ha detto. “La meravigliosa accoglienza della stampa estera e l’attenzione dei più importanti mercati internazionali – ha agiunto Claudio – confermano la forza straordinaria del film di Moretti, capace di parlare al pubblico di tutto il mondo. Questo positivo dato di vendite segna un risultato importante per tutto il cinema italiano che sta vivendo un momento di successo e visibilità”.

Dopo aver creato scompiglio con le parole pronunciate prima del Festival di Cannes 2015, Cate Blanchett smentisce di essere omosessuale: “Sono stata fraintesa”, ha detto l’attrice durante la conferenza stampa di presentazione del film “Carol” di Todd Haynes, tratto dal romanzo di Patricia Highsmith e in concorso in questa 68esima edizione della kermesse. “Mi è stato chiesto se avevo relazioni con donne. Ho risposto sì, ma non mi riferivo a relazioni sessuali”, ha detto Blanchett ricordando l’intervista rilasciata alla viglia di Cannes che aveva scatenato il gossip. “Non sono un omosessuale, nel 2015 questo non dovrebbe essere argomento di conversazione”. 

Fischi in sala per “The Sea of Trees”, film diretto da Gus Van Sant presentato oggi alla sessantottesima edizione del Festival di Cannes. Nella pellicola scritta da Chris Sparling, Matthew McConaughey interpreta Arthur Brennan, un uomo americano che si reca in Giappone nell’Aokigahara per togliersi la vita nella cosiddetta “foresta dei suicidi”. In questo luogo incontrerà un uomo giapponese che ha avuto la sua stessa idea. Nel cast compaiono anche Ken Watanabe e Naomi Watts. Il film è stato però raggiunto dai fischi del pubblico che ha assistito alla première: “Anche i bu sono una forma d’espressione – ha commentato Matthew McConaughey – ognuno è libero di esprimere la propria opinione”. 

Dieci minuti di applausi per il film “Mia madre”. Così il Festival di Cannes ha reso omaggio a Nanni Moretti che ieri ha presentato la sua pellicola in concorso in questa sessantottesima edizione della kermesse. Di fronte alla calorosa accoglienza del pubblico, il regista non ha saputo trattenere le lacrime e con lui si è commosso anche tutto il cast presente in sala e altri spettatori (clicca qui per vedere). “Mia madre” è il dodicesimo lungometraggio di Nanni Moretti, uscito al cinema il 16 aprile scorso: nel cast compaiono lo stesso Moretti insieme a Margherita Buy, John Turturro, Giulia Lazzarini e Beatrice Mancini. “Quando vieni a Cannes ti rendi conto di come è trattato il cinema da parte di tutti, giornalisti, critici, produttori, politica, c’è un’attenzione grande, c’è tanta allegria, ma anche tanta serietà – ha detto il regista – Invece in Italia c’è tanta mestizia e tanta sciatteria. Torni in Italia contento per aver visto che tutto questo è possibile ma anche dispiaciuto per come sai che è nel tuo Paese”. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori