PAOLO SORRENTINO/ Chi è il regista del film Youth – La giovinezza ospite di Che tempo che fa. Il tweet di Fabio Fazio

- La Redazione

Tra gli ospiti di questa domenica troviamo il celebre regista napoletano Paolo Sorrentino, il cui ultimo film dal titolo Youth – La giovinezza è in gara a Cannes

sorrentino_oscarR439
Foto InfoPhoto

La puntata di Che tempo che fa di in onda questa sera sarà molto speciale. Il programma condotto da Fabio Fazio ospiterà infatti due premi Oscar e uno di questi è Paolo Sorrentino. Il presentatore ha dedicato a lui e a Michael Cane un tweet per dare appuntamento a questa sera: “Buona domenica! @chetempochefa stasera: i 2 premi Oscar #PaoloSorrentino e @themichaelcaine, @RamazzottiEros e #giannimura”.

Nuova puntata stasera, domenica 17 maggio 2015, di Che tempo che fa, programma condotto da Fabio Fazio e in onda su Rai Tre. Tra gli ospiti di questa domenica troviamo il celebre regista napoletano Paolo Sorrentino. Nasce a Napoli il 31 maggio del 1970, cresce nel quartiere benestante del Vomero fino a quando a soli diciassette anni rimane senza entrambi i genitori, morti improvvisamente. Dopo un po di sbandamento iniziale dovuto al fatto di essere rimasto prematuramente orfano, si dedica ai suoi studi, si iscrive anche alla facoltà di Economia e Commercio, ma poi la lascia per dedicarsi al cinema. Infatti già a venticinque anni incomincia la sua carriera nel mondo del cinema, realizza in principio un breve cortometraggio che co-dirige con Stefano Russo, poi fa da coregista anche a Maurizio Fiume, per poi lavorare in televisione per scrivere alcuni episodi di una nota serie televisiva.

Nel 1998 comincia la sua collaborazione con la Indigo Film che da questo momento in poi produrrà tutti i suoi film. Si dedica poi alla scrittura della sceneggiatura La voce dellamore che poi però non sarà mai realizzato. E del 2001 il suo primo lungometraggio, Luomo in più, di cui sarà anche sceneggiatore e che gli permette di ottenere numerosi premi. Lo presenta infatti al Festival di Venezia e vince sia il Nastro dArgento come migliore regista esordiente e sia il Ciak dOro come migliore sceneggiatura nonché tre candidature per il David di Donatello. Anche Toni Servillo, protagonista del film, si aggiudica la Grolla dOro. Nel 2004 sempre in collaborazione con Servillo fa uscire il film Le conseguenze dellamore che poi verrà presentato anche al Festival di Cannes. Il film gli dà fama e popolarità oltre a grandi riconoscimenti come tre Nastri dArgento, cinque David di Donatello. Successivamente collaborando con il suo amico Toni Servillo gira per Rai Due la commedia di Eduardo De Filippo: Sabato, domenica e lunedì. Risale al 2008 la partecipazione al Festival di Cannes con il film, Il Divo, con attore ancora una volta Toni Servillo che descrive la figura enigmatica e emblematica per la nostra società di Giulio Andreotti che riesce ad ottenere il consenso positivo della critica aggiudicandosi il Premio della giuria.

Nel 2009 in occasione del Terremoto che colpì lAbruzzo e in particolar modo lAquila realizza il reportage, Lasseganzione delle tende, inoltre insieme ad altri registi e volti noti firma un appello verso gli svizzeri affinché il regista Roman Polaski venga rilasciato. Nel 2010 fa uscire il suo primo romanzo, edito da Feltrinelli, Hanno tutti ragione, grazie al quale si aggiudica una canditatura sia allAlabarda doro che al Premio Strega.

invece del 2011 il proprio primo film in lingua inglese intitolato This Must Be the Place, che viene presentato a Cannes e che ottiene sei milioni di euro di incasso e riesce a vincere il David di Donatello come migliore sceneggiatura. Nel maggio del 2013 la sua partecipazione al Festival di Cannes con il film La grande bellezza che incassa più di nove milioni di euro al botteghino, vince poi 4 European Film Awards, il Golden Globe, 5 Nastri dArgento fino a che nel marzo del 2014 vince LOscar al miglior film straniero.

In questi giorni Sorrentino è in gara a Cannes con il film Youth – La giovinezza, che uscirà nei cinema il 20 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori