Ballarò/ Letta interviene in merito alle pensioni e alle prossime elezioni regionali. Replica e riassunto puntata 19 maggio 2015: video streaming

- La Redazione

Ballarò, riassunto replica e ospiti della puntata del 19 maggio 2015: come vederla in video streaming dal sito di Rai.tv. Enrico Letta interviene su pensioni e sulle prossime elezioni

ballaro-giannini
Massimo Giannini

Ballarò, riassunto e ospiti puntata 19 maggio 2015 – Nella puntata di martedì 19 maggio del talk show Ballarò, condotto da Massimo Giannini su Rai 3, sono presenti in studio il segretario della Lega Nord Matteo Salvini, Giorgia Meloni di Fratelli dItalia, Dario Bardella esponente del Pd nonché sindaco di Firenze, Mario Calabresi di La Stampa, il Governatore del Veneto Luca Zaia, Andrea Scanzi, Enrico Letta del Partito Democratico ed Elisabetta Gualmini vice presidente della regione Emilia Romagna. Nel consueto editoriale, Massimo Giannini introduce i temi della serata che sono tutti dal timbro economico, a partire dal rimborso delle pensioni fino ad arrivare alla tassazione. Il primo ospite della serata è Enrico Letta, che sulla questione dei rimborsi alle pensioni sottolinea come il Governo abbia preso la direzione giusta, per poi lanciare una serie di frecciatine a Renzi facendo presente di voler lasciar giudicare agli italiani quanto è stato fatto ai propri danni aggiungendo che quella degli 80 euro sia stata una misura per vincere le elezioni europee. Letta rimarca come la sua decisione di lasciare il Parlamento sia dovuta dal fatto che non sia possibile avere delle carriere politiche come accadeva in passato.

Letta aggiunge che quanto sta accadendo in Campania nellambito delle elezioni regionali è assolutamente sbagliato, soprattutto da un punto di vista etico. Letta chiude il proprio intervento sottolineando come lui assolutamente non si augura che il Governo Renzi possa fallire, ed anzi spera tutto il bene per il Paese. Si apre il dibattito in studio con Calabresi che parlando delle pensioni rimarca come sia inevitabile che ci possa essere della gente delusa ma allo stesso tempo sottolinea come il Governo abbia fatto quello che doveva, mentre la Meloni è arrabbiata perché il rimborso sarebbe dovuto toccare a tutti. Nardella difende loperato del Governo facendo presente che i conti pubblici non permettano di elargire oltre i 2 miliardi e 180 milioni di euro stanziati. Viene mandato in onda un servizio che parla del problema degli immigrati con un ex leghista, Vittorio Alibrandi, che usa delle parole forti contro rom, immigrati e terroni. Il dibattito in studio si infiamma letteralmente su questo argomento con la Meloni e Zaia che hanno pensieri completamente differenti rispetto a quelli di Nardella, seguendo un po quelle che sono i punti di vista dei rispettivi partiti e più volte ribaditi nei precedenti giorni. La Meloni critica la possibilità offerta dalle prefettura di avere 35 euro al giorno per ospitare immigrati mentre Calabresi rimarca come sia poco etico tentare di cavalcare per fini politici le paure delle persone. Gualmini incentra il proprio discorso sul momento che sta vivendo lItalia ricordando le grandi difficoltà economiche e di come ora si incomincia a vedere uno spiraglio anche grazie al buon lavoro fatto dal Governo.

Zaia pone laccento sui tanti sprechi che sono presenti in Italia a livello del pubblico. Scanzi enfatizza il ruolo di Renzi come personaggio bravo nel fare slogan ed inoltre lo attacca sulla questione dei rimborsi, facendo presente che essi dovevano essere riconosciuti a tutti in quanto loro diritto. Salvini è daccordo con il discorso fatto da Scanzi aggiungendo che debbano essere trovati i soldi per completare il rimborso ed inoltre ricorda come la Lega sia stata tra le poche formazioni politiche a votare contro la legge Fornero. Calabresi risponde a Salvini chiedendo di smettere di attaccare sempre la Fornero come persona e alla Meloni ricorda di aver votato la legge.

Cè poi un accesso botta e risposta tra Nardella e Salvini con questultimo che rimarca come i soldi che mancano per quanto concerne i rimborsi alle pensioni potrebbero essere presi risparmiando sulla sanità recuperando circa 20 miliardi di sprechi. Anche il sottosegretario Zanetti è in studio e controbatte a Salvini facendogli notare che nel caso in cui tutte le regioni riuscissero ad uniformare il costo di alcuni servizi della sanità si arriverebbe ad un risparmio di circa 1 miliardo di euro. In studio ci sono tante discussioni sulla vicenda ma ognuno enfatizza la propria ziona politica di appartenenza. Viene mandata in onda una breve intervista realizzata a Francesca Pascale che parla anche di Salvini. Si chiude con i sondaggi della Ghisleri che sono incentrati anche sulle contestazioni agli interventi in piazza di Salvini con questultimo che da del disadattati a quanti ritengono giuste le contestazioni.

Replica Ballarò, puntata 19 maggio 2015: come vederla in video streaming – E possibile vedere o rivedere la puntata di Ballarò trasmessa ieri, grazie al servizio di video streaming disponibile su Rai.tv, cliccando qui.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori