IL TRONO DI SPADE 3/ Anticipazioni puntata 20 maggio 2015: Sam e Gilly contro gli Estranei. Video promo

Il Trono di Spade 3, Game of Thrones 3 anticipazioni puntata 20 maggio 2015: Sam e Gilly si trovano ad affrontare gli Estranei, Gendry ha a che fare con le magie di Melisandre

20.05.2015 - La Redazione
Jon_Snow_trono_spade_Thrones
Il trono di spade

La puntata de Il trono di spade in onda stasera su Rai 4 è l’ottavo episodio della terza stagione. Nel video promo vediamo Daenerys alle prese con tre compagnie mercenarie che vorrebbe assoldare per infoltire i ranghi del suo esercito. Jorah l’avvisa che sono uomini pericolosi, ma la Madre dei Draghi gli ricorda che gli uomini che combattono per l’oro non possono permettersi di perdere con una ragazza. Nello stesso episodio Gilly e Sam affronteranno gli Estranei e ad Approdo del Re ci sarà un duro confronto tra Tyrion e Re Joffrey dopo il matrimonio tra Sansa e il Folletto. Nel video promo vediamo anche Melisandree usare la magia di R’hllor su Gendry per sfruttare il suo sangue reale. Clicca qui per vedere il video promo dell’episodio.

Stasera, mercoledì 20 maggio 2015, torna su Rai 4 la terza stagione de Il Trono di Spade (Game of Thrones): verrà mandato in onda lottavo episodio, dal titolo I Secondi Figli. Ecco qualche anticipazione: Gendry si troverà ad avere a che fare con Stannis Baratheon (Stephen Dillane) e con gli strani rituali della Dama Rossa. Tyrion e Sansa Stark si sposano, ma l’uomo non se la sente di consumare la prima notte di nozze, umiliato dal comportamento di Joffrey e dispiaciuto per il disprezzo che sua moglie dimostra nei suoi confronti. Daenerys fa la conoscenza di Daario Naharis (Ed Skrein), che giura di combattere per lei, insieme ai suoi seguaci, i Secondi Figli. Sam (John Bradley) e Gilly (Hannah Murray) devono affrontare il nemico più temuto: gli Estranei.

Al centro dell’episodio vi è ady Brienne di Tarth (Gwendoline Christie) la quale è rimasta prigioniera presso gli scagnozzi di Roose Bolton (Michael McElhatton), mentre Jaime Lannister (Nikolaj Coster Waldau) viene rimandato ad Approdo del Re. Boltoon infatti ci tiene ad avere l’amicizia del padre di Jime, Tywin (Charles Dance) e spera che il gesto di restituirgli suo figlio sia apprezzato. Con Jaime parte anche Qyburn (Anton Lesser), l’uomo che è riuscito a guarire la sua mano amputata dalla cancrena. Questi è un tipo misterioso di cui Jaime non si fida appieno, per quanto gli sia riconoscente per avergli evitato l’amputazione anche del braccio intero. Jaime non è felice di lasciare Brienne, ma spera che suo padre paghi il riscatto e lei venga lasciata libera. Quando però capisce che le cose non andranno in questo modo, decide di tornare indietro. Trova così che gli uomini di Bolton si stanno divertendo con la ragazza guerriera: infatti, l’hanno gettata in un’arena con un orso, che lei può fronteggiare con il solo ausilio di una spada di legno. Senza pensarci due volte Jaime accorre in suo aiuto, gettandosi nella fossa, ma senza una mano può fare ben poco: però nessuno osa fare del male a lui, che è il figlio di Tywin Lannister. Così sia lui che Brienne riescono a salvarsi, e possono andare via insieme. Nel frattempo, ad Approdo del Re, Tyrion Lannister (Peter Dinklage) deve fronteggiare due problemi. 

Da un parte c’è Sansa Stark (Sophie Turner), la ragazza che gli è stato ordinato di sposare, che non è per niente felice di questa novità. Sansa infatti si confida con Margaery Tyrell (Natalie Dormer) che dal canto suo la invita a prendere il meglio che può da quel matrimonio forzato. Dall’altra, Tyrion deve cercare di calmare Shae (Sibel Kekilli), la sua amante e prostituta, che non è per niente felice di sapere che dovrà fare la serva della moglie dell’uomo che ama. Tywin deve cercare di tenere a bada Joffrey (Jack Gleeson), il quale non ha alcuna qualità per essere re e siede sul trono di spade solo perché il figlio primogenito del defunto re Robert. Nè Tywin, nè Joffrey sanno che però c’è un altro figlio di re Robert: si tratta di Gendry (Joseph Dempsie), un bastardo che la Dama Rossa Melisandre (Carice Van Houten) ha preso con se, portandolo via alla Fratellanza senza Vessilli, per manipolarlo ai suoi scopi.

Altri ambiscono, però, al trono di spade: da una parte c’è Robb Stark (Richard Madden), che sta cercando un’alleanza con Walder Frey (David Bradley), e che ora ha un motivo in più per lottare, ed essere felice. Sua moglie Talisa (Oona Chaplin) gli rivela infatti di essere in attesa di un figlio. Oltre il mare stretto, infine, c’è Daenerys Targaryen (Emilia Clarke). Daenerys, con la sua armata formata dai Dotraki e dagli Immacolati, giunge infine nella città di Yunkai. Nonostante i padroni della città le offrano navi per poter salpare verso l’Occidente, lei rifiuta, perché prima il suo desiderio è quello di abolire la schiavitù che vige a Yunkai. Intanto, il figlio bastardo di Roose Bolton, Ramsay (Iwan Rheon) continua a tormentare Theon Greyjoy (Alfie Allen), al punto da arrivare ad evirarlo; mentre Bran (Isaac Hempstead Wright) continua ad avanzare verso nord, nonostante le resistenze di Osha (Natalia tena), e Jon (Kit Harington) prosegue il suo cammino con i bruti, sempre più innamorato di Ygritte (Rose Leslie), ma allo stesso tempo sempre più convinto che i bruti stiano andando incontro a morte certa, e ad un’amara sconfitta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori