COLAZIONE DA TIFFANY/ Su Rete 4 il film con l’attrice Audrey Hepburn. Trailer

Stasera, giovedì 21 maggio 2015, alle ore 21.15, va in onda su Rete 4 il film Colazione da Tiffany. Holly, interpretata dall’attrice Audrey Hepburn, è una ragazza bellissima e affascinante

21.05.2015 - La Redazione
Foto-Mediaset
Mediaset

Su Rete 4 la serata è dedicata ad un grande classico del cinema internazionale: “Colazione da Tiffany”. Una splendida Audrey Hepburn ed un George Peppard dal fascino intramontabile formano una coppia che rinverdirà i sentimenti di tante e tante telespettatrice. La pellicola, risalente al 1961, rimane ad oggi un “must”, per tutti gli amanti del genere romantico e sentimentale. Ecco il trailer del film:

Rete 4 propone questa sera in prima serata il film cult “Colazione da Tiffany”. In una scena del film vediamo Holly in biblioteca, intenta a leggere alcuni libri. Paul la sorprende da dietro e le dà un bacio sul collo, ma la donna sembra a malapena calcolarlo. Quando l’uomo si accorge che sta leggendo libri riguardanti il Sud America, Holly si limita a rispondere che “sono interessanti”. Varjak però non molla: dice di volerle parlare e anche quando la Goligjtly si nega e tenta di andarsene lui non demorde. La blocca e quando lei lo chiama con un altro nome si mostra più deciso che mai: “Io mi chiamo Paul, Paul Varjak e ti amo”. Holly non si scompone: “Pensi che ti appartenga? E’ questo il guaio, lo pensano tutti”. La donna informa quindi Varjak che sta per sposarsi con un altro, Josè, e gli rivela la vera ragione per cui stava leggendo quei libri: “Ho pensato che dovendo sposare un sudamericano, fosse giusto conoscerne il Paese”. Clicca qui per vedere la scena tratta da “Colazione da Tiffany”.

Stasera, giovedì 21 maggio 2015, su Rete 4 va in onda il film “Colazione da Tiffany” con Audrey Hepburn. Vediamo la trama. Siamo nellaffascinante città di New York, Holly (Audrey Hepburn) è una ragazza bellissima, sensuale e di enorme charme. Trascorre la quotidianità della sua vita fatta di mille impegni lavorativi ma anche e soprattutto mondani. Holly, infatti, non disdegna gli eccessi, si fa trascinare sempre in mille avventure e pericoli tant’è che la sua vita è caratterizzata da disordine e esagerazioni. Ama circondarsi di amicizie facoltose e poiché le piace la bella vita realizza che, per mettere fine ai mille problemi economici che mensilmente si trova a dover superare, deve sposare un uomo messicano molto ricco e potente che le fa la corte.

Insomma ha una visione della vita alquanto surreale e che soprattutto la porta a prendere in considerazione soltanto aspetti effimeri del quotidiano non dando il giusto peso ai sentimenti e quantaltro di bello ed importante ci possa essere. Holly, infatti, è un’appassionata di gioielli, ed in particolare ama la collezione Tiffany e il negozio omonimo, perciò è ben convinta di voler sposare l’uomo che le regala spesso gioielli preziosi Tiffany. Altra caratteristica alquanto peculiare della ragazza è il fatto che ami in maniera incomprensibile anche intrattenersi e fare colazione ogni mattina di fronte alle vetrine del suo negozio di gioielli preferito.

La sua vita prosegue senza grandi emozioni fino a quando si trasferisce a New York e nello specifico nel suo stesso palazzo, un giovane scrittore di nome Paul (George Peppard). Si tratta di un ragazzo dai modi di fare molto educati e che senza dubbio ha un certo stile e modo di fare. Nonostante il grande entusiasmo che anima costantemente Paul, per lui questo è un periodo abbastanza complesso soprattutto a causa del fatto che non riesce a scrivere alcun nuovo romanzo che possa ritenersi anche lontanamente interessante in quanto è senza ispirazione. Poiché non è riuscito ancora a fare della sua passione un lavoro, non se la passa bene economicamente e passa da un lavoretto saltuario ad un altro, il che però non gli consente di poter fare dei progetti per il proprio futuro che infatti appare abbastanza incerto.

L’unico sostentamento di cui può fare costantemente affidamento è quello che gli viene dato dai genitori che in occasione del suo compleanno o di altre festività gli inviano un pò di soldi. Paul tuttavia nellultimo periodo ha conosciuto e frequenta una donna anziana molto ricca dalla quale si fa abilmente mantenere. Insomma Paul e Holly sono molto simili per la tipologia di vita che conducono ed in ragione della posizione dei loro appartamenti inevitabilmente si conosceranno e diventeranno anche amici. Le loro differenti personalità saranno però anche motivo di scontro, Holly infatti ama trovare rifugio in un mondo idilliaco in cui lei vuole apparire differente da come è in realtà, caratteristica che non piace affatto a Paul. Allo stesso modo Paul pur essendo molto giovane è cinico ed arrogante, Holly saprà aprire il suo cuore, i due infatti si innamoreranno, lei diventerà la musa ispiratrice di Paul e per loro sarà l’inizio di una storia nella quale finalmente ad avere il maggior peso sia lamore e non il portafoglio.

Colazione da Tiffany (titolo originale Breakfast at Tiffany’s) è un film di genere commedia romantica prodotto e girato negli Stati Uniti d’America nel 1961 per un soggetto che tra ispirazione dal romanzo a sua volta intitolato Colazione da Tiffany e scritto da Truman Capote. La regia della trasposizione cinematografica è stata affidata a Blake Edwards mentre la sceneggiatura è stata curata da George Axelroad. La durata della pellicola nella sua versione originale è pari a 1 ora e 55 minuti mentre nel cast sono presenti tantissimi artisti tra cui Patricia Neal, Buddy Ebsen, Martin Balsam, Mickey Rooney e Stanley Adams. Il film ha inoltre ottenuto diversi riconoscimenti come due Premi Oscar nel 1962 per la miglior colonna sonora e per la miglior canzone, oltre che altre nomination, due nomination al Golden Globe ed un David di Donatello per la miglior attrice straniera a Audrey Hepburn.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori