Karaoke 2015 / A Milano Marittima trionfa Dado

- La Redazione

Oggi 21 maggio va in onda una nuova puntata del Karaoke su Italia 1, condotta da Angelo Pintus. In attesa della puntata di oggi, ecco il riassunto dell’ultima puntata a Milano Marittima.

Karaoke_PintusR439
Karaoke 2015

Oggi andrà in onda una nuova puntata del Karaoke, il programma di Italia 1 condotto da Angelo Pintus. In attesa di conoscere i concorrenti di questa sera, ecco il riassunto dell’ultima puntata. Nella piazza di Milano Marittima, gremita di gente, irrompe con la sua verve Angelo Pintus, che ricorda ai telespettatori di interagire con la pagina social della trasmissione. Si inizia con Chiara, una ragazza di Bologna che interpreta “I maschi” di Gianna Nannini, performance terminata da Giusy, che sollecita l’applauso dei presenti che, dalla piazza e dalle finestre, assistono alla registrazione della puntata. La seconda canzone è un evergreen dei Santa Esmeralda, una hit della dance degli anni Settanta intitolata “Please dont let me be misunderstood”, interpretata da Dado, acclamato da un gruppo di amici, e da Marco: entrambi, pur non avendo vissuto gli anni settanta, interpretano il brano in maniera soddisfacente. “Io fra tanti” di Giorgia è la terza esibizione della serata, interpretata in maniera elegante dalla coppia composta da Annamaria ed Ilenia, che non hanno le stesse corde vocali della cantante romana ma non sfigurano affatto. Si va avanti con gli inserti di scenette che Angelo Pintus miscela sapientemente utilizzando la sua voce che volta per volta imita Pizzul, Mourinho, Platinette e altri.  Sul palco sale Danny che si cimenta nellesibizione di “Quanto tempo e ancora” di Biagio Antonacci, proseguito da un altro concorrente che Pintus dimentica di presentare. Il pubblico, composto da gente di ogni età, si diverte, partecipa ed è pronto ad applaudire anche la canzone “Non sono una signora” successo degli anni ottanta di Loredana Bertè, interpretato dalla ventitreenne Samantha e da Veronica. Il pubblico da casa ha chiesto di interpretare il vecchio successo di Zucchero, “Donne”: tocca a Nicola e Augusto in unatmosfera particolare, voluta dal conduttore, che invita il pubblico ad accendere la torcia del cellulare e alla regia di abbassare le luci. E un successo annunciato. Sale sul palco Luca, un trentaduenne che festeggia il suo addio al celibato presentandosi con le manette ai polsi ed accennando a qualche passo di ballo prima di essere liquidato da Pintus che invita Claudio, un imitatore piuttosto scalcinato che cerca di scimmiottare Max Pezzali, Ligabue e Zucchero ma con scarso successo. Arriva la telefonata che comunica i tre finalisti: Annamaria, Giusy e Dado vengono sottoposti allapplausometro della piazza. I presenti scelgono Dado, che trionfa nella puntata di Milano Marittima.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori