SARA TOMMASI/ Il suo ex su Facebook: il padre la molestava

- La Redazione

In un lungo post su Facebook pubblicato da Stefano Ierardi, ex fidanzato della showgirl Sara Tommasi, si sfoga e mette a nudo anche delle verità che la riguardano

sara-tommasi-ultimi-classe
foto:Infophoto

Stefano Ierardi, ex fidanzato di Sara Tommasi, lancia un appello su Facebook e chiede rispetto per la showgirl affetta da “disturbo bipolare”. “Continuo a leggere stati o link inerenti a Sara Tommasi e Andrea Diprè. Ci ho pensato a lungo prima di fare questo post in quanto per ovvie ragioni proprio non mi andava di condividere questo pensiero e di riassociare quindi pubblicamente la mia figura a quella di Sara Tommasi – scrive Ierardi – Ma poi mi sono deciso di farlo per far trapelare un messaggio di aiuto nei confronti di questa povera donna oramai incapace di intendere e di volere. Mi mette molta malinconia vedere una persona a cui ho voluto bene in passato ridursi in questo stato”. Nel post luomo racconta di quando ha conosciuto Sara, della sua laurea alla Bocconi con 110 e lode, le 4 lingue che la ragazza conosce, il master superato in maniera brillante e i suoi successi. Poi svela dei particolari inquietanti: Sara non ha nessun parente stretto al di fuori della sua famiglia. Purtoppo il papà sta peggio di lei: è una persona che lo stato Italiano di 50 anni fa terrebbe chiuso in un manicomio, ha subito giá 5 Tso nella vita, e Sara mi racconto più volte che alletà di 17 anni venne molestata dal medesimo, cosa che poi interruppe la relazione dei suoi genitori. La mamma di Sara soffre del morbo di Parkison e sclerosi multipla ad uno stadio avanzato e non è assolutamente in grado di occuparsi di lei. Mi ricordo di aver trascorso ben 15 giorni con lei senza mai separarci, quando oramai la nostra relazione era già finita da almeno 3 mesi perché stava dando i primi segni di instabilità. Poi conclude: Quindi chiunque continui a condividere stati o link inerenti a questa vicenda si rende complice di questo schifo, e chiedo a chi di voi l’abbia fatto di metterci una pietra sopra, sperando che la Tommasi trovi al più presto la sua serenità”. (Serena Marotta)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori