STRISCIA LA NOTIZIA/ MasterChef Italia, le novità su Stefano Callegaro. Il vespone raddoppia e Jimmy Ghione torna ai parchimetri (7 maggio 2015)

- La Redazione

Striscia la notizia anticipazioni e news: il tg satirico torna questa sera su Canale 5 con nuovi casi da denunciare e nuove rubriche tutte da ridere. Si parlerà ancora di Fabio e Mingo?

ficarra_picone_striscia_r400
Ficarra e Picone - Striscia la notizia

Striscia la Notizia comincia con il solito buonumore, dalla satira politica del Vespone (che raddoppia perchè due “lingue” sono meglio di una) a Jimmy Ghione che si rituffa nel racket dei parchimetri. Segnalato, risegnalato, ri-ri-risegnalato, ma nulla cambia: sempre la solita truffa. Questa volta scatta l’arresto dei carabinieri, basterà? Poi subito fatti e rifatti (con Gabriel Garko protagonista, anche se lui ha smentito). Poi le segnalazioni dei telespettatori, ma quello che tutti aspettano è il nuovo scoop su MasterChef Italia 4 (e qualche novità su Fabio e Mingo). Li aspettiamo.

Torna questa sera a Striscia la Notizia il “signor Pirla”, riuscitissima imitazione del manifestante No Expo che il giorno dell’inaugurazione dell’Esposizione Universale di Milano definiva “giusto” devastare la città. Le sue parole sono ormai diventate un tormentone sui social e anche il tg satirico di Antonio Ricci ha deciso di cavalcare l’onda proponendo questa imitazione (clicca qui per vederne una precedente). Il nome “signor pirla” proviene in realtà dal vero padre del ragazzo che, il giorno dopo la discussa intervista, aveva commentato l’accaduto parlando con il Corriere della Sera: “Mio figlio non è uno sbandato, è semplicemente un pirla”.

Dopo le polemiche e i dibattiti per il caso di Fabio e Mingo, Striscia la Notizia torna a parlare di MasterChef Italia e di Stefano Callegaro nella nuova puntata di stasera. Verrà in particolare trasmessa la testimonianza di David Rampone, direttore vendite della divisione catering di Bestfoods, l’azienda che era titolare del marchio Knorr: “Gli chef promoter facevano da supporto ai venditori per poter non solo raccontare il prodotto, ma dimostrarlo all’interno di una cucina per far capire quali erano le caratteristiche – ha detto Rampone al tg satirico – L’obiettivo era proprio quello di cucinare e far vedere come un prodotto industriale si trasformava in un piatto finito”. Lo stesso Rampone avrebbe poi confermato che Callegaro, vincitore della quarta edizione del talent culinario, “ha fatto lo chef promoter per due-tre anni. Lavorava principalmente in Veneto, anche se ha fatto puntate in giro per l’Italia. Se i venditori organizzavano delle dimostrazioni, lui andava fisicamente assieme al venditore e al grossista a fare queste dimostrazioni. L’obiettivo era commerciale, ma si arrivava attraverso un approccio tecnico e quindi ci voleva una persona che avesse una certa esperienza in cucina”.

Il tg satirico torna questa sera su Canale 5 per una nuova puntata. L’appuntamento con Striscia la Notizia si ripete ormai da quasi 20 anni e anche nella puntata dell’access prime time di questa sera non mancherranno le denunce e le rubriche che tanto appassionano i suoi fedelissimi telespettatori. Di cosa si parlerà questa sera e sooprattutto sapremo qualcosa in più su Fabio e Mingo e la loro sospensione? Non ci resta che attendere per scoprirlo.

Altra mini puntata di Striscia la notizia anche questo Mercoledì 6 Maggio. Sta per iniziare la partita della semifinale di Champions League Barcellona-Bayern Monaco ed il Tg satirico di Antonio Ricci si sacrifica per dar modo agli appassionati dell’evento di poterlo seguire su canale 5. Anche i conduttori Ficarra e Picone, nel loro brevissimo prologo che precede la puntata di Striscia confermano che quella che sta per seguire è in realtà una “striscina” appunto in versione ridotta. Il comico Salvo Ficarra inizia subito con la sua solita ironia verso le veline. Scherzosamente critica il loro modo di ballare e poi invita il pubblico ad applaudirle. Valentino Picone introduce subito il servizio che vede il comico siciliano Sergio Friscia impersonare il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo mentre intervista i passanti. Naturalmente si parla sempre del nostro Premier Matteo Renzi. La domanda al cittadino di turno infatti è riferita alla dichiarazione del Premier di non volere cacciare via nessuno dal suo partito e poi urla il suo solito vaffa… Poi ironizza sulla decisione della moglie di Renzi di non aderire allo sciopero del giorno prima recandosi regolarmente a scuola per svolgere la sua lezione. Il comico ipotizza che la decisione sia stata presa al fine di non trascorrere la giornata in casa con il marito. Poi chiede lumi sulla notizia che vuole il referendum per l’abrogazione dell’Italicum. Consiglia di fare referendum su cose più serie, come per esempio se lui andrà in vacanza a Marina di Bibbona oppure in Sardegna o se Casaleggio stia meglio col capello corto oppure lungo. Ferma poi altri due passanti e discute con loro sul convincimento di Renzi che il Presidente Mattarella firmerà il documento dell’Italicum. Il finto Grillo dichiara che non sarà il Presidente della repubblica a firmare ma sarà Renzi che apporrà una firma falsa sul documento come faceva da ragazzo quando frequentava la scuola. Poi il comico si ferma per inviare un vaffa… autografato dal suo smartphone… all’indirizzo di Renzi sul profilo del social twitter. Si torna in studio ed i conduttori annunciano il servizio di Cristiano Militello sugli striscioni e gli episodi accaduti durante le partite di calcio ripresi dai diversi stadi italiani. Un cittadino dall’aria smarrita, al rituale invito di salutare Ficarra e Picone risponde che non sa dove trovarli. In merito alla sconfitta del Real Madrid con la Juventus, Militello mostra un enorme gufo stampato sulla fusoliera dell’aereo su cui ha viaggiato la squadra spagnola. E’ stato lui la causa della sconfitta. Un filmato poi mostra il cronista inviato al ritiro juventino che non ha colto il momento adatto per lo scoop ed una scritta stampata per terra stracolma di errori. Poi si vede un tifoso fiorentino seduto su una scrivania improvvisata che richiede pareri sulla sua decisione di sposare una tifosa juventina. Ancora un video della redazione mostra una carrellata di selfie del campione Bobo Vieri, fatta durante la partita di lunedì scorso. Poi è la volta di ammirare un autogol fatto dal portiere del Torino. Mattia De Sciglio anticipa la rubrica “Tutti giù per terra” con una sua finta caduta. Al primo posto nella celebre classifica delle finte cadute viene mostrata quella del calciatore egiziano El Hamadi. La puntata termina così con il saluto dei conduttori che invitano a seguire, sulla stessa rete, l’imminente partita di calcio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori