REPLICA LA GABBIA/ Riassunto puntata 10 giugno 2015: come vederla in video streaming

- La Redazione

Ieri, 10 giugno 2015, è andata in onda una nuova puntata della trasmissione di approfondimento La Gabbia condotta da Gianluigi Paragone su La7. Vediamo il riassunto

la-gabbia-paragone
La Gabbia

Nella puntata di mercoledì 10 giugno 2015 della trasmissione di approfondimento La Gabbia, condotta sulle frequenze di La7 da Gianluigi Paragone, sono presenti in studio il giornalista Oscar Giannino, Claudia Fusani, il deputato Khalid Chaouki del Partito Democratico, Giampiero Mughini e Simone Dio Stefano di Casa Pound (Clicca qui per vedere la replica video streaming di La 7). La puntata come consuetudine si apre con lintervento satirico da parte di Paolo Hendel nei panni di Carcarlo Pravettoni per poi passare immediatamente al dibattito in studio che è incentrato sulla questione del centro di accoglienza di Mineo in Sicilia. Oscar Giannino rimarca il fatto che questo sia un grosso problema politico, aggiungendo che quanti stanno sfruttando questa situazione per trarre dei benefici economici possono essere considerati alla stessa stregua degli scafisti. Viene effettuato allinterno dello studio un veloce sondaggio sulle posizioni tenute dai Governatori della Lombardia, della Liguria e del Veneto, ritenendo che non siano razziste. Piuttosto critico Chaouki nei confronti dellEuropa gridando alla vergogna in quanto in questo frangente sta lasciando da sola lItalia ad occuparsi di questa vicenda. Si parla anche dello scandalo di Mafia Capitale e con Mughini che, seppure si definisca garantista, è conscio che in Sicilia cè un modo particolare da parte dei partiti per ottenere voti. Quindi viene mandato in onda un servizio nel quale si parla specificatamente di quello che sta succedendo a Roma con il sindaco Marino che ha rilasciato una breve battuta nel corso della quale ricorda come nemmeno la stampa si sia accorta di quello che stesse succedendo nella capitale, mentre Orfini rimarca come con larrivo di Marino nel Consiglio Comunale siano state prese una serie di misure per contrastare la criminalità e la corruzione. In studio Di Stefano si scaglia contro il Pd ed in particolare richiede con forza le dimissioni del sindaco Marino e si augura che presto si possa tornare al voto. Mughini contro Di Stefano rimarca come il suo atteggiamento sia finalizzato nellottenere il maggior consenso elettorale possibile. Viene quindi mandato in onda un servizio che racconta della rabbia della gente nei confronti delle istituzioni compreso lo stesso Marino per il caso del rom che ha travolto una donna alla guida di un auto e che dopo essere stato arrestato è stato quindi rilasciato. La discussione in studio divampa con Chaouki che tuttavia lancia una stoccata a Matteo Salvini ed alla Lega rimarcando come il Pd abbia reinserito il falso in bilancio come reato, cosa che era stata tolta in precedenza. In studio arriva proprio il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, che polemizza quello che è successo a Milano ossia con laccoglienza incivile riservata agli immigrati. Poi attacca facendo presente quanto accaduto in Sardegna dove sembra che degli immigrati abbiano protestato in quanto non avrebbero gradito il luogo dove vivevano peraltro pagato dallo Stato e quindi da tutti gli italiani. Chaouki non è assolutamente daccordo con Salvini ed anzi sottolinea che questa vicenda sia una bufala creata ad arte dallo stesso Salvini. Viene quindi mandato in onda un servizio nel quale si vede una nave battente bandiera britannica che fa scendere dei profughi in Sicilia. Giannino definisce assolutamente incivile la cosa soprattutto nel caso in cui non ci dovesse essere un accordo tra le quote di immigrati di cui i vari Paesi che compongono lEuropa si dovrebbero occupare. Si parla del fatto che per il momento lEuropa non abbia ancora preso una decisione per risolvere il problema degli immigrati e quindi scoppia un botta e risposta tra Chaouki e Salvini su chi abbia trionfato nelle scorse elezioni amministrative. Mughini sottolinea come in questo momento lItalia sia debole da un punto di vista diplomatico anche a livello europeo ed attacca Maroni per quello che sta facendo. Salvini invece attacca il Governo Renzi che sembra pronto a permettere a comuni ed enti di sforare il patto di stabilità per aiutare gli immigrati cosa che non è mai avvenuta per aiutare gli italiani in difficoltà. Dopo un nuovo collegamento con la stazione di Milano alle prese con larrivo degli immigrati, si parla di tassazione con Giannino che sottolinea come le tasse sulla casa siano aumentate in maniera considerevole mentre Salvini ripropone lidea della flat tax. La puntata si chiude con una serie di servizi come quello in cui si parla dei falsi di abbigliamento che arrivano dalla Cina, il servizio satirico di Andrea Rivera, il primato dellItalia nellutilizzo di pesticidi per la coltivazione della frutta, come riconoscere un kebab di alta qualità e il problema dei giocattoli tossici e molto rischiosi per i bambini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori