SUPERNATURAL 8/ Anticipazioni puntata 13 giugno 2015: Sam e Dean incontrano Metraton

- La Redazione

Supernatural 8, anticipazioni puntata 13 giugno 2015: i fratelli Winchester ricevono un messaggio da Kevin, si mettono sulle sue tracce e incontrano Metraton, che gli svela la terza prova

Supernatural_R439
Supernatural
Pubblicità

Anche nella prima serata di oggi, sabato 13 giugno 2015, Premium Action trasmetterà due episodi dellottava stagione di Supernatural: a partire dalle 20.25 verrà trasmesso il ventesimo, dal titolo Nella spirale del gioco, già trasmesso la settimana scorsa e di cui trovare il riassunto qui sotto. A seguire, invece, andrà in onda il ventunesimo, intitolato Grande illusione. I due fratelli Winchester riceveranno un videomessaggio da parte di un impaurito Kevin, che si trova tra le grinfie di Crowley: allinterno riconosceranno un simbolo appartenente ad un tribù di pellerossa, e si metteranno in viaggio per raggiungerla e vederci più chiaro, cercando di capire se essi possano centrare in qualche modo con Metraton. Intanto, la salute di Sam continua a peggiorare, ma una volta trovato colui che stavano cercando riusciranno in qualche modo a salvare Kevin e a scoprire in che cosa consiste la terza prova da affrontare.

Pubblicità

Dean (Jensen Ackles) si sveglia in un edificio che sembra una struttura sanitaria e con indosso una divisa militare risalente alla seconda metà del XX secolo. Uscito dalla stanza, si avvede subito di un gran numero di cadaveri disseminati nel corridoio e quindi, vista la data riportata su un giornale, scopre di essere stato catapultato nel 1951. Nello stesso momento un’ombra inquietante gli si avvicina. A questo punto c’è un salto temporale a 24 ore prima. Vediamo quindi Dean e Sam (Jared Padalecki) nel rifugio a Lebanon: il primo si avvede di come il fratello stia male, anche se Sam afferma che non è così. Dean non vuole che il fratello lo aiuti nella ricerca di Kevin, perchè lo vede molto affaticato. A questo punto arriva una mail da Charlie (Felicia Day). I due fratelli incontrano quindi la ragazza, la quale afferma di trovarsi in Kansas per una manifestazione fumettistica.

Pubblicità

Charlie passa ai due fratelli l’incartamento sul caso di un uomo che è deceduto con gli organi interni totalmente liquefatti e li mette al corrente di aver letto molto sulle creature soprannaturali. I due fratelli accettano di darle una mano, ma Sam ha ancora problemi fisici e alla fine viene sostituito da Charlie: quest’ultima insieme a Dean si fa passare per un agente dell’FBI. Tuttavia trovano un medico legale puntiglioso, di nome Jennifer O’Brien (Lynda Boyd), che non fa vedere loro il corpo senza una autorizzazione. Arriva la sera e due ragazzini in una zona isolata rinvengono il cadavere di un uomo con la pancia gonfia. Lo toccano con un bastone e il cadavere esplode. Dean e Charlie giungono sul posto e vedono che Sam li ha preceduti. 

Mentre i due fratelli discutono, Charlie si accorge di un segno blu sul braccio della vittima. I fratelli e Charlie fanno quindi ritorno nel rifugio e dopo alcune ricerche scoprono che quel segno è il “marchio di fabbrica” di un Djinn, il quale “contrassegna” in questo modo le vittime, le quali muoiono per la liquefazione degli organi. Intenzionati a recarsi in obitorio, vedono arrivare la dottoressa O’Brien, il medico legale che in precedenza ha negato loro l’autorizzazione. Charlie fa in modo di distrarla e i fratelli possono così dare un’occhiata al corpo, ma vengono a sapere che è già stato sottoposto a cremazione. Ritornati ancora nel rifugio, Charlie di nascosto dai Winchester passa dei fondi alla struttura sanitaria della zona, tutti per una certa Gertrude Middleton (Rhea Fedorchuk). Quindi, poco dopo, viene presa dal Djinn, che si scopre essere il medico legale.

I due fratelli si preoccupano per la sua scomparsa e quando Dean viene a conoscenza del fatto che la donna per cui ha trasferito i fondi non è altro che sua madre, la quale si trova in uno stato di coma non reversibile da quasi 20 anni, dopo essere rimasta vittima di un incidente mentre andava a prendere la figlia ad un festa. A questo punto decidono di andare in ospedale, ma Charlie non è lì. Quindi Sam scopre che già circa 10 anni prima vi era stato un caso simile e i due fratelli capiscono che il Djinn è il medico legale. A questo punto scoprono l’esistenza di un magazzino a lei intestato e qui vi è Charlie, che è tenuta prigioniera ed è costretta a sognare: il Djinn infatti trae linfa vitale dalla paura. I due fratelli arrivano nel magazzino e trovano la ragazza in preda ad un sonno profondo. Il medico legale viene freddato da Dean, il quale prova a salvare la vita di Charlie iniettandole un siero.

Il siero tuttavia non sortisce effetto e a questo punto Dean decide di raggiungere Charlie nell’incubo che sta vivendo: quindi beve una pozione che lo fa addormentare e lo porta nella realtà che Charlie sta vivendo in quel momento. Nel suo sogno Charlie è la protagonista di un videogame dove la sua missione è eliminare dei soldati-vampiri. Questo gioco è quello che le era costato l’arresto: l’aveva infatti “hackerato” e reso disponibile per tutti, senza costi. Charlie confida a Dean, che vediamo ora con la divisa militare di inizio puntata, come si ritenga responsabile della morte dei propri genitori. All’improvviso si trovano circondati dai vampiri e pur uccidendone molti rischiano di essere sopraffatti. Quindi finiscono in una stanza dove si avvedono della presenza della madre di Charlie e di Sam: tutti e due sembrano essere in coma. Dean dice a Charlie che l’unica strada per salvarsi è mettere da parte la paura.

Charlie alla fine vi riesce e i due si svegliano, con Sam che nel frattempo ha freddato il figlio del medico legale, responsabile dell’ultimo omicidio. A questo punto Charlie, dopo aver abbracciato i due fratelli per averle salvato la vita, si reca in ospedale. Qui si prepara a dire addio a sua madre, prima di dare l’ok allo spegnimento delle macchine che la mantengono in vita artificialmente. Nel frattempo i due fratelli si chiariscono tra loro e cominciano a pianificare la ricerca di Kevin. La scena finale vede Charlie che, prima di dare l’ok allo spegnimento delle macchine, legge “Lo Hobbit” alla madre: il motivo di questo particolare modo di dirle addio è nel fatto che era il libro che la madre le leggeva quando era piccola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori