CECILIA STRADA/ Chi è la figlia di Gino Strada, Presidente di Emergency e ospite di Che fuori tempo che fa. E’ polemica con Matteo Salvini?

- La Redazione

Tra gli ospiti di Che fuori tempo che fa in onda stasera su Rai Tre e condotto da Fabio Fazio, ci sarà Cecilia Strada, Presidente di Emergency, figlia di Gino Strada e Teresa Sarti

Strada_CeciliaR439
Cecilia Strada

Tra gli ospiti della puntata questa sera, sabato 6 giugno 2015, della trasmissione Che fuori tempo che fa, cè anche Cecilia Strada figlia di Gino Strada e Teresa Sarti ed attuale presidente di Emercengy. Cecilia Strada sul proprio profilo facebook ufficiale, ha pubblicato un post polemico nei confronti del segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, sulla vicenda degli immigranti: (hey, pss, Matteo Salvini, “migrante” non è gerundio. i gerundi sono quelli come speculando, respingendo, aizzando, istigando, disinformando…quelli lì). Miglia i 2mi piace da parte degli utenti con tantissimi commenti di sostegno: Ahahah grande Cecilia!!!, sono tanti i politici che non conoscono i GERUNDI. Clicca qui per vedere il post.

Tra gli ospiti di Che fuori tempo che fa in onda stasera su Rai Tre, ci sarà Cecilia Strada: è nata dal matrimonio tra due figure eccellenti, Teresa Sarti e Gino Strada. La mamma è stata una grande filantropa italiana, scomparsa nel 2009, che è stata la cofondatrice, insieme a suo marito, il celeberrimo medico chirurgo Gino Strada, della nota Organizzazione non governativa Emergency, di cui è stata anche la prima presidente. Cecilia Strada è attualmente sposata con Maso Notarianni, che all’anagrafe ha il nome completo di Tommaso Ferdinando Nogara-Notarianni, nato nel 1966, un noto giornalista italiano e direttore del quotidiano PeaceReporter online. C

Ecilia Strada, nata nel 1979, è laureata in sociologia. Essendo già attiva componente dell’ufficio umanitario di Emergency da anni, nel 2009, è diventata la nuova presidente della nota Organizzazione non governativa, a soli trentanni. Cecilia oggi è anche una giovane neo mamma da circa un mese. Nella sua carica di presidente di Emergency è succeduta a sua madre Teresa. Oggi Cecilia Strada è impegnata anche con pannolini da cambiare, con biberon da riscaldare oltre che con riunioni da tenere. Nei suoi 15 anni in Emergency ha lavorato sempre con molta professionalità e passione, due caratteristiche che per lorganizzazione Emergency vanno a braccetto. Secondo Cecilia, la professionalità consiste principalmente in una sanità di alto livello e soprattutto gratuita. L’obiettivo dellorganizzazione è sempre stato costruire e far funzionare gli ospedali in cui si possono portare con assoluta fiducia i familiari. Emergency ha infatti contrastato con tutte le sue forze l’idea di una sanità a pagamento mettendo come priorità la gratuità perché la salute è un diritto per tutti.

Oggi Cecilia deve anche conciliare il suo nuovo ruolo in Emergency con la recente maternità, ma ha la possibilità di lavorare soprattutto da casa, tramite il telefono e il computer. Insomma si sta organizzando. Secondo Cecilia se le donne in Afghanistan lavorano nei campi anche subito dopo aver partorito, anche quelle meno resistenti, possono sicuramente farcela anche le trentenni italiane. Emergency è nata come unorganizzazione per poter supportare le vittime delle guerre, ma oggi sta estendendo sempre più il raggio d’azione. Infatti gli intenti di Emergency sono molteplici, e si prefigge soprattutto di essere fedele all’articolo della nostra Costituzione che recita: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti”. Limpegno di Cecilia Strada e di emergency in questo senso ha portato oggi anche ad avviare unampia campagna per la raccolta fondi, detta Programma Italia, con lo scopo di riuscire ad aprire dei nuovi ambulatori per lassistenza sanitaria di tipo gratuito in tutto il nostro Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori