LA REGOLA DEL SOSPETTO/ Su Rete 4 il film con Al Pacino e Colin Farrell. Trailer

- La Redazione

La regola del sospetto,  la trama del film: su Rete 4 va in onda in seconda serata la pellicola del 2003 diretta da Roger Donaldson con Al Pacino e Colin Farrell.

la_regola_del_sospetto
Al Pacino e Colin Farrell sulla locandina de "La regola del sospetto"

Va in onda questa sera in seconda serata su Rete 4 il film “La regola del sospetto”, con Al Pacino e Colin Farrell. Sul film ci sono alcune curiosità che molti telespettatori non conoscono. Una di queste è che le foto nella scena di apertura che mostrano James Clayton con il padre sono realmente foto che ritraggono Colin Farrell con il padre Eamon. Un’altra riguarda la scena finale dell’inseguimento nel capannone tra Walter e James, che è stata girata sullo stesso det della prigione del film Chicago. Inoltre la pellicola contiene numerosi riferimenti alle opere dello scrittore Kurt Vonnegut Jr. Ecco il trailer del film.

Rete 4 propone questa sera in seconda serata il film di spionaggio “La regola del sospetto”, con Al Pacino e Colin Farrell. Nella pellicola del 2003 diretta da Roger Donaldson vediamo il giovane genio dell’informatica James Clayton venire notato dal reclutatore della CIA Walter Burke. L’uomo convince il ragazzo a entrare a far parte dell’Agenzia governativa e, nei duri mesi di addestramento passati in un luogo isolato chiamato “la Fattoria, Clayton imparerà due fondamentali regole del mestiere che si accinge a intraprendere: “Niente è come sembra” e “Non fidarsi di nessuno”. James dimostrerà di essere uno dei migliori aspiranti al posto di agente segreto e, dopo un test apparentemente fallito, verrà contattato da Burke. Il reclutatore della CIA gli affiderà la sua prima vera missione: investigare sulla collega Layla e sventare una possibile fuga di notizie, che però si rivelerà essere un inganno. Clayton rimarrà infatti invischiato tra dubbi e sospetti che lo porteranno a non fidarsi addirittura del suo stesso mentore, Walter Burke.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori