SUPERNATURAL 8/ Anticipazioni puntata 6 giugno 2015: Dean e Sam vengono contattati da Charlie Bradbury

- La Redazione

Supernatural 8, anticipazioni puntata 6 giugno 2015 su Premium Action: Dean cerca di far riposare e di tenere Sam lontano dal caso per cui sono stati chiamati da Charlie Bradbury

Supernatural_R439
Supernatural

Stasera, sabato 6 giugno 2015, su Premium Action verranno trasmesse due puntate dellottava stagione di Supernatural. A partire dalle 20.25 toccherà al diciannovesimo episodio, dal titolo Un taxi per linferno, mandato in onda anche la settimana scorsa e di cui trovato il riassunto qui sotto: subito dopo, invece, è in programma il ventesimo episodio, Nella spirale del gioco. Ecco qualche anticipazione: i due fratelli Winchester vengono contattati da Charlie Bradbury, che ha a che fare con una morte davvero inusuale, dal momento che il cadavere delle vittima appare totalmente liquefatto. Dean, mettendo suo fratello Sam alla prova al poligono, conferma i dubbi che lo assillano: a causa delle prove, sta diventando sempre più debole e non dovrebbe quindi esporsi a nessun tipo di rischio. Per questo motivo, Dean inizia ad indagare con laiuto esclusivo di Charlie, lasciando Sam da parte: ma tenerlo lontano non sarà facile come aveva immaginato

Samuel (Jared Padalecki) e Dean (Jensen Ackles) vengono raggiunti telefonicamente da Kevin (Osric Chau), il quale chiede loro di raggiungerlo presso l’imbarcazione di Garth. Appena arrivati, il ragazzo li mette al corrente del fatto di percepire distintamente nella sua mente la voce di Crowley (Mark Sheppard), proferente diverse minacce. Quindi svela ai due fratelli di essere riuscito a tradurre quella che è la seconda prova che è necessario sostenere “per riuscire a sigillare i cancelli infernali”. Questa prova consiste nello strappare un’anima innocente dagli inferi e portarla in Paradiso. Samuel e Dean con una magia riescono a catturare un demone appartenente al quadrivio. Dopo averlo sottoposto ad un interrogatorio sotto tortura riescono a scoprire che i Mietitori hanno la possibilità di trascinare appartenenti al genere umano negli inferi. I Winchester a questo punto chiedono a Ajay (Assaf Cohen) di dare loro un aiuto. Quest’ultimo è un Mietitore e dopo essersi fatto pagare li conduce negli inferi. Qui i due individuano in Bobby (Jim Beaver) l’anima da portare via: è finita all’Inferno senza un motivo, per una precisa volontà di Crowley. Quella che è la seconda prova vedrà però impegnato solo Sam: il fratello non è d’accordo, ma alla fine si rassegna e rimane con Kevin. 

A questo punto appare Naomi (Amanda Tapping), la quale prova un approccio con Dean rivelando quella che è la sua identità. Dean capisce chi è e le chiede di andarsene. Tuttavia la ragazza vuole aiutarlo, così come aveva provato a fare in precedenza nei confronti di Castiel, essendo il suo scopo quello di non vedere il Paradiso vittima di devastanti conseguenze. Però Dean rifiuta la sua proposta di aiuto e deve fare i conti anche con la mossa di Kevin, il quale gli svela di aver messo la tavoletta in un luogo segreto che non ha intenzione di rivelare a nessuno, come forma estrema di protezione della stessa. Nel frattempo, Sam è arrivato nel Purgatorio e si accinge ad entrare all’Inferno: la prova “dovrà essere superata entro e non oltre 24 ore”, gli ricorda Ajay. Sam riesce ad entrare negli inferi e a scovare Bobby: ci vuole però un po’ per convincerlo della sua identità. Contemporaneamente Crowley viene a conoscenza dell’accordo che Ajay ha stretto coi due fratelli. Interrogato il Mietitore, lo uccide dopo essersi sentito dire che effettivamente uno dei fratelli è negli inferi, ma non riuscendo a farsi svelare quale sia lo scopo di tutto ciò.

Per scoprire cosa hanno in mente i due fratelli, Crowley incarica la propria assistente di attivarsi per capire dove Kevin si sia nascosto. Nel frattempo Dean, dopo essere venuto a conoscenza grazie a Naomi del fatto che il fratello è arrivato sicuramente in Purgatorio, si avvede del fatto che Ajay, da cui voleva informazioni, è stato ucciso. Capisce allora che Samuel rischia seriamente la vita e si mette in contatto con Benny (Ty Olsson), auspicando un suo intervento. Il vampiro gli assicura il suo aiuto, perchè sulla Terra si sente come un pesce fuor d’acqua, non potendosi definire appartenente a nessun genere: non è infatti umano, ma nemmeno un vampiro. Benny è conscio del fatto che perderà la vita per andare in Purgatorio e trovare Samuel, ma la cosa sembra non toccarlo. Nel frattempo, Samuel ha lasciato l’Inferno con Bobby e si trova a dover combattere con un gran numero di entità vampiresche. Arriva quindi Benny a dargli una mano. Quindi gli fa presente che è stato mandato da Dean. Samuel e Bobby riescono alla fine ad arrivare al punto esatto da cui potranno fare ritorno tra i vivi e attraverso un particolare rito Bobby diviene temporaneamente parte di Sam, entrando nel suo braccio. Il minore dei due fratelli Winchester pensa che anche Benny stia per fare lo stesso, ma si rende quasi subito conto che quest’ultimo tutto vuole tranne che fare ritorno sulla Terra.

Benny si sacrifica volutamente per dare modo a Sam e Bobby di scappare e rimane a combattere con vampiri sopraggiunti in quel momento. A questo punto i due fratelli si ritrovano nel Maine. Bobby sta per entrare finalmente in Paradiso, ma improvvisamente compare un densissimo fumo nero. Crowley rivolgendosi ai due fratelli dice loro che non consentirà che l’anima vada in Paradiso. A questo punto rientra in scena Naomi, l’intervento della quale consente a Bobby di terminare il suo viaggio. Dean a questo punto comincia a pensare di poter nutrire fiducia nei suoi confronti. Ma nel frattempo Crowley ha scoperto dove si nasconde Kevin: per riuscirci è arrivato ad uccidere la madre del ragazzo, la quale però non gli ha svelato dove trovare il figlio. Alla fine questa informazione l’ha desunta dallo smartphone della donna. Trovato Kevin lo picchia selvaggiamente e lo rapisce. Samuel e Dean stanno tornando proprio nel luogo in cui il ragazzo si era nascosto e scopriamo che Dean non ha dato fuoco alle ossa di Benny: il motivo è che un giorno spera le loro strade si possano incrociare di nuovo. Giunti all’imbarcazione si avvedono della scomparsa di Kevin: ma quello del ragazzo appare come un allontanamento volontario, perchè Crowley ha magicamente fatto sparire i segni della colluttazione e del rapimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori