LUCA SOFRI/ Chi è il giornalista e scrittore ospite a Che tempo che fa

- La Redazione

Tra gli ospiti della puntata di Che tempo che fa in onda questa sera con la conduzione di Fabio Fazio ci sarà anche Luca Sofri, giornalista e scrittore italiano

Sofri_LucaR439
Luca Sofri

Che tempo che fa torna questa sera per una nuova puntata su Raitre con alla conduzione sempre Fabio Fazio. In studio ci sarà la nota firma del giornalismo italiano, Luca Sofri. Il giornalista, scrittore e conduttore sarà in studio per parlare del suo libro Notizie che non lo erano Perché certe storie sono troppo belle per essere vere. Sarà divertente sentir parlare delle più incredibili bufale circolate nei media, e soprattutto sul web, in questi anni?

Tra gli ospiti della puntata di “Che tempo che fa” condotta come sempre da Fabio Fazio questa sera su Rai Tre vi sarà lo scrittore e giornalista Luca Sofri. Nel colloquio con Fazio, oltre ad approfondire la conoscenza dell’uomo Sofri, sarà possibile ottenere qualche informazione in più sull’ultima fatica letteraria dello scrittore:”Notizie che non lo erano”, una raccolta a tratti esilarante delle tante notizie lanciate dai media e poi rivelatesi false. Ma chi è Luca Sofri? Nato a Massa, comune della Toscana, nel 1964, Luca Sofri è una nota firma del giornalismo italiano. All’attività di giornalista Sofri affianca quelle di scrittore e conduttore, sia radiofonico che televisivo. Prima di lui, ma per ben altri motivi, anche il padre (Adriano Sofri) divenne celebre negli anni Settanta. Durante i famosi “anni di piombo”,i fu infatti leader del movimento chiamato “Lotta Continua” e venne condannato a 22 anni di carcere con l’accusa di essere stato il mandante dell’omicidio del commissario di polizia Luigi Calabresi. 

Anche la compagna di Luca Sofri è senz’altro nota al grande pubblico italiano: si tratta infatti della giornalista e presentatrice televisiva Daria Bignardi. Sono tante le testate giornalistiche con cui Luca Sofri ha collaborato: dal Foglio, all’Unità, da Panorama a Gq, fino alla Gazzetta dello Sport sulla quale curava la rubrica “Notizie che non lo erano” (da qui il nome del saggio edito nel 2015), nel tentativo di fare un po’ di chiarezza tra le varie notizie del mondo sportivo. Sofri è anche collaboratore della rivista “Internazionale”, su cui cura una rubrica dedicata ad “Ebay”. Nel 2010 decide di fondare un quotidiano tutto suo, ma non si affida alla normale carta stampata e sceglie il web per diffondere informazioni e contenuti di qualità. Nasce così “il Post”, quotidiano online.

Luca Sofri è un grande appassionato di musica, e ha raccolto nel libro “Playlist” del 2006 quelle che secondo lui sono canzoni imperdibili (ben 2556). Alcuni anni più tardi, e precisamente nel 2011, esce il suo secondo libro, un saggio dal titolo “Un grande paese”: una raccolta che approfondisce e sviluppa le sue idee e teorie politiche, già anticipate nel blog personale chiamato Wittgenstein (dal nome del famoso pensatore e filosofo austriaco). La carriera di Luca Sofri arriva anche alla radio e alla televisione. L’esordio è su Radio 2, dove resta fino al 2009. Qui ogni giorno conduce insieme a Matteo Bordone (giornalista e conduttore radiofonico italiano), il programma “Condor” dedicato sia all’informazione italiana ed internazionale, sia al mondo del web. Nel mondo della tv le esperienze di Sofri si traducono nel 2002 nella conduzione della trasmissione di La7 “Otto e mezzo”, e sempre su La 7 nel 2005, con la conduzione di “Passato prossimo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori