SAVING GENERAL YANG/ Su Rai 4 il film di Ronny Yu sulla dinastia Song. Trailer

- La Redazione

Va in onda questa sera su Rai4 il film Saving General Yang, diretto da Ronny Yu e basato sulla leggendaria storia dei generali della famiglia Yang. Ecco la trama della pellicola

generali_yang_r439
Una scena del film

Questa sera su Rai Quattro viene trasmesso il film di genere storico azione, Saving General Yang, diretto nel 2013 dal regista di Ronny Yu e con Ady An, Adam Cheng, Vic Chow, Xin Bo Fu e Raymond Lam. Film ambientato in Cina intorno allanno mille, e nello specifico durante la dinastia Song. Un periodo caratterizzato da tante guerre per ottenere il controllo dellintero territorio. Un nuovo terribile scontro sta per insanguinare le terre cinesi, con lesercito Khitan che marcia contro quello dellimperatore che ne affida il comando al generale Yang. Ecco il trailer del film.

Va in onda questa sera su Rai4 il film Saving General Yang, diretto da Ronny Yu e basato sulla leggendaria storia dei generali della famiglia Yang. Siamo nel nord est della Cina intorno allanno Milla, con limpero che si trova ad essere guidato da tempo dalla dinastia Song. Un uomo di nome Yang Ye (Adam Cheng) che è il generale della dinastia nonché leader del clan Yang sta frustando i suoi due figli, il più giovane di età e l’altro anche piccolo che avevano preso parte ad un torneo di Kung fu a seguito del quale vi era la morte del figlio del loro clan rivale. All’indomani di quella morte Yang Ye e il leader dell’altro clan si incontrano, con loro vi è anche l’imperatore perché bisogna trovare una soluzione a quanto successo la notte precedente. Mentre ne discutono, la stazione che segnala quando vi è un’invasione imminente nel paese da l’avviso che qualcosa sta succedendo.

Si scopre che l’esercito Khitan ha invaso il paese perché vuole vendicarsi dell’uccisione del loro generale avvenuto tempo prima in un massacro ad opera del clan Yang. L’esercito in arrivo è guidato dal figlio del generale morto, inoltre la morte del figlio del clan rivale a Yang per mano dello stesso Yang ha fatto sì che il clan rivale venisse premiato con un numero pari a cinquantamila soldati per accogliere l’esercito Khitan. Invece il generale Yang è costretto a subire la punizione di guidare la carica per la dinastia Song ma naturalmente la disparità di uomini e armi fa sì che l’esercito Khitan abbia la meglio mentre il generale è costretto a subire questa sconfitta così tragica intrappolato dietro le linee nemiche. L’uomo infatti si ritrova all’interno di una città abbandonata mentre l’esercito Khitan capitanato dal proprio generale fa irruzione nella città e spargendo sangue e distruzione ovunque.

Nel frattempo al comando dell’esercito di Song è stato posto il generale del clan rivale che non ha alcuna intezione di salvare Yang Ye, vuole infatti punirlo per l’oltraggio dato alla sua famiglia. La moglie di Yang Ye decide di inviare i propri sette figli a salvarlo, tutto ciò si dimostra essere il piano del generale Khitan che ha intenzione di creare una vera e propria trappola per eliminare anche i figli di Yang Ye. I sette ragazzi con a capo il più grande aiutati e sostenuti in questo combattimento anche da un gruppo di soldati del clan Yang si trovano ad affrontare, per poter arrivare e raggiungere la Wolf Mountain, un esercito composto da migliaia di persone. Quando l’esercito Khitan viene a conoscenza della cosa, decide di far bombardare la città con numerose catapulte. I sette ragazzi e loro padre riescono a fuggire ma ora l’ostacolo maggiore è ritornare a casa sani e salvi.

La madre preoccupata che i ragazzi non facciano ritorno, si reca da un indovino che le comunica che purtroppo solo sei torneranno a casa, ma in realtà la profezia non viene rispettata in quanto fa il suo ritorno a casa soltanto uno dei sette figli che porta con se anche il corpo del padre, il generale Yang che sulla via del ritorno aveva perso la vita a causa anche dei mille infortuni che la prigionia gli aveva causato. Il ragazzo inoltre ha con se le armi dei propri fratelli uccisi dal generale Khitan ma anche la testa dello stesso generale. Successivamente sposa la sua amata dai tempi dell’infanzia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori