TEMPESTA DAMORE/ Anticipazioni: Julia fa scarcerare Patrizia. Ecco dove siamo arrivati (oggi, 8 giugno 2015)

- La Redazione

Tempesta d’amore, anticipazioni puntata 8 giugno 2015 e riassunto ultimo episodio: Patrizia viene scarcerate grazie alla testimonianza di Julia, tornerà ai suoi diabolici piani?

tempesta-amore
Tempesta d'amore

La telenovela tedesca Tempesta damore tornerà anche oggi, lunedì 8 giugno 2015, sul piccolo schermo di Rete 4 a partire dalle 19.30: abbiamo visto che Patrizia è stata arrestata e ora si trova in carcere, ma la situazione – come era già intuibile – non durerà a lungo, dal momento che Julia, vedendo la difficile situazione che Niklas sta attraversando, deciderà di testimoniare in suo favore e probabilmente fornirle un alibi per il momento dellomicidio. La donna, dunque, sarà libero molto prima di quanto si immagini: tornerà con le sue macchinazioni più agguerrita che mai? Sembra proprio di sì, ma questa volta magari non troverà pane per i suoi denti…

Patrizia (Nadine Warmuth) è riuscita nel suo piano. Finalmente Leonora (Julia Dahmen) è morta e lei è al sicuro. Nessuno potrà incastrarla, e per evitare ogni sorta di pericolo decide di eliminare del tutto le prove audio che la donna aveva raccolto. Leonora era stanca d’essere ricattata, e così era riuscita a ottenere le prove del coinvolgimento di Patrizia nel rapimento di Mila. Aveva inoltre contattato Friedrich (Dietrich Adam) e Charlotte (Mona Seefried), compiendo l’unico errore di sottovalutare la donna, dicendole il proprio piano. Il direttore dell’albergo sa di dover correre in aeroporto, dove Leonora dovrebbe prendere un volo per l’Africa a breve. Qui si dovrebbe concretizzare lo scambio, così che Friedrich possa incastrare finalmente sua nuora. Lungo la strada però si ritrova dinanzi a una scena atroce. C’è il cadavere di Leonora riverso in terra. Friedrich chiama subito la polizia, che analizza la scena del crimine ma pare non si possa far nulla.

Il commissario Meyser (Christoph Krix) parla con Friedrich e gli dice chiaramente che chiunque sia stato non ha lasciato prove. Non esiste modo dunque di creare un caso contro Patrizia. Friedrich sa per certo che è stata lei, ma la svolta arriva in casa di Patrizia, con Niklas (Jan Hartmann) che finalmente pare rendersi conto di chi è sua moglie. Ha più di un dubbi sulla sua moralità, e inizia a ritenerla in grado di tutto, come in realtà è, anche di uccidere qualcuno a sangue freddo per un semplice interesse personale. In albergo chi sta male per questa situazione è Julia (Jennifer Newrkla). Ha saputo della morte di Leonora e ritiene d’aver dato il via a tutto. E’ stata infatti lei a parlare per prima a Friedrich, dicendogli che non avrebbe dovuto fidarsi di lei. La sua intuizione era corretta, dal momento che la donna, sotto ricatto di Patrizia, lavorava per lei, avvicinandosi sempre più a Friedrich per un losco motivo. Tutto ciò, secondo Julia, ha portato alla morte della donna, e ritiene sia giunta ora di non occuparsi più degli affari della famiglia Stahl. Quando però si fa da parte si ritrova a parlare con Friedrich e Niklas, che le fanno capire quanto lei sia importante per loro, convincendola a tornare sui propri passi. Ian (Pierre Kiwitt) intanto si rende conto che il Furstenhof è fin troppo caro per le sue tasche. Deve dunque cambiare alloggio, scegliendone uno più a buon mercato.

Natascha (Melanie Wiegmann) continua a reputarlo ricchissimo, e per questo crede che si tratti di una prova, così da capire se lei tenga a lui davvero o ai suoi soldi. Decide dunque di stare al gioco, ma vi resterà bruciata. Infine Poppy (Birte Wentzek) inizia le lezioni di canto con Michael, ma le cose non vanno affatto bene. Lui è molto severo e in breve i due litigano. Alla fine il dottore si scusa e si riprende il lavoro per il matrimonio. Werner (Dirk Galuba), però, li vede insieme e ovviamente equivoca il tutto. Sebastian (Kai Albrecht) potrebbe dare la svolta alle indagini su Patrizia. 

Conferma che la donna ha utilizzato la sua auto, e i tempi corrispondono con la morte di Leonora. Le cose si fanno serie e Patrizia rischia grosso. Sebastian però non ci sta nell’essere ancora vittima dei suoi piani. Lei si precipita a rimuovere l’olio, che in fondo rappresenta l’unica prova che potrebbe incastrarla. Durante quest’operazione però ecco arriva il Commissario Meyeser, che la sorprende in flagranza. Non riesce ancora bene a capire cosa stia accadendo, ma di certo, dopo le parole di Friedrich, questo gesto la pone al centro dei suoi sospetti in questo caso. Patrizia è palesemente disperata, e così inizia a collezionare i segreti di cui è a conoscenza, così da poter ricattare qualcuno. La prescelta in questo caso è Julia. La ragazza ha fin troppo da perdere e Patrizia la minaccia, dicendole che la sua vera identità verrà a galla se non accetterà di fornire un falso alibi ma credibile, che combaci con l’ora dell’omicidio. Julia viene infine interrogata, ma quando le viene chiesto di Patrizia lei resta sul vago. Questa è la goccia che fa traboccare il vaso.

La polizia ora ha elementi sufficienti per andare ad arrestare Patrizia. In seguito però le cose paiono subire una svolta. La donna resta in carcere, con Niklas che neanche vuole vederla, sospettando di lei ormai da tempo, mentre proprio Julia pare aver ricordato un dettaglio fondamentale, che potrebbe anche dimostrare infine l’innocenza della donna. Natascha continua a godersi la propria relazione con Ian. L’uomo non ha idea di cosa lei pensi di lui, ovvero che è ricco sfondato. Il tempo trascorso insieme è molto piacevole per entrambi, ma alla fina la cantante si decide a vuotare il sacco. Gli dice infatti di sapere ormai tutto e che non c’è bisogno di metterla costantemente alla prova. Ora vuole che lui le dica che è ricco, così da poter iniziare una relazione senza bugie. Lui ovviamente casca dalle nuvole, e scopre la dura realtà che potrebbe mettere fine al loro rapporto. L’auto di Sebastian è ancora in mano agli agenti, che la analizzano interamente. Jonas (Sebastian Fritz) però vi trova un oggetto che potrebbe ricondurre proprio a Patrizia. Infine ci si ritrova in birreria, con Werner che ormai ha capito la situazione tra Poppy e Michael, che invita la sua promessa sposa. Al gruppo si accodano anche Alfons (Sepp Schauer) e Hildegard (Antje Hagen), ma l’uomo, come suo solito, commette una grossa gaffe, il che indispettisce non poco sua moglie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori