PENSAVO FOSSE AMORE INVECE ERA UN CALESSE/ Su Iris il film con Massimo Troisi e Francesca Neri. Trailer

- La Redazione

‘Pensavo fosse amore invece era un calesse’, pellicola del 1991 con Francesca Neri come protagonista femminile e Massimo Troisi va in onda stasera su Iris. Ecco la trama

Iris_Logo_2013_439
Il film in onda su Iris

Questa sera in onda alle 20.55 su IRIS il film “Pensavo fosse amore invece era un calesse”, una commedia del 1991 con Massimo Troisi. Tommaso, proprio il giorno prima delle nozze, viene lasciato dalla propria fidanzata. Sconcertato e spaventato la cerca in lungo e in largo ma non la trova. Quando finalmente ha notizie di lei, scopre che ora la donna vive con un nuovo compagno. Sicuro di essere l’uomo giusto, Tommaso non si perderà d’animo e cercherà di riconquistare l’amore della sua vita. Ecco il trailer del film.

Il cinema italiano la fa da padrone nella prima serata di Iris, stasera giovedì 16 luglio alle ore 21. Va infatti in onda un grande classico, e soprattutto una grande prova, sia d’autore che d’attore, di uno dei più amati mattatori della nostra tradizione culturale cinematografica, Massimo Troisi, che ha diretto e interpretato ‘Pensavo fosse amore invece era un calesse’, pellicola del 1991 con Francesca Neri come protagonista femminile. Un lavoro che è passato inoltre alla storia in quanto ultima regia di Troisi, che riuscirà poi, prima della sua prematura scomparsa, a ricoprire il ruolo da protagonista in ‘Il Postino’. Ecco la trama. ‘Pensavo fosse amore invece era un calesse’ è la storia, sentimentale e non, di Tommaso (interpretato da Massimo Troisi) e Cecilia (interpretata da Francesca Neri). Il loro rapporto sembra apparentemente solido, ed infatti i due sono destinati a sposarsi di lì in breve tempo. Ma c’è un tarlo che rode le sicurezze di Cecilia: la gelosia. La ragazza infatti si ritrova a perdere letteralmente la testa quando, durante un momento d’amore, Tommaso pronuncia il nome di un altra donna. E’ l’episodio scatenante che fa pensare a Cecilia di non essere l’unica donna della vita di Tommaso, e la tensione tra i due inizia a farsi sempre più crescente. Cecilia aggredisce Tommaso anche solo a una semplice telefonata di un’altra donna, e alla fine, senza più la certezza del loro amore, comunica al promesso sposo via citofono che il matrimonio non si farà più. Cecilia ha deciso di andarsene da casa, e Tommaso si ritrova da solo e sempre più confuso, visto anche l’improvviso precipitare degli eventi. La gelosia sembra davvero essere diventata il centro del mondo di Tommaso, che si ritrova anche a dover gestire le lusinghe della sorella di uno dei suoi più cari amici, Amedeo (interpretato da Angelo Orlando). La ragazza spinta dalla gelosia e dal senso di possesso verso Tommaso, cercherà addirittura di avvelenarlo con il caffè, e di distruggere la moto del nuovo compagno di Cecilia, Enea (interpretato da Marco Messeri), dandole fuoco. Un precipitare degli eventi che vede Tommaso quasi inconsapevole e impotente, comicamente coinvolto negli eccessi altrui. La storia tra Cecilia ed Enea nel frattempo prosegue, ma il nuovo ragazzo, pur avendo un enorme quantità di interessi e di progetti, si rivela poco concreto, oltre ad essere poco avvenente fisicamente. Particolare di cui Tommaso si meraviglia con Cecilia, ma la ragazza sembra decisa a non tornare sui suoi passi. Tommaso si rivolge così a una maga (interpretata da Nuccia Fumo), che lo coinvolge in un bizzarro rituale. Alla fine compreso quanto forte sia il legame che li unisce, Tommaso e Cecilia tornano insieme, incoraggiati anche da Enea che confessa di essere così innamorato ed ammirato dalla bellezza della ragazza, tanto da non aver mai espresso neanche una volta in maniera fisica il suo amore. Il giorno delle sospiratissime nozze sembra dunque arrivato, ma l’ultimo colpo di scena è dietro l’angolo. All’ultimo momento è infatti Tommaso che decide di non andare a proferire il fatidico sì, e invece di andare in chiesa si reca di nuovo dalla maga, per provare a farsi spiegare come mai, proprio nel momento decisivo, non si sente più di amare Cecilia come aveva invece sempre fatto fino ad allora. La ragazza viene avvertita tramite una lettera che Tommaso non si presenterà in chiesa, e che invece le chiede di presentarsi in un bar per parlare e provare ad affrontare la situazione. Cecilia si presenta al bar direttamente in abito nuziale, e lì i due scoprono che il problema non è il loro amore, niente affatto in discussione, ma il matrimonio in sé. Quindi, una volta trovato questo accordo e messa da parte la volontà di sposarsi, si mettono a parlare di cosa fare la sera, sempre vestiti da sposi, ma con la consapevolezza che la normalità della vita di tutti i giorni è ormai ripresa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori