TRUE LIES/ Su Rete 4 il film con Arnold Schwarzenegger e Jamiee Lee Curtis. Video trailer

- La Redazione

Su Rete 4 nella prima serata di oggi, lunedì 20 luglio 2015, alle ore 21.15, va in onda il film ‘True Lies’, pellicola del 1994 diretta da James Cameron. Vediamo la trama

Foto-Mediaset
Mediaset
Pubblicità

Questa sera Rete Quattro alle 21.25 trasmette il film  d’azione  con A. Schwarzenegger “True Lies”. Helen è la moglie annoiata di un abitudinario impiegato. Un giorno la poveretta viene rapita e segregata da un gruppo di terroristi ISlamici che vogliono qualcosa da lei…ma cosa? Sarà proprio in questa occasione che la bella donna scoprirà che il maritino passa le giornate in maniera leggermente differente da quella che le ha lasciato credere: egli infatti da molti anni conduce una doppia vita allo scopo di nascondere il suo vero impiego: la spia. L’uomo, Harry Tasker, dopo aver fatto ammenda con Helen per le bugie dette, sarà costretto a rivelarsi per quello che è e ad entrare in azione e salvare ciò che ha di più caro. Ecco il trailer del film.

Pubblicità

In barba alle linee della trama che lo vogliono come uno spensierato film a metà tra commedia ed azione, ‘True Lies‘ – in onda stasera su Rete 4 – è stato in realtà uno spartiacque nella storia del cinema degli anni novanta. James Cameron è sempre stato infatti un grande appassionato di innovazione tecnologica, come dimostrato poi dalle future produzioni di ‘Titanic’ e soprattutto ‘Avatar’, e ‘True Lies’ è stata la prima pellicola ad utilizzare quelli che, da quel momento in avanti, sono stati chiamati ‘effetti normali’. Ovvero effetti speciali che ricreano al computer situazioni di vita quotidiana, teoricamente riproducibili con un vero set, ma ricostruite da zero al computer col risparmio scenografico che ne consegue. Nonostante questo, le numerose scene d’azione e l’investimento nella computer graphic hanno portato ‘True Lies’ ad essere il primo film nella storia del cinema a superare i cento milioni di dollari in costi di realizzazione. A fronte di un budget di 110 milioni di dollari, ‘True Lies’ ha rappresentato però un successo assoluto al box office, arrivando ad incassarne quasi 400 milioni. Un film che ha sempre riscosso un buon successo di audience anche nei suoi passaggi televisivi, e che sarà possibile rivedere oggi, lunedì 20 luglio, alle 21.15 nella prima serata di Rete 4.

Pubblicità

Azione allo stato puro quella che attende i telespettatori di Rete 4 nella prima serata di oggi, lunedì 20 luglio 2015, alle ore 21.15. Va in onda infatti ‘True Lies‘, pellicola del 1994 diretta da James Cameron, con Arnold Schwarzenegger e Jamiee Lee Curtis protagonisti. ‘True Lies’ chiude quella che è stata una lunga collaborazione, all’inizio degli anni Novanta, tra il regista che chiuderà quel decennio con il trionfo assoluto di ‘Titanic’, e l’attore per eccellenza di film d’azione, poi a sua volta destinato a diventare negli Stati Uniti Governatore della California. Il film è stato ispirato da un romanzo dello scrittore Philip Ross, intitolato ‘Sotto mentite spie’, che a sua volta aveva costituito la base per un film francese, intitolato ‘La Totale’, del quale Cameron ha poi acquisito i diritti e riscritto la sceneggiatura. Un lavoro compiuto contando sulla collaborazione di Schwarzenegger come principale protagonista, forte dell’esperienza già maturata con l’attore ai tempi della lavorazione dei primi due film della saga ‘Terminator’, che avevano regalato sia al regista che al futuro politico un’enorme popolarità a livello internazionale.

Ecco la trama. In ‘True Lies il protagonista è Harry Tasker (interpretato da Arnold Schwarzenegger), un tranquillo e mite rappresentante informatico che sembra condurre una vita assolutamente ordinaria. Tasker ha una moglie, Hellen (interpretata da Jamie Lee Curtis), e una figlia, Dana (interpretata da Eliza Dushku), che vedono l’uomo come un buon padre di famiglia, senza però slanci che lo possano rendere una personalità davvero interessante. La vita senza sussulti di Harry nasconde però un clamoroso segreto: l’uomo infatti in realtà è un agente segreto al servizio di un organizzazione, chiamata Omega Sector, che risponde direttamente al Governo degli Stati Uniti d’America. Harry dunque è abituato ad affrontare mille pericoli e le situazioni più assurde quando è in servizio, mascherando le sue assenze da casa come viaggi di lavoro e tenendo rigorosamente segreta la sua attività. Quindi, si trasforma nel quieto e ordinario rappresentante che la sua famiglia è abituata a conoscere.

Questa routine viene però sconvolta da una nuova missione che Harry si trova a dover affrontare: l’agente segreto deve infatti controllare l’attività di Juno Skinner (interpretata da Tia Carrere), una pericolosa spia che, secondo le informazioni in possesso dalla Omega Sector, sarebbe in collaborazione e in contatto costante con alcuni terroristi con base in Medio Oriente. Il caso Juno Skinner finisce con l’assorbire il tempo e le energie di Harry più di quanto ogni altra missione abbia mai fatto in precedenza, e l’assenza dell’uomo da casa inizia a farsi prolungata e sempre meno spiegabile agli occhi della moglie Hellen. La quale inizia a sentirsi trascurata e soprattutto sfiduciata nel rapporto con il marito, e decide così di abbandonarsi tra le braccia di Simon (interpretato da Bill Paxton). Quest’ultimo per conquistare Hellen usa un espediente che lo rivela essere l’esatto contrario di Harry. Nella vita di tutti i giorni Simon infatti è un noioso venditore d’auto, ma racconta alla donna di essere una spia costantemente impegnata in pericolose missioni segrete, per aumentare così il fascino davanti ai suoi occhi e conquistarla. Harry però viene a sapere dell’avventura extraconiugale della moglie, e a questo punto gli sviluppi si fanno imprevedibili, visto che l’uomo deve districarsi dai pericoli della missione e della minaccia rappresentata da Juno Skinner, ma anche dalla necessità di salvare il proprio matrimonio.

Mantenere la propria identità per Harry diventa sempre più difficile, e la situazione precipita inesorabilmente quando, a causa delle bugie di Simon, Hellen si ritrova rapita e minacciata dai terroristi islamici che sono in combutta con Juno Skinner. Nell’adrenalinico finale Harry dovrà usare tutta la sua forza dirompente e la sua abilità da agente segreto per salvare la vita della moglie ed il suo matrimonio, con Hellen che scoprirà dunque di essere sposata con un uomo tutt’altro che ordinario, anzi con un eccezionale eroe d’azione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori