The Missing/ Su La7 il film diretto da Ron Howard con Cate Blanchett. Il video trailer

- La Redazione

Questa sera, lunedì 27 luglio 2015, viene trasmesso nella prima serata di La7 il film “The Missing”, di genere western – thriller e diretto da Ron Howard, con Cate Blanchett. Ecco la trama

la7-logo
Il film è in onda su La7 in prima serata

Questa sera alle 21.10 la7 trasmette il film thriller-western “The missing“. Ron Howard, dopo “a beautiful mind” dirige una pellicola totalmente differente e con un cast d’eccezione rappresentato da Kate Blanchet e Tommy Lee Jones. La storia narra di Maggie, una donna medico vedova e mamma di due figlie. Un giorno una banda criminale uccide spietatamente il suo nuovo compagno e rapisce la sua figlia maggiore. Disperata, la donna si riferisce alle autorità che le promettono pronto intervento. Non contenta, accetta l’aiuto del padre col quale, da anni, non aveva contatti. Quest’uomo, Jones, mette tutto se stesso nella ricerca del luogo segreto che la banda ha scelto per tenere segregata la nipote Lilly. Scovato il nascondiglio Jones mette in atto alcune retate che, purtroppo, finiscono male. Spinto dalla nipotina più piccola Dot, Jones torna dai malviventi e libera Lilly e le altre ragazze recluse insieme a lei. Purtroppo il nonno eroe morirà durante la battaglia, riscattando però così i molto errori che in passato aveva fatto con la sua figlioletta Maggie. Ecco il trailer del film:

Il film The Missing, in onda stasera su La7, ha ricevuto unaccoglienza non proprio eccezionale tantè che ai botteghini è risultato un flop dal punto di vista economico, incassando solo 38 milioni di dollari in luogo di un investimento che si è aggirato intorno ai 60 milioni per una perdita di circa 22 milioni.

Questa sera, lunedì 27 luglio 2015, viene trasmesso nella prima serata di La7 il film di genere Western – thriller, The Missing, prodotto nel 2003 negli Stati Uniti dAmerica per la regia di Ron Howard e soggetto di Thomas Eidson. Le musiche sono state invece scritte da James Horner per conto dei produttori del film che sono Brian Grazer e Ron Howard. La durata della pellicola non considerando i vari stop pubblicitari televisivi è allincirca di due ore e diciassette minuti e nel cast sono presenti tra gli altri Cate Blanchett, Tommy Lee Jones, Evan Rachel Wood Jenna Boyd, Aaron Eckhart e Val Kilmer. Vediamo la trama.

Siamo nel 1885 in Nuovo Messico, una donna di nome Maggie (Cate Blanchett) deve occuparsi da sola delle proprie figlie e quindi è costretta a lavorare tanto pur di non far mancare niente alla bambina più piccola Dot (Jenna Boyd) e all’altra figlia che è adolescente di nome Lilly (Evan Rachel Wood). Maggie fa qualsiasi lavoro le capita ma più di tutto è famosa per essere la migliore guaritrice della zona. La donna infatti possiede una sorta di medicheria-infermeria presso la quale accorrono numerose persone bisognose. Maggie però insieme alle sue figlie e all’aiuto di due uomini, tra cui il proprio compagno, gestisce e porta avanti anche un ranch. Tra i tantissimi pazienti che accorrono presso di lei si presenta uno strano uomo con addosso vestiti indiani e con delle caratteristiche ed atteggiamenti particolari.

Maggie immediatamente riconosce in quell’uomo qualcosa di familiare, capisce che è suo padre Jones che l’aveva abbandonata quando era piccolissima per andare lontano e senza dare più notizie di sé. Maggie ha ancora una ferita aperta sull’abbandono subito da piccola e rifiuta qualsiasi tipo di contatto o riavvicinamento con il padre, decide però ugualmente di occuparsi di lui, lo cura ma non appena egli si riprende lo manda via. Successivamente Maggie ritorna alla sua vita di sempre e un giorno mentre è in viaggio per la città, viene assalita, sua figlia Lilly viene rapita mentre il suo compagno e l’altro uomo vengono uccisi.

L’altra figlia più piccola assiste alla tragedia ma per fortuna ne esce illesa, Maggie allora scappa per chiedere aiuto. In città viene informata che si tratta di una banda di criminali che ha già fatto numerose vittime e della quale se ne sta occupando l’esercito. In città ritrova nuovamente suo padre Jones che era stato imprigionato durante la notte a causa della propria ubriachezza. Maggie a questo punto essendo realmente rimasta sola non può far altro che chiedere aiuto a suo padre. Jones si propone di aiutarla e le racconta di aver sentito in giro che la banda di criminali che ha rapito sua figlia e ucciso il suo compagno e l’altro uomo è composta da alcuni uomini dell’esercito che però hanno perso il senno e che sono guidati da uno stregone indiano. Questa banda semina terrore e morte ed è avvezza a rapire le ragazze più giovani per poi rivenderle in Messico.

Maggie è scioccata dalla notizia, si accorge che l’esercito che dovrebbe occuparsi della loro tutela pensa ad altre cose così si convince che a liberare sua figlia deve essere proprio lei portando però con se anche sua figlia Dot nonostante la sua tenera età. Aiutata quindi dal padre e degli indiani Chiricahua, Maggie si mette sulle tracce della banda di criminali con l’obiettivo di trovare la figlia Lilly, purtroppo però il tentativo di liberazione fallisce. Maggie sa che non deve arrendersi, insieme a sua figlia ci sono altre sette ragazze anche esse prigioniere e quindi nonostante il fallimento iniziale e nonostante lo stregone avesse fatto su Maggie dei rituali di sofferenza, Jones e gli altri indiani riescono a salvare Lilly e le altre ragazze e a sconfiggere lo stregone anche se questo costa la vita a Jones.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori