LA GRANDE STORIA/ Anticipazioni e diretta streaming puntata 3 luglio 2015: “La meglio gioventù” italiana raccontata attraverso tre documentari

- La Redazione

La grande storia, anticipazioni puntata 3 luglio 2015: in “La meglio gioventù” Paolo Mieli ci racconterà tre diverse generazioni di italiani, dalla Grande Guerra ai figli del boom

grande_storia_R439
La grande storia

Va in onda questa sera su Rai Tre “La grande storia”. La puntata che vedremo s’intitola “La meglio gioventù” e ci racconterà attraverso tre documentari altrettante generazioni di italiani. A “La Grande Guerra. I ragazzi del 99”, dedicato ai giovani impegnati nel primo conflitto mondiale, seguiranno “I figli della Lupa”, sulla generazione del ventennio fascista, e “I figli del boom”, sui ragazzi nati durante la rinascita dopo la seconda guerra mondiale. Vi ricordiamo che oltre a poter seguire “La grande storia” sintonizzandovi su Rai Tre, il programma sarà trasmesso anche in diretta streaming sul sito di Rai Tv: clicca qui per vederlo.

L’appuntamento di stasera, venerdì 3 luglio 2015, de La Grande Storia in onda su Rai Tre, sarà dedicato ai documentari de “La meglio gioventù”. In questa puntata del programma condotto da Paolo Mieli vedremo tre generazioni diverse cresciute in tre momenti importanti per la storia del nostro Paese. Il primo dei documentari sarà “La Grande Guerra. I ragazzi del ’99”: poco più che adolescenti, i giovani italiani vennero gettati nel tritacarne della prima guerra mondiale, il conflitto che vide l’utilizzo di armi nuove e sempre più potenti affiancato alla mobilitazione di ogni risorsa della nazione. Sarà poi la volta del racconto della generazione del ventennio fascista. Il racconto si avvarrà del prezioso contributo del professor Luciano Canfora. In “I figli della Lupa” vedremo i giovani venire addestrati alla guerra educandoli, divertendoli, inquadrandoli, disciplinandoli. A raccontare questi ragazzi sarà Enzo Cicchino. Infine osserveremo l’Italia rinata dopo la guerra in “I figli del boom”. La prima generazione che non si ritrova a dover affrontare un conflitto mondiale vuole divertirsi, consumare, seguire tutte le mode e cambiare il mondo. I giovani dei favolosi anni ’60 verranno raccontati nel documentario di Ilaria Degano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori