TERMINATOR 2 IL GIORNO DEL GIUDIZIO / Su Rete 4 il film del 1991 diretto da James Cameron. Trailer

- La Redazione

TERMINATOR 2 – IL GIORNO DEL GIUDIZIO: vediamo la trama del film su Rete 4 del 1991 diretto da James Cameron e interpretato da Linda Hamilton e Arnold Schwarzenegger.

Telecomando_TvR439
Fotolia

Stasera va in onda su Rete 4 Terminator 2″ – Il giorno del giudizio con Arnold Schwarzenegger e diretto da Vincent Down. Un nuovo Terminator, più forte di quello di dieci anni prima e proveniente dal futuro, è sulle tracce di John, figlio della storica nemica del robot: Sarah Connor. “Il computer che controllava i robot, Skynet, inviò due Terminator a ritroso nel tempo. La loro missione: distruggere il leader della Resistenza umana, John Connor, mio figlio recita una battuta del film – Il primo Terminator era programmato per colpire me, nell’anno 1984, prima che John nascesse, e fallì la sua missione. Il secondo fu inviato per colpire direttamente John quando era ancora un bambino. Come per la prima volta, la Resistenza riuscì ad inviare un guerriero solitario con il compito di proteggere John. Si trattava solo di vedere quale dei due lo avrebbe trovato per primo”. Di seguito il trailer del film.

Nella prima serata del 6 luglio, su Rete 4 andrà in onda Terminator 2 – Il giorno del giudizio (Terminator 2: Judgment Day), una pellicola diretta nel 1991 da James Cameron, secondo atto di un ciclo composto da cinque film. La narrazione riprende a dieci anni esatti di distanza dalle vicende narrate nel primo episodio, con Sarah Connor (Linda Hamilton) detenuta in un manicomio criminale. A consigliarne il ricovero nella struttura, avvenuta dopo la nascita del figlio, il suo tentativo di distruggere tramite un attentato esplosivo una fabbrica di armamenti militari e computer collegati ad un progetto denominato Skynet. Sarah è considerata psicotica, a causa dei suoi continui accenni ad una prossima fine del mondo, fissata al 29 agosto del 1997. Il figlio, John (Edward Furlong) è stato a sua volta affidato ad una famiglia di Los Angeles, denotando chiari problemi per il distacco dalla madre.All’improvviso, sul nostro pianeta arrivano due cyborg, che pur essendo dotati di eguali caratteristiche, hanno però obiettivi diametralmente opposti. Il primo è un modello T-800, esattamente uguale al suo predecessore di dieci anni prima, che stavolta, però, ha il compito di difendere John dal secondo modello, un T-1000 dotato di una particolare caratteristica: è infatti in grado di assumere le sembianze di persone o oggetti coi quali entra in contatto.Il primo scontro tra le due macchine avviene in una sala giochi, ove T-800 sottrae John all’assalto di T-1000, che ha assunto le sembianze di un poliziotto. Ne consegue una rocambolesca fuga, nel corso della quale il Terminator mette al corrente il ragazzo di quanto sta accadendo. L’attacco di T-1000, infatti, è un atto preventivo teso ad eliminarlo in modo che non possa arrivare al 2029, quando proprio John guiderà un’attacco contro una delle basi dei cyborg di Skynet. Proprio quanto avvenuto in questa incursione, spiega peraltro il mutamento di T-800, il quale è stato riprogrammato da John Connor per diventare una sorta di guardia del corpo in una missione del passato, la stessa che sta andando in scena.e lo riprogrammerà perché svolga il compito di difensore di John decide quindi di credere alle parole del cyborg e di farsi accompagnare nel manicomio criminale in cui è rinchiusa Sarah per consentirle di sottrarsi alla minaccia incombente. La coppia arriva proprio durante un suo tentativo di evadere, ma avendo previsto l’evento, anche l’altra macchina è nel frattempo arrivata sul luogo, cercando di ucciderli, senza però riuscirvi. I fuggitivi si allontanano quindi dal manicomio criminale rubando un’autoveicolo, a bordo del quale si dirigono verso il deserto californiano, con l’intento di raggiungere Enrique Salceda (Castulo Guerra) un contrabbandiere di armi pesanti che proprio Sarah conosce ormai da lunga data.Proprio nel corso del viaggio, T-800 mette al corrente Sarah di quanto dovrebbe succedere nel futuro, rivelando che il principale responsabile della guerra nucleare che scoppierà sarà Myles Dyson (Joe Morton), l’uomo che dirige la Cyberdyne Systems Corporation. Proprio lui, infatti, aveva rinvenuto un chip e un braccio che erano i resti del primo Terminator, originando le ricerche sfociate infine nello sviluppo di un esercito di cyborg e di Skynet, un progetto commissionato a livello governativo. Proprio per cambiare gli eventi, Sarah decide quindi di fuggire dal resto della comitiva, con il preciso intento di uccidere Dyson e impedirgli di portare a termine il suo progetto. Quando però lo trova, dopo averlo ferito non riesce a concludere la sua missione, a causa della concomitante presenza della moglie e del figlio dell’uomo. Quando arrivano sul posto T-800 e John, la macchina decide di rivelare a Dyson i veri effetti che avranno le sue ricerche sui futuri destini del pianeta, convincendo l’uomo a distruggere i progetti elaborati sino a quel momento. Inoltre Dyson si attiva per accompagnare il gruppo presso la sede della Cyberdyne Systems, per consentirgli di entrare in possesso del braccio e del chip utilizzati come base delle ricerche. Il contemporaneo intervento del T-1000 e della polizia provoca però la morte di Dyson nel corso dell’esplosione del centro di ricerca.L’ultimo atto della sfida tra i due cyborg ha come teatro una fonderia, dove pur partendo da condizioni di netto svantaggio strutturale, il T-800 riesce infine ad eliminare l’avversario. Subito dopo, però la macchina superstite si fa cadere nella vasca di acciaio fuso, in modo da non lasciare alcuna traccia della tecnologia con cui è stato costruito. Solo in questo modo, infatti, sarà possibile cambiare in modo definitivo gli eventi del 1997.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori