VACANZE IN AMERICA/ Su Rete 4 il film commedia del 1984 diretto dai fratelli Vanzina

- La Redazione

Oggi, martedì 11 agosto 2015, Rete 4 trasmette in seconda serata ‘Vacanze in america’, la commedia divertente dei fratelli Carlo ed Enrico Vanzina interpretata da De Sica e Calà. La trama

christian-de-sica
cristian de sica
Pubblicità

Questa sera alle 23.50 Rete 4 trasmette Vacanze in America, uno dei tanti capolavori fei fratelli Enrico e Carlo Vanzina, i registi italiani che hanno scritto la storia del cinema della nostra nazione. Il film girato nel 1984 annovera nel cast attori come Christian De Sica (interpreta Don Buro), Jerry Calà (interpreta Peo Colombo), Edwige Fenech (interpreta signora De romanis), Claudio Amendola (interpreta Alessio Liberatore) e Gianmarco Tognazzi (interpreta Filippo De romanis).

Vediamo la trama: la 3 C della scuola San Crispino decide di fare una gita negli Stati Uniti d’America, alla scoperta dei tantissimi luoghi che questa grande nazione offre. Il gruppo è guidato da Don Buro e Don Serafino, i due preti che accompagnano l’intera scolaresca. Il primo è un prete dai modi semplici e casarecci, proveniente da Ceprano (provincia di Frosinone), il secondo invece è un prete di una certa età che a causa dei suoi problemi di vista, viene preso in giro dai ragazzi di questa classe. Tra gli scherzi fatti, memorabile quello nel sexy shop con l’anziano prete in foto con alle sue spalle riviste dal contenuto erotico e pornografico, ovviamente colpa della sua poca vista è ignaro di tutto. Protagoniste del film le vicende dei ragazzi. Si parte da quelle di Peo Colombo che, con due suoi amici, va alla conquista di Las Vegas e di donne, trovando delusione su entrambi i fronti. Filippo De romanis invece si innamorerà di una bella americana facendo preoccupare sua madre, che insieme al buon prete ciociaro andrà alla sua ricerca, tra le strade ed i locali americani.

Pubblicità

Una volta trovato, in una stanza d’albergo in dolce compagnia, la madre, con l’aiuto di Don Buro, capirà che il proprio figlio non è più un bambino e che ha bisogno di fiducia e libertà. Nel frattempo Alessio Liberatore incontra in America la stessa ragazza conosciuta in aereo, Antonella. Scopre che la donna è fidanzata ma ciò non lo fa desistere dl conoscerla, forte anche dell’evidente scarso interesse del ragazzo di lei. Le avventure di questa scolaresca li porta fino in California dove, sulla Valle della morte, ci sarà un inedita sfida di calcio tra tifosi della Juventus e la scolaresca in questione, anticipata prima da cori da stadio da entrambi i fronti. Arbitro della gara sarà il buon Don Buro, la partita terminerà con un pareggio di 2-2, con la rimonta dei romani di due reti, opere di Alessio Liberatore.

Il film volge al termine con il pulman che deve riportare la 3° C all’aeroporto e serve una colletta finale da parte della classe per sanare i debiti di Peo Colombo e dei suoi fedeli amici. Una volta in Italia ognuno riprende la propria vita, Don Buro torna nella sua amata ciociaria, Alessio nel frattempo si fidanza e incontra Antonella, quest’ultima scopre che oramai è fidanzato. Il film si chiude con Peo Colombo che, in un locale, conosce una ragazza americana che è in Italia in gita con la sua classe e con due suore. Prima di ballare insieme alla ragazza, rivolto al barman, esclama:” Felice, per beccare l’americana bisogna giocare in casa”.

Pubblicità


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità

I commenti dei lettori