REAZIONE A CATENA/ Gli Italia 90 sono i nuovi campioni. Chi giocherà contro di loro oggi, venerdì 14 agosto?

- La Redazione

Oggi, venerdì 14 agosto, andrà in onda una nuova puntata di Reazione a catena, il game show condotto da Amadeus su Rai 1. Vediamo intanto come è andata ieri e chi ha vinto

Reazione_a_catena_Fb_r439
Reazione a catena

Oggi, venerdì 14 agosto, andrà in onda una nuova puntata di Reazione a catena, il game show condotto da Amadeus su Rai 1. Prima di scoprire chi giocherà oggi, diamo uno sguardo agli ascolti registrati ieri. Il programma è stato seguito da 4 milioni e 12 mila telespettatori con uno share del 30.95%. Ecco che cosa è successo: i nuovi campioni di Padova, ossia Enrico Monica e Gianni che si sono presentati ieri sotto il nome di “Cognatissimi” si sono scontrati con tre amici provenienti dalla provincia di Lodi gli “Italia 90”. Si tratta di Mattia, Paolo M. e Paolo che vogliono salire sul podio dei vincitori e, il primo gioco, lo dimostra ampiamente. Infatti Caccia alla Parola vede gli sfidanti individuare quattro soluzioni su sei e portandosi in vantaggio per 8.000 euro contro i 4.000 dei Cognatissimi. Amadeus prosegue con la prima Catena Musicale fornendo come indizio la parola energia. La catena, a parte una soluzione data dai campioni, vede il totale dominio dei ragazzi che hanno in mano la soluzione (Nel sole di Al Bano) ma della quale sbagliano il titolo della canzone.

La stessa sorte tocca ai campioni che, tuttavia, si vedono assegnare il premio ed è buono per loro per recuperare lo scompenso finanziario che si stava generando. La situazione vede i campioni assestarsi ad 11.000 euro contro i 18.000 degli Italia 90 che subiscono la parziale rimonta dei Cognatissimi che nella seconda manche azzeccano due risposte ma, lasciando la mano per un errore, permettono agli sfidanti di dare la soluzione (Viva la mamma di Bennato) che li fa salire a 31.000 euro contro 15.000 dei campioni. Il terzo gioco del Quando, Come, Dove e Perché, vede ancora i campioni perdere terreno, fornendo solo una soluzione su quattro e, alla fine della disputa, si può leggere questo dato parziale: campioni 19.000, sfidanti 43.000. E lora di Una tira lAltra. La prima manche si chiude con tre risposte esatte per i Cognatissimi contro due degli Italia 90 che hanno la gestione della zip da 15.000 euro che decidono di passarla ai campioni che la sbagliano. Ora il gap è ancora più ampio: 28.000 euro per i campioni contro 64.000 dei ragazzi lombardi. Situazione che non muta con la seconda manche che vede due soluzioni date dai tre cognati contro le tre fornite dagli Italia 90 che danno anche la giusta soluzione della zip da 20.000 euro.

Si va quindi al gioco che stabilirà il trio che andrà in finale con il parziale di 38.000 euro dei campioni e 99.000 euro degli sfidanti. L Intesa Vincente dei Cognatissimi è catastrofica e solo con un guizzo finale, riescono a guadagnare 4 punti. La prova degli Italia 90 non è tuttavia facile come si poteva supporre in quanto, se è pur vero che sono giunti al parziale di 7 punti, hanno commesso una serie di errori che li fa retrocedere a solo 5 punti ma tanto basta per il gioco finale dove si presentano con la cifra di 134.000 euro. L Ultima Catena a noi telespettatori non finirà mai di stupire e, certe prove spesso giocate da studenti universitari o, addirittura, laureati dovrebbero filar lisce come lolio e invece si inceppano su errori di mera ignoranza farciti da una arida immaginazione. Questo come preambolo per riassumere la prova degli Italia 90 che pur partendo da una somma decisamente significativa, riescono a giungere allultima domanda con soli 1.047 euro lasciando il resto sul tavolo da gioco per via di errori e non risposte. Neppure lultima parola da trovare crea un brivido, anzi. Dalla parola blocco dovevano trovare quella nascosta contenente GAE ma è troppo complicato, tanto da investire il 50% del montepremi (ridotto a 524 euro) per sapere laggancio finale che risulta essere quattro. Non gli sfiora minimamente che la soluzione è ganasce e dicono gambe alludendo a quelle del tavolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori